CONCERTI | EVENTI

Arena Suzuki ’60 ’70 ’80, è il momento della seconda serata all’Arena di Verona con Amadeus e tantissimi altri artisti

Dome­ni­ca Ama­deus con Are­na Suzu­ki ’60 ’70 ’80 ha ripor­ta­to all’Arena di Vero­na arti­sti leg­gen­da­ri e can­zo­ni ico­ni­che che han­no segna­to trent’anni del­la nostra sto­ria! Uno show che si è aper­to con gli Euro­pe e l’epica “The Final Count­do­wn”, che ha fat­to impaz­zi­re il pub­bli­co con i Vil­la­ge Peo­ple e i loro clas­si­ci, con San­dy Mar­ton su “Peo­ple from Ibi­za” e con Saman­tha Fox e la sua “Touch me”, che ha visto Ama­deus met­ter­si più vol­te in gio­co in pri­ma per­so­na, fino a sali­re sul pal­co in un per­fet­to out­fit anni ’80 con John­son Righei­ra.

Gian­na Nan­ni­ni, Lore­da­na Ber­tè,Oriet­ta Ber­ti, Alan Sor­ren­ti, Umber­to Toz­zi, Mau­ri­zio Van­del­li, Edoar­do Via­nel­lo, San­dy Mar­ton, Ser­gio Capu­to e Raf han­no fat­to bal­la­re e can­ta­re a squar­cia­go­la il pub­bli­co, men­tre il tem­po sem­bra­va esser­si fer­ma­to negli anni più ico­ni­ci del­la musi­ca ita­lia­na e mondiale.

Si sono suc­ce­du­te can­zo­ni indi­men­ti­ca­bi­li come “The final count­do­wn”, “YMCA”, “Bel­lo e impos­si­bi­le”, “Non sono una signo­ra”, “Ti amo”, “Figli del­le stel­le”, “Self con­trol”, “Vamos a la Pla­ya” e tan­ti altri bra­ni inter­pre­ta­ti dagli arti­sti ori­gi­na­li, can­zo­ni con un infal­li­bi­le pote­re evo­ca­ti­vo sen­za tem­po e così for­te da coin­vol­ge­re il pub­bli­co di tut­te le gene­ra­zio­ni. Imman­ca­bi­le l’omaggio a Raf­fael­la Car­rà, ico­na di ogni decen­nio, con Ama­deus che ha lan­cia­to dal­la con­sol­le la “Car­rà Compilation”.

Cre­sce l’attesa per il secon­do e ulti­mo appun­ta­men­to di “Are­na Suzu­ki ’60’70’80” che si ter­rà, mar­te­dì 14 set­tem­bre! Sono anco­ra mol­ti gli ospi­ti atte­si sul pal­co con le loro can­zo­ni leg­gen­da­rie, dagli Alpha­vil­le diFore­ver Youngagli Opus di Live is life”, da Gaze­bo diI like Cho­pina Tony Had­ley conGoldeTruedegli Span­dau Bal­let e poi Rober­to Vec­chio­ni, Pat­ty Pra­vo, Dona­tel­la Ret­to­re, Sabri­na Saler­no, Iva­na Spa­gna e tan­ti altri!

Que­sti show, che segna­no la pri­ma vol­ta di Ama­deus alla con­du­zio­ne sul pal­co dell’Arena nel­la “sua” Vero­na, por­ta­no il pub­bli­co a rivi­ve­re tre decen­ni emo­zio­nan­ti del­la musi­ca in Ita­lia, pun­teg­gia­ti dai rac­con­ti del padro­ne di casa, che fan­no da filo con­dut­to­re duran­te le sera­te. Ama­deus si tro­va per­fet­ta­men­te a suo agio nel ruo­lo di dj — mol­te di que­ste can­zo­ni, infat­ti, sono le stes­se che pro­po­ne­va nel­le sera­te in disco­te­ca all’i­ni­zio del­la sua car­rie­ra e poi quan­do si è fat­to stra­da nel mon­do del­la radio — e da subi­to accen­de l’entusiasmo del pubblico. 

Con lui in con­sol­le, Mas­si­mo Alber­ti, col­le­ga e ami­co con il qua­le con­di­vi­de la stes­sa pas­sio­ne per la musi­ca. L’Arena di Vero­na, pro­prio quel Tem­pio del­la Musi­ca dove tan­ti arti­sti han­no rice­vu­to la loro con­sa­cra­zio­ne, ieri sera è diven­ta­ta una gran­de mac­chi­na del tem­po e lo sarà anco­ra una vol­ta domani!

Bigliet­ti dispo­ni­bi­li sul cir­cui­to Tic­ke­to­ne:https://www.ticketone.it/artist/arena-60–70-80/. Si pos­so­no acqui­sta­re anche a Vero­na pres­so Vero­na Box Offi­ce (via Pal­lo­ne, 16 — 37121 Vero­na), aper­to dal lune­dì al vener­dì, dal­le ore 9.30 alle ore 12.30 e dal­le ore 16.00 alle ore 19.00.

ARENA SUZUKI ’60 ’70 ’80” arri­ve­rà anche su Rai 1, in onda in pri­ma sera­ta il 25 set­tem­bre e il 2 ottobre.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: