MUSICA

Fulminacci, guarda il videoclip del brano “Miss Mondo Africa”

Dopo un’estate ric­ca di con­cer­ti, qua­si tut­ti sold out, dove Ful­mi­nac­ci ha por­ta­to sui pal­chi di tut­ta Ita­lia i bra­ni del suo ulti­mo album, “Tan­te care cose” (Maci­ste Dischi/Artist Fir­st), l’artista pub­bli­ca il video­clip di Miss Mon­do Africa.

Il bra­no, ulti­mo estrat­to dal secon­do accla­ma­to album del gio­va­ne can­tau­to­re roma­no, è sta­to uno dei più atte­si e can­tan­ti dal pub­bli­co duran­te i con­cer­ti, capa­ce di coin­vol­ge­re tut­ti gli spet­ta­to­ri gra­zie al suo rit­mo incal­zan­te. Par­lan­do del video, Ful­mi­nac­ci com­men­ta:

Fuo­ri dal mio liceo un ragaz­zo sene­ga­le­se con la chi­tar­ra strim­pel­la­va sem­pre una can­zo­ne che face­va: “Afri­ca­no bian­co, bel­lo abbron­za­to, miss mon­do afri­ca”. Gli ho ruba­to il ritor­nel­lo e l’ho fat­to mio. Ami­ci­zia, sole, abbrac­ci.

Illu­stra­to, colo­ra­to e mon­ta­to da Mar­co Bran­ca­to, il video­clip è rea­liz­za­to in ani­ma­zio­ne 2D con un tra­di­zio­na­le pas­so a 2 fra­me by fra­me e alter­na sce­ne ambien­ta­te in cui si svol­ge la nar­ra­zio­ne a tran­si­zio­ni astrat­te dal gusto etni­co vol­te ad enfa­tiz­za­re il mood afri­ca­no, fil rou­ge di tut­to il bra­no. Si suc­ce­do­no quin­di spac­ca­ti di vita quo­ti­dia­na di due per­so­nag­gi che inva­do­no vicen­de­vol­men­te l’uno i momen­ti dell’altra. Pic­co­li demo­ni bloc­ca­ti in loop sur­rea­li dai qua­li non rie­sco­no a usci­re. Sono for­se un tor­men­to, un ricor­do, un’ipotesi. Oppu­re sol­tan­to atto­ri di una sto­ria, cuci­ta da un musi­ci­sta di stra­da su due igna­ri pas­san­ti, un pome­rig­gio sul lun­go Tevere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: