Camilla Magli annuncia l’EP d’esordio “Club Blu”, un disco che svela il mondo della cantautrice

Knock Out”, “Kanye West” e “Il fumo uccide”. Camilla Magli finora si è raccontata attraverso tre brani in cui ogni volta ci ha svelato qualcosa in più di sé, ma adesso è finalmente pronta ad aprirci le porte della sua più intima dimora. Venerdì 30 settembre arriva Club Blu (RCA Numero Uno/Sony Music Italy), il suo EP d’esordio, disponibile in pre-save e pre-add.

Stanza dopo stanza Camilla ci accompagnerà per mano nel racconto del viaggio che è stata la sua vita finora, attraversando la storia delle sue esperienze personali, da quelle positive a quelle negative, soffermandosi ad osservare da lontano i cambiamenti del passato, analizzando il rapporto conflittuale con se stessa e con gli altri. E poi ancora il trasferimento dal paesino piccolo del sud alla metropoli, dipingendo momento dopo momento la sua crescita interiore. Temi con cui la cantautrice è riuscita a raccontare il suo modo di vedere il mondo, dando voce allo stesso tempo a se stessa e agli altri. 

In questo viaggio la cantautrice è stata accompagnata da amici vecchi e nuovi, colleghi che la stimano e hanno deciso di far parte del suo primo progetto discografico: da Mahmood e Michelangelo, con cui ha condiviso gli anni di studio a Milano, a BigMama, conquistata al primo ascolto, e Bresh, con cui è nata subito una complicità artistica grazie a uno scambio di messaggi sui social. L’EP è infatti composto dai brani che lo hanno anticipato e dagli inediti Club Blu e “ORE”, quest’ultimo scritto da Franco 126, che rappresenta un momento di riflessione in cui il tempo sembra scorrere più lentamente per aiutarci a mettere in ordine i pensieri. Questa la tracklist completa di Club Blu:

  1. ORE
  2. IL FUMO UCCIDE
  3. KANYE WEST
  4. KNOCK OUT
  5. CLUB BLU

La copertina è un chiaro omaggio a “Broken English” di Marianne Faithfull, che per l’epoca ha segnato una rottura rispetto al passato e una rinascita personale della cantautrice. Il blu elettrico quasi accecante, la sigaretta accesa e il gioco di luci e ombre rappresentano alla perfezione anche questo primo lavoro di Camilla.