MUSICA

Laïoung: “Vox Populi” è la voce del popolo, è il nuovo album dalle grandissime collaborazioni | Conferenza Stampa

E’ usci­to Vox Popu­li, l’attesissimo ter­zo album di Laïoung, che sarà dispo­ni­bi­le su tut­te le piat­ta­for­me di strea­ming e digi­tal down­load, pro­dot­to pub­bli­ca­to e pro­mos­so dal grup­po disco­gra­fi­co inter­na­zio­na­le Pla­net Records in col­la­bo­ra­zio­ne con RRR Records e distri­bui­to da Pla­net Distri­bu­tion (distri­bu­tion depart­ment del grup­po Pla­net Records).

Vox Popu­li è il pun­to d’arrivo di un viag­gio dura­to oltre tre anni nel qua­le, attra­ver­so gli incon­tri con la gen­te comu­ne, Laïoung svi­lup­pa le influen­ze e l’ispirazione all’origine di que­sto disco. 21 bra­ni in chia­ve trap sti­le Atlan­ta che espri­mo­no la “Voce del Popo­lo”, ascol­ta­ta in ogni ango­lo del mon­do duran­te i suoi viaggi.

Il nuo­vo album tra­smet­te sin­ce­ri­tà. L’ar­ti­sta, quan­do ha pre­sen­ta­to il nuo­vo pro­get­to, ha spie­ga­to che non ci dob­bia­mo aspet­ta­re un disco che rispet­ta una moda o le dina­mi­che auto­ra­li del momen­to. Laïoung ha scrit­to di pan­cia, sen­za nes­su­na influen­za. Que­sto è ciò che carat­te­riz­za il gros­so lavo­ro del­l’ar­ti­sta e che lo ren­de diver­so da un cer­to tipo di rap. Un appas­sio­na­to del gene­re non può non ascol­ta­re un album simi­le per­chè ne vale la pena. Infat­ti, la con­si­de­ra­zio­ne fina­le la lascio a voi, appas­sio­na­ti del gene­re. Ciò che pos­so dire io, inve­ce, è che chi pro­po­ne que­sto pro­get­to è sin­ce­ro e non lascia nien­te al caso. Le gran­di col­la­bo­ra­zio­ni pre­sen­ti nel disco sono mol­to inte­res­san­ti e ci fan­no capi­re che que­sto ragaz­zo è mol­to apprez­za­to anche dagli arti­sti del settore.

La trac­cia che ha pre­ce­du­to l’uscita dell’album è sta­ta il sin­go­lo “Fan­no di tut­to per hype (Trap­po­ca­lis­se)” fea­tu­ring Fabri Fibra, nel­la qua­le l’artista si è cimen­ta­to in una del­le col­la­bo­ra­zio­ni pre­sen­ti nel disco. Come a sot­to­li­nea­re la varie­tà del­le influen­ze rac­col­te nel suo lun­go viag­gio, come a voler espri­me­re con anco­ra mag­gior for­za la ric­chez­za del­la Vox Popu­li, Laïoung duet­ta con arti­sti dagli sti­li più diver­si: Fabri Fibra, Cle­men­ti­no, Marue­go, Max il Nano, Bel­lo Figo, Sho­w­ti­me Gp e Qba. Il disco, ad ecce­zio­ne del­le trac­ce “L’Ultima Paro­la” svi­lup­pa­ta a quat­tro mani con i pro­dut­to­ri inter­na­zio­na­li Cuban Dee­jays e Nes­su­no Lo Fa Come R” e “Mila­no­Shan­ghai” insie­me a The Dog, è sta­to inte­ra­men­te pro­dot­to dall’artista stes­so.

In con­tem­po­ra­nea all’u­sci­ta del disco vie­ne pub­bli­ca­to il video del nuo­vo sin­go­lo L’Ultima Paro­la che vede la col­la­bo­ra­zio­ne del grup­po inter­na­zio­na­le di pro­du­cers Cuban Dee­jays, pro­prio in que­sti gior­ni nel­le radio e charts in mez­zo mon­do con il loro ulti­mo sin­go­lo “Sound of Fie­sta (Vamos a la Pla­ya)” che vede il fea­tu­ring del­la star jamai­ca­na Shag­gy.

Il video de L’Ultima Paro­la è sta­to rea­liz­za­to dal regi­sta Ric­car­do Pisco­po (56K Pro­duc­tions), e met­te in sce­na il gio­co tra le par­ti in una dina­mi­ca di cop­pia: l’incomunicabilità e la soli­tu­di­ne che si può vive­re anche quan­do si è in due. Uno sta­re insie­me che pare for­za­to, pro­prio come reci­ta il testo del bra­no: “ed era sem­pre così, vole­vi l’ultima paro­la, ti ho dato l’ultima paro­la, hai pre­fe­ri­to me che resta­re da sola” .

Di Vox Popu­li Laïoung ci rac­con­ta: “Dopo Veni Vidi Vici non ho avu­to una vera pos­si­bi­li­tà di poter espri­me­re al meglio la mia arte e solo viven­do espe­rien­ze tra la gen­te, ascol­tan­do la “Voce del Popo­lo” sono riu­sci­to ad espri­me­re il meglio di me. VOX POPULI è il rac­con­to del­la mia vita in que­sti ulti­mi anni in musi­ca, spe­ro vi pos­sa pia­ce­re come è pia­ciu­to a me realizzarlo.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: