SPETTACOLO

Le Iene tornano sul caso del ginecologo di Bari. Lui afferma: “Se plagiassi queste persone non avrei questo consenso”

Ali­ce Mar­ti­nel­li tor­na a par­la­re dell’ormai noto gine­co­lo­go di Bari, il prof. Gio­van­ni Miniel­lo, fini­to in una bufe­ra media­ti­ca dopo l’inchiesta del­la tra­smis­sio­ne, comin­cia­ta con la testi­mo­nian­za di una gio­va­ne don­na cha ha scel­to di denun­cia­re pub­bli­ca­men­te la con­dot­ta del medi­co. Una nor­ma­le visi­ta gine­co­lo­gi­ca sareb­be diven­ta­ta una pro­po­sta a luci ros­se e l’atto ses­sua­le con lui sareb­be sta­to, a det­ta del lumi­na­re del­la gine­co­lo­gia, l’unica cura vali­da con­tro il Papil­lo­ma virus, che, aggra­van­do­si, sareb­be diven­ta­to un tumo­re. Dai rac­con­ti sem­bra che il medi­co “pre­scri­ves­se” alle sue pazien­ti rap­por­ti ses­sua­li con lui che, essen­do uno dei pochi vac­ci­na­ti con­tro l’Hpv, le avreb­be “boni­fi­ca­te” come pre­ven­zio­ne per il tumo­re all’utero. Intan­to l’Ordine dei Medi­ci ascol­te­rà il gine­co­lo­go per valu­ta­re even­tua­li prov­ve­di­men­ti disci­pli­na­ri ed è noti­zia di que­sti gior­ni che la Pro­cu­ra di Bari abbia aper­to for­mal­men­te un fasci­co­lo d’in­da­gi­ne, per veri­fi­ca­re quan­to denunciato.

Nel ser­vi­zio in onda doma­ni nuo­ve testi­mo­nian­ze di ex pazien­ti. Sono arri­va­te deci­ne di segna­la­zio­ni in reda­zio­ne che fareb­be­ro pen­sa­re che il medi­co adot­te­reb­be sem­pre lo stes­so modus ope­ran­di e, dai nuo­vi rac­con­ti del­le don­ne, sem­bre­reb­be che non sol­tan­to il medi­co avreb­be tra­di­to il rap­por­to di fidu­cia con le sue pazien­ti ma, in qual­che caso, si sareb­be spin­to oltre, cer­can­do di cir­cuir­ne alcune. 

“Mi sono sen­ti­ta nuda anche se per­fet­ta­men­te vesti­ta. Ha pri­va­to la mia digni­tà di don­na”, dice una di loro, descri­ven­do quel­lo che oggi sem­bra ormai un man­tra: “Pote­vo gua­ri­re solo gra­zie alla sua boni­fi­ca”. Par­la poi di una “tec­ni­ca roda­ta, affi­na­ta negli anni, dove tut­ti sape­va­no e nes­su­no ha fat­to nien­te”.

Qual­cu­na, che ha cedu­to ai “con­si­gli” del medi­co e con­su­ma­to rap­por­ti ses­sua­li con lui, volen­do­si libe­ra­re di un enor­me peso, oggi rac­con­ta all’inviata del­le Iene: “Ha ini­zia­to a stal­ke­rar­mi, mi tele­fo­na­va sem­pre, e pre­sa dal­la pau­ra ho cedu­to”. Poi, rac­con­ta: “Io dis­si «non so se ce la fac­cio, sono spo­sa­ta, mi sen­to male». Pian­si qual gior­no, fu come una vio­len­za. Non lo vole­vo fare ma lui mi dice­va che solo così sarei gua­ri­ta”, aggiun­gen­do che duran­te l’atto il medi­co l’avrebbe anche rim­pro­ve­ra­ta di esse­re poco pas­sio­na­le. Esat­ta­men­te come dis­se, tele­fo­ni­ca­men­te, alla com­pli­ce del­la tra­smis­sio­ne: “L’importante è che non stia come la vit­ti­ma sull’ara sacrificale”.

A que­sto pun­to Ali­ce Mar­ti­nel­li pro­va a par­la­re pro­prio con lui, rag­giun­gen­do­lo lun­go una stra­da di Bari e a poca distan­za dal suo stu­dio medi­co.

“Dot­to­re buon­gior­no, dopo il ser­vi­zio ci han­no scrit­to un sac­co di don­ne che han­no avu­to a che fare con lei, pazien­ti che lei ha con­vin­to che era­no mala­te, cer­can­do di por­tar­se­le a let­to…”

“C’è tan­to di let­te­ra­tu­ra che poi pro­dur­rò con altri mez­zi, let­te­ra­tu­ra scien­ti­fi­ca”, rispon­de il ginecologo.

Ma l’inviata con­ti­nua: “Da quan­to va avan­ti tut­ta que­sta sto­ria?

E lui: “Ripe­to, pro­dur­rò tut­ta la docu­men­ta­zio­ne”.

“Mi dice quan­te don­ne ha pla­gia­to in que­sti anni?… Don­ne che si fida­va­no di lei”, chie­de la Iena.

Ho avu­to com­men­ti e con­sen­si da cen­ti­na­ia di per­so­ne”, dichia­ra il medico.

“Con­sen­si?”, chie­de incre­du­la l’inviata.

Cer­to, sono venu­te pazien­ti che ave­va­no let­to tut­to e han­no con­fer­ma­to la sti­ma illi­mi­ta­ta”.

“Dot­to­re, noi abbia­mo rice­vu­to deci­ne di segna­la­zio­ni di don­ne che dico­no di aver vis­su­to lo stes­so pla­gio che lei ha ten­ta­to di fare con noi” gli spie­ga Alice.

“Non era un pla­gio era un’informazione”, affer­ma Miniello.

Era un’informazione che lei le boni­fi­ca­va?” con­ti­nua lei.

“Let­te­ra­tu­ra”

Mi dice cosa l’è pas­sa­to per la testa pro­fes­so­re?”  È l’ultima doman­da che gli rivol­ge l’inviata.

E il pro­fes­so­re rispon­de: “Se pla­gias­si que­ste per­so­ne, le ripe­to, non avrei que­sto con­sen­so”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: