MUSICA

Benvenuti nel mondo di Maurizio Carucci. Da oggi è disponibile un prezioso podcast e da domani un inedito

Esi­sten­zia­le, ma anche socia­le, il viag­gio a cuo­re aper­to di Mau­ri­zio Caruc­ci tra ricor­di e radi­ci diven­ta un film da ascol­ta­re: Vado a tro­va­re mio padre Vita. Sogno. Viag­gio., il pod­ca­st dispo­ni­bi­le su Spo­ti­fy, Apple Pod­ca­st, Sprea­ker e su tut­te le piat­ta­for­me di strea­ming. Da oggi, di tutti. 

È una gio­ia poter rias­sa­po­ra­re un lavo­ro di Mau­ri­zio. La scrit­tu­ra genui­na e sin­ce­ra del­l’ar­ti­sta rega­la un’at­mo­sfe­ra uni­ca. Nel 2019 chiu­se il tour “Cosa fai que­sta not­te? Tour” can­tan­do Stai Tran­quil­lo, qua­si voles­se ras­si­cu­ra­re, ma tran­quil­lo non sono e se cer­co e non tro­vo altra musi­ca, io mi agi­to. Le can­zo­ni di Mau­ri­zio e degli Ex-Ota­go sono deli­ca­ti e pro­fon­di. Ti apro­no nuo­vi mon­di e immen­si oriz­zon­ti. Li puoi gusta­re maga­ri al Mare o a Maras­si, ovun­que.

Con que­sto pod­ca­st entria­mo con pri­vi­le­gio nel mon­do di Mau­ri­zio. Non che fos­se la pri­ma vol­ta, ma ora sco­pria­mo un pas­sa­to, un pre­sen­te e maga­ri un futu­ro di un’ar­ti­sta che ci ha rega­la­to una musi­ca vera, lon­ta­na dai soli­ti cliché.

Den­tro c’è tut­ta la sto­ria di Caruc­ci, agri­col­to­re, can­tau­to­re e lea­der degli Ex-Ota­go, che la scor­sa pri­ma­ve­ra, insie­me all’amico Mas­si­mo Mar­ti­na, ha attra­ver­sa­to l’Italia in bici­clet­ta. Quat­tro pun­ta­te suo­ni e paro­le per riav­vol­ge­re il nastro di un’esperienza catar­ti­ca e neces­sa­ria alla ricer­ca del­le pro­prie ori­gi­ni. Una sto­ria auten­ti­ca e sor­pren­den­te, un po’ let­te­ra, un po’ esplo­ra­zio­ne. Da Casci­na Bar­bàn a Taran­to e poi Coper­ti­no, il pod­ca­st cor­re velo­ce su due ruo­te lun­go i mil­le­due­cen­to chi­lo­me­tri per­cor­si da Mau­ri­zio per rista­bi­li­re un con­tat­to col padre, man­ca­to anni prima. 

“Da ragaz­zo can­ta­va e sogna­va una vita di musi­ca per me” – scri­ve Caruc­ci – “Sono anda­to a tro­var­lo con la spe­ran­za di riab­brac­ciar­lo, par­lar­gli anco­ra una vol­ta, rac­con­tar­gli quel­lo che sto facen­do e pas­sa­re momen­ti sem­pli­ci insie­me. Duran­te il viag­gio i ragaz­zi di Life­Ga­te mi han­no spie­ga­to cosa regi­stra­re, qua­li fra­me sareb­be­ro sta­ti uti­li per rac­con­ta­re que­sta espe­rien­za, vis­su­ta pia­no­for­ti nel­le orec­chie e lacri­me agli occhi.”

A tra­dur­re in musi­ca le emo­zio­ni con­den­sa­te nel pod­ca­st, vener­dì 10 set­tem­bre arri­va in digi­ta­le il bra­no La vita den­tro, ine­di­to mani­fe­sto e dichia­ra­zio­ne d’intenti pia­no dri­ven di un’esperienza più che mai segnan­te, suda­to arri­vo in vola­ta. Mau­ri­zio Caruc­ci l’ha con­fe­zio­na­to – curan­do­ne musi­che, testi, foto­gra­fie, gra­fi­che e par­te del­la pro­du­zio­ne – sen­za fil­tri e car­ta­mo­del­lo, con tan­ti cam­pio­ni di stof­fa uni­ti a for­ma­re un mashup di più bra­ni ora dream pop ora elet­tro­ni­ci: ci sono le rifles­sio­ni più inti­me tra le pie­ghe del­le cuci­tu­re, fram­men­ti di vita rea­le trac­cia­ti a par­ti­re dai suoi ascol­ti e dagli audio mes­sag­gi scam­bia­ti con gli affet­ti più cari. C’è lo smar­ri­men­to alla par­ten­za, di chi non sa cosa lo atten­de, e poi tut­ta la bel­lez­za nel tra­sfor­ma­re le dif­fi­col­tà in qual­co­sa di più lumi­no­so e sal­vi­fi­co, nel ritro­var­si e vive­re il sogno più gran­de / quel­lo che lascia sen­za paro­le / e che dura una vita. Ades­so, qui.

La scor­sa pri­ma­ve­ra quan­do ho let­to il post di Mau­ri­zio alla vigi­lia del­la par­ten­za per Taran­to l’ho chia­ma­to imme­dia­ta­men­te, con­fes­san­do­gli che mi sareb­be pia­ciu­to rac­con­ta­re que­sto suo viag­gio, in un modo diver­so rac­con­ta Gia­co­mo De Poli, diret­to­re arti­sti­co di Life­Ga­te Radio io e Mar­co Rip l’ab­bia­mo fat­to sen­za sape­re esat­ta­men­te cosa avrem­mo tro­va­to lun­go la stra­da e soprat­tut­to all’ar­ri­vo, ma ad atten­der­ci c’e­ra più di una sto­ria e che ora sia­mo dav­ve­ro entu­sia­sti di poter condividere”.

VADO A TROVARE MIO PADRE Vita. Sogno. Viag­gio. è pro­dot­to da Life­Ga­te Radio con il sup­por­to di Meta­tron, rea­liz­za­to da Gia­co­mo De Poli e Mar­co Rip, già auto­ri di “Big! Cola­pe­sce e Dimar­ti­no a Sanremo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: