SPETTACOLO

X Factor 2021, l’ultima puntata delle audition ha raggiunto oltre 754mila spettatori medi e uno share del 2,8%

Si chiu­de la pri­ma fase di sele­zio­ni di X Fac­tor 2021 con l’ultima pun­ta­ta del­le Audi­tion che ha visto i giu­di­ci Emma, Hell Raton, Manuel Agnel­li, Mika anco­ra più coin­vol­ti ed affia­ta­ti alla ricer­ca del talen­to. Una pun­ta­ta ric­ca di gran­di esi­bi­zio­ni e momen­ti musi­ca­li par­ti­co­la­ri, come l’i­ne­di­to duet­to tra Manuel Agnel­li e Ludo­vi­co Ter­si­gni, pro­ta­go­ni­sti di una ener­gi­ca ver­sio­ne live di “Stra­te­gie” (uno dei bra­ni più ama­ti degli Afte­rhours) con Manuel alla chi­tar­ra e Ludo­vi­co al basso. 

L’ultimo appun­ta­men­to con le Audi­tion del­lo show di Sky pro­dot­to da Fre­man­tle, su Sky Uno/+1 e on demand, ha rag­giun­to 754.402 spet­ta­to­ri medi con una share del 2,81% (con una per­ma­nen­za al 60%): i dati sono esat­ta­men­te in linea con quel­li del­la scor­sa set­ti­ma­na. Nei set­te gior­ni, il secon­do appun­ta­men­to di #XF2021 ha otte­nu­to 1.573.000 spet­ta­to­ri medi, in linea con il dato su base set­ti­ma­na­le del­la pun­ta­ta d’esordio sul­la pay. 

Sui social, inve­ce, la ter­za pun­ta­ta di X Fac­tor 2021 ha tota­liz­za­to 311.099 inte­ra­zio­ni tota­li in rile­va­zio­ne linear, risul­tan­do anco­ra pri­mo con­te­nu­to del­la gior­na­ta per nume­ro di inte­ra­zio­ni (even­ti spor­ti­vi esclu­si). Su Twit­ter l’hasthag uffi­cia­le #XF2021 è entra­to nel­la clas­si­fi­ca dei Tren­ding Topic per l’Italia diret­ta­men­te al pri­mo posto duran­te la mes­sa in onda, rima­nen­do­ci fino alla mat­ti­na di oggi (fon­ti: Tal­k­wal­ker, trends24.in).

Sono oltre ven­ti gli arti­sti che si sono esi­bi­ti davan­ti al tavo­lo dei giu­di­ci con per­for­man­ce uni­che e coin­vol­gen­ti. Ad apri­re la pun­ta­ta è sta­to Luce, nome d’arte di Luca, gio­va­ne can­tau­to­re che ha por­ta­to il suo deli­ca­to ine­di­to “Atlan­ti­de” che par­la di una festa ai con­fi­ni del mon­do dove esse­re se stes­si, sen­za sovra­strut­tu­re: con­qui­sta­ti subi­to i 4 sì. En plein di con­sen­si tra i giu­di­ci anche per la voce male­du­ca­ta di Plug­sain­ts, con il suo ine­di­to dal tito­lo “Colo­re”, e per la voce sen­za tem­po di Edo, gio­va­ne stu­den­te di inge­gne­ria che emo­zio­na tut­ti con la sua ver­sio­ne di “La casa in riva al mare” di Lucio Dal­la. I Mom­bao, spiaz­zan­te duo che si è pre­sen­ta­to a pet­to nudo e con il cor­po e il vol­to com­ple­ta­men­te pit­tu­ra­ti, han­no cat­tu­ra­to tut­ti con il bra­no ine­di­to “Toi­pa”, affa­sci­nan­te ria­dat­ta­men­to di un can­to bie­lo­rus­so. Tra le band, il sound ener­gi­co di Le Endri­go, con la loro can­zo­ne mani­fe­sto sul tema del ses­si­mo dal tito­lo “Cose più gran­di di te”, il rock dei Ben­ga­la Fire e l’incredibile trio Uma­ni Corea­ni, arri­va­ti diret­ta­men­te sul pal­co di X Fac­tor dal­la Corea all’in­se­gna dell’amore per il bel can­to ita­lia­no (por­tan­do “Come saprei” di Gior­gia): tut­ti loro han­no mes­so d’accordo i giu­di­ci e supe­ra­to il turno.

Ad uni­re Orien­te e Occi­den­te ci ha pen­sa­to anche Nava, la can­tau­tri­ce per­sia­na che si è esi­bi­ta con il suo ine­di­to “Sara­be”: per lei, ragaz­za con una per­so­na­li­tà iro­ni­ca e bril­lan­te, 4 sì con­vin­ti. «Sur­rea­le, diplo­ma­to, paz­zoi­de, col­to, ina­mi­da­to, bra­vo»: con que­sti agget­ti­vi Manuel Agnel­li ha foto­gra­fa­to il talen­to di Prot­to, istrio­ni­co can­tau­to­re tori­ne­se che ha mes­so in tasca i 4 sì gra­zie al suo ine­di­to “Fos­si ric­co”, in bili­co tra iro­nia e poe­sia. E anco­ra, tut­ta l’emotività del­le per­for­man­ce di due gio­va­nis­si­me sedi­cen­ni, Nico­le e Tess: la pri­ma, appe­na tra­sfe­ri­ta­si in Ita­lia dal­la Bul­ga­ria, ha stu­pi­to i giu­di­ci con la sua splen­di­da cover di “Je Veux” di Zaz suo­nan­do anche il kazoo; la secon­da ha emo­zio­na­to con l’i­ne­di­to “I’m Lost” dedi­ca­to alla sua ex ragaz­za. A chiu­de­re l’ultima pun­ta­ta di Audi­tion è sta­ta la chi­tar­ra blues di Phill Rey­nolds, che ha lascia­to tut­ti a boc­ca a por­ta con il suo per­so­na­lis­si­mo ria­dat­ta­men­to di “Ring Of Fire” di John­ny Cash.

Ulti­ma­te le Audi­tion, la pun­ta­ta di ieri si è con­clu­sa con il pri­mo atto del­la gran­de novi­tà di que­sta edi­zio­ne di X Fac­tor, l’abolizione del­la sud­di­vi­sio­ne in cate­go­rie tra­di­zio­na­li. I giu­di­ci si sono riu­ni­ti, insie­me al team musi­ca­le di #XF2021, espri­men­do pro­get­ti e impres­sio­ni: tenen­do con­to di que­ste valu­ta­zio­ni, oltre che del­le opi­nio­ni dopo l’ascolto nel­la pri­ma fase del­le Audi­tion, deci­de­ran­no 4 roster com­po­sti da 12 arti­sti cia­scu­no e fat­ti su misu­ra per cia­scun giu­di­ce. Ogni roster, che ter­rà den­tro sia soli­sti che band sen­za nes­su­na limi­ta­zio­ne data dal ses­so o dall’età, pren­de­rà for­ma solo sul­le pro­get­tua­li­tà arti­sti­che dei concorrenti.

I 12 can­tan­ti scel­ti in ogni roster saran­no dun­que i pro­ta­go­ni­sti dei quat­tro Boot­camp, al cen­tro degli appun­ta­men­ti dei pros­si­mi due gio­ve­dì. La pros­si­ma set­ti­ma­na, il 7 otto­bre, sem­pre alle 21.15 su Sky e NOW, arri­ve­rà quin­di l’attesissimo momen­to dell’elettrizzante mec­ca­ni­smo del­le sedie e ver­ran­no scel­ti i pri­mi pro­get­ti musi­ca­li che potran­no acce­de­re agli Home Visit di X Fac­tor 2021.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: