Categorie
SPETTACOLO

Franco Micalizzi chiede l’oscuramento di Facebook e Instagram in Italia

A seguito della rottura delle trattative tra SIAE e META, il compositore e autore italiano chiede oscuramento dei due social network.

A seguito della rottura delle trattative tra SIAE e META, Franco Micalizzi, compositore e autore italiano e Presidente SNAC (Sindacato Nazionale Autori e Compositori), chiede al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio l’oscuramento Facebook e Instagram sul territorio italiano.

Il comportamento di META nei riguardi degli autori e compositori italiani, suona come il diktat di un monopolista che, sentendosi la maggiore potenza dell’universo, si arroga il “diritto” di escludere dalle piattaforme di Facebook ed Instagram tutta le creazioni musicali di una intera nazione: L’ITALIA.

Cominciamo col dire che fino ad oggi questi signori hanno versato somme irrisorie, quale corrispettivo dell’utilizzazione delle opere musicali italiane, per questo, io credo, arriverà il giorno in cui, per vie legali, saranno costretti a versare il reale dovuto a tutti gli autori italiani e forse anche di tutto il mondo. Insomma ora che la SIAE trova il coraggio, si il coraggio, poiché contro i potenti o che tali si ritengono c’è sempre il timore di ritorsioni (che ci sono puntualmente state), di chiedere una revisione delle quote versate fino ad oggi da META, cercando di migliorare economicamente i diritti degli autori, la stessa META ci sbatte la porta in faccia trattandoci come dei miseri questuanti, nemmeno degni di essere ascoltati, chiudendo ogni trattativa. Il Governo Italiano, che dovrebbe essere il primo difensore della Cultura Italiana, avrebbe dovuto prima minacciare e poi comandare l’oscuramento di Facebook e Instagram nel caso in cui META non avesse concordato con SIAE una giusta misura nel pagamento dei Diritti. Per ora ho sentito da pochi politici solo qualche chiacchiera senza alcuna sostanza. Escludere la diffusione di opere musicali di un unico paese che ha avuto l’ardire di chiedere un piccolo aumento la dice lunga sull’etica ma soprattutto sull’arroganza di chi crede di potere imporre le sue regole a tutti. Io come Presidente dello SNAC chiedo al Capo dello Stato ed al Capo del Governo DI DECRETARE L’OSCURAMENTO DELLE PIATTAFORME RAPPRESENTATE DA META FINO A QUANDO NON SARA’ STATO RAGGIUNTO UN ACCORDO EQUO CON LA SIAE. Faccio un appello ai miei Colleghi compositori e autori affinché si uniscano in questa lotta per salvare la dignità di tutti gli AUTORI ITALIANI.

Franco Micalizzi Autore e Compositore di colonne sonore, Direttore d’Orchestra e Presidente SNAC (Sindacato Nazionale Autori Compositori)

Pubblicità