MUSICA

Asia Argento, guarda il videoclip del nuovo brano “I’m Broken”

È onli­ne su You­Tu­be I’m bro­ken (Ammo­nia Records), il video del nuo­vo sin­go­lo di Asia Argen­to, arti­sta a tut­to ton­do apprez­za­ta a livel­lo inter­na­zio­na­le per la sua ani­ma ribel­le e per la capa­ci­tà di abbat­te­re i con­fi­ni arti­sti­ci, dal­la musi­ca allo spet­ta­co­lo, infran­gen­do­ne i limi­ti a favo­re di un’espressione per­so­na­le e libe­ra. Il bra­no, impre­zio­si­to dal feat. dell’alfiere dell’Hip Hop ita­lia­no Dj Gruff, è già dispo­ni­bi­le in digi­tal down­load e in strea­ming ed anti­ci­pa il disco di pros­si­ma pub­bli­ca­zio­ne Music from my bed, un lavo­ro ori­gi­na­le che si muo­ve con natu­ra­lez­za tra l’inglese e il roma­ne­sco in una tem­pe­sta di suo­ni che misce­la­no elet­tro­ni­ca, trap, rap e world music, pro­dot­to dal por­to­ghe­se Hol­ly e let­te­ral­men­te con­ce­pi­to da Asia Argen­to in came­ra da let­to duran­te un iso­la­men­to for­za­to da un incidente.

Il video di I’m bro­ken è ope­ra del regi­sta Rober­to Ortu che com­men­ta così il lavo­ro: “La mia pazien­te Asia è arri­va­ta con una gam­ba rot­ta e qual­co­sa di più, le ho pre­scrit­to una cura poco pra­ti­ca­ta nel­la medi­ci­na inter­na­zio­na­le ma secon­do me effi­ca­ce: lo shi­ba­ri. Se il pro­ble­ma è il cor­po allo­ra tra­scen­di­lo. Il diret­to­re di pro­du­zio­ne del­l’o­spe­da­le, Giu­lio det­to anche Palo San­to, dopo una minu­zio­sa ricer­ca, con­tat­ta Gestal­ta, nota shi­ba­ri­sta con base a Ber­li­no. Asia è sta­ta accol­ta nel mio stu­dio dal­l’in­fer­mie­re Samue­le (non lo licen­zio per­ché bal­la anche men­tre cam­mi­na, e que­sto è fon­da­men­ta­le per la cura). L’in­fer­mie­ra Clau­dia e Vanes­sa si sono pre­se cura di Asia dei det­ta­gli este­ti­ci, nel­la mia strut­tu­ra i pazien­ti ven­go­no trat­ta­ti con l’i­dea che loo­king good, fee­ling fine. Asia attual­men­te è scap­pa­ta dal­la nostra strut­tu­ra, inges­sa­ta. I docu­men­ti visi­vi che vede­te, per mano di MR HONG, sono le uni­che testi­mo­nian­ze che ho di Asia del­la sua per­ma­nen­za qui. Ora è in giro per Roma, sicuro.”

I’m bro­ken è una can­zo­ne dal beat alle­gro e spen­sie­ra­to, sul qua­le Asia can­ta un testo scrit­to di get­to, autoi­ro­ni­co e al con­tem­po tor­men­ta­to e che com­men­ta affer­man­do:“Vomi­tai il testo su una del­le trac­ce di Hol­ly, ave­vo così biso­gno di scri­ver­lo che lo ter­mi­nai nel giro di ven­ti minu­ti. Vole­vo rac­con­ta­re il mio tor­men­to fisi­co e mora­le, il beat di Hol­ly era alle­gro, pie­no di spe­ran­za, e quin­di inve­ce di pian­ge­re sul­le mie mise­rie, scris­si un testo auto iro­ni­co. Mi ricor­do che ave­vo scrit­to una par­te in cui face­vo un paral­le­lo fra me e Fri­da Kahlo. Mi ren­do con­to che era azzar­da­to, non vole­vo natu­ral­men­te para­go­nar­mi a lei come arti­sta, ma la sua resi­lien­za, il suo modo di usa­re l’arte per esor­ciz­za­re la sua infer­mi­tà, riu­sci­re a dipin­ge­re quan­do era costret­ta a let­to, furo­no di enor­me ispi­ra­zio­ne per scri­ve­re il pri­mo testo, e tut­ti gli altri che seguirono.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: