TV | STREAM

“Antonino Chef Academy”, torna lo chef Antonino Cannavacciulo con il nuovo anno accademico

Die­ci nuo­vi e gio­va­nis­si­mi chef sono pron­ti per tor­na­re tra i ban­chi, nell’Accademia culi­na­ria più sfi­dan­te del­la tv ita­lia­na. In cat­te­dra, tro­ve­ran­no il pro­fes­so­re e men­to­re più irre­si­sti­bi­le (e ama­to), Chef Anto­ni­no Can­na­vac­ciuo­lo, pron­to a inse­gna­re tut­ti i segre­ti del mestie­re nel­le lezio­ni di Anto­ni­no Chef Aca­de­my, in arri­vo da dome­ni­ca 29 ago­sto per sei set­ti­ma­ne su Sky e NOW.

La pro­du­zio­ne ori­gi­na­le Ende­mol Shi­ne Ita­ly per Sky ripar­te per la sua ter­za edi­zio­ne con una nuo­va clas­se di gio­va­nis­si­mi pro­fes­sio­ni­sti – l’Accademia è aper­ta a ragaz­zi tra i 18 e i 23 anni – in gara per con­qui­sta­re l’ambitissimo posto ai for­nel­li del­la cele­bre e pre­sti­gio­sa cuci­na di Vil­la Cre­spi, risto­ran­te stel­la­to del­lo stes­so Can­na­vac­ciuo­lo. Lo chef gui­de­rà il per­cor­so for­ma­ti­vo che i die­ci affron­te­ran­no nel cor­so del­le pun­ta­te. Tra teo­ria e pra­ti­ca, per loro sarà un per­cor­so pie­no di sfi­de e pro­ve com­ples­se, tec­ni­che e rigo­ro­se, alcu­ne del­le qua­li si ter­ran­no anche in loca­tion esterne.

Gli stu­den­ti — tut­ti già con espe­rien­ze più o meno impor­tan­ti nei cur­ri­cu­lum del­la pro­pria sep­pur bre­ve car­rie­ra — dovran­no met­te­re in cam­po tut­te le cono­scen­ze pro­fes­sio­na­li e per­so­na­li in loro pos­ses­so per dimo­stra­re di poter fare il sal­to di qua­li­tà: in palio, per il vin­ci­to­re, ci sarà infat­ti l’approdo all’interno del­la pre­sti­gio­sa cuci­na di uno dei risto­ran­ti più esclu­si­vi d’Italia, Vil­la Cre­spi, 2 stel­le Miche­lin. Un risto­ran­te che è una vera espe­rien­za di vita, un luo­go uni­co in cui la filo­so­fia del­lo Chef fa incon­tra­re il ter­ri­to­rio pie­mon­te­se, al cui inter­no sor­ge, e quel­lo cam­pa­no, sua ter­ra natìa. Due cul­tu­re eno­ga­stro­no­mi­che in appa­ren­za lon­ta­ne tra loro, che però Can­na­vac­ciuo­lo fon­de in una cuci­na gio­va­ne e solare.

Le pro­ve di Anto­ni­no Chef Aca­de­my – al via il 29 ago­sto, ogni dome­ni­ca per sei set­ti­ma­ne alle 21.15 su Sky Uno (cana­le 108, digi­ta­le ter­re­stre cana­le 455), sem­pre dispo­ni­bi­le on demand, visi­bi­le su Sky Go e in strea­ming su NOW — vedran­no ogni con­cor­ren­te rea­liz­za­re dei piat­ti sul­la base di quan­to appre­so duran­te le lezio­ni di Chef Can­na­vac­ciuo­lo, sem­pre affian­ca­to dal fede­lis­si­mo sous chef Simo­ne Cor­bo. Al ter­mi­ne di ogni pro­va, ai gio­va­ni chef ver­rà asse­gna­to un voto, la cui som­ma andrà a deter­mi­na­re la clas­si­fi­ca fina­le: il con­cor­ren­te che avrà tota­liz­za­to il voto più bas­so sarà costret­to ad abban­do­na­re l’accademia.

GLI OSPITI

Anche quest’anno, mol­ti gli ospi­ti che accom­pa­gne­ran­no lo Chef Can­na­vac­ciuo­lo nel­le sue lezio­ni: il Food Desi­gner Pao­lo Bari­chel­la; il fisi­co e pio­nie­re del­la cuci­na mole­co­la­re in Ita­lia Davi­de Cas­si; lo Chef Loren­zo Cogo, una stel­la Miche­lin con­qui­sta­ta quan­do ave­va 25 anni; lo Chef Qui­que Da Costa, pre­mia­to con 5 stel­le Miche­lin per i suoi risto­ran­ti; Fabri­zio Fio­ra­ni, nomi­na­to Miglior Pastic­ce­re dell’Asia nel 2019 e mem­bro dell’Accademia Mae­stri Pastic­ce­ri Ita­lia­ni; lo Chef Vin­cen­zo Mani­co­ne, pre­mia­to con una stel­la Miche­lin dopo soli tre anni di atti­vi­tà; l’esperta di fora­ging Vale­ria Mar­ghe­ri­ta Mosca, fon­da­tri­ce del pri­mo e uni­co food lab al mon­do che lavo­ra esclu­si­va­men­te sul wild food; la Chef Chia­ra Pavan, pre­mia­ta nel 2019 come “Cuo­ca dell’anno” per la Gui­da dell’Espresso e Chef Inter­na­cio­nal per la rivi­sta Elle in Spa­gna e, nel 2020, come Miglior chef don­na per la gui­da Iden­ti­tà Golo­se 2020; lo Chef Flo­ria­no Pel­le­gri­no, una stel­la Miche­lin e 4 cap­pel­li nel­la Gui­da dell’Espresso col suo risto­ran­te a Lec­ce, inse­ri­to nel 2018 nel­la lista di For­bes 30 Under 30 nel­la cate­go­ria Arte; il pani­fi­ca­to­re Euge­nio Pol, da mol­ti defi­ni­to “il padre del lie­vi­to madre”; lo Chef pre­mia­to con 4 cap­pel­li dal­la Gui­da del­l’E­spres­so Wic­ky Priyan; il cof­fe­lier, ossia il “som­me­lier del caf­fè”, Fabio Sipio­ne; il gio­va­nis­si­mo Chef una stel­la Miche­lin Nico­la Som­ma; il mastro bir­ra­io Anto­nio Ter­zi, pre­mia­to con il sim­bo­lo del­la Chioc­cio­la, il più impor­tan­te, da Slow Food, che l’ha defi­ni­to “un model­lo per tut­to il set­to­re”. Fio­ra­ni, Pavan e Pel­le­gri­no, insie­me all’imprenditrice e moglie di Anto­ni­no Cin­zia Pri­ma­te­sta e, ovvia­men­te, allo Chef in per­so­na, saran­no gli spe­cia­li e inte­ger­ri­mi com­po­nen­ti del­la com­mis­sio­ne d’esame che dovrà giu­di­ca­re, nel cor­so del­la fina­le, gli chef stu­den­ti dell’Accademia arri­va­ti allo scon­tro decisivo.

LE PROVE

Per la pro­va sul­le tec­ni­che di cuci­na, gli stu­den­ti dovran­no met­te­re in pra­ti­ca le tec­ni­che basi­la­ri del­la cuci­na inse­gna­te da Chef Anto­ni­no. Ogni con­cor­ren­te, alla pro­pria posta­zio­ne, dovrà rea­liz­za­re un piat­to in base a quan­to appre­so dal­la lezio­ne. Una vol­ta esau­ri­to il tem­po a dispo­si­zio­ne e dopo l’assaggio di chef Can­na­vac­ciuo­lo, ver­rà asse­gna­to il voto. A segui­re, i test fuo­ri sede: in una loca­tion ester­na gli sfi­dan­ti, sud­di­vi­si in pic­co­li grup­pi e alla pre­sen­za dell’ospite che affian­che­rà il prof. Can­na­vac­ciuo­lo, dovran­no met­te­re alla pro­va le loro abi­li­tà pro­fes­sio­na­li. Al ter­mi­ne del­la pro­va ogni team rice­ve­rà il voto sul­la pro­va. Infi­ne, il test di appro­fon­di­men­to, una man­che indi­vi­dua­le che vedrà coin­vol­ti i ragaz­zi in una sfi­da sul­le nozio­ni appre­se duran­te la lezio­ne spe­cia­li­sti­ca tenu­ta da un “pro­fes­so­re” ospi­te. I con­cor­ren­ti, sot­to la super­vi­sio­ne di Anto­ni­no, affron­te­ran­no l’ultimo giu­di­zio, che non ver­rà sve­la­to ma anno­ta­to su un regi­stro per arri­va­re così al ver­det­to finale. 

GLI STUDENTI DELL’ACCADEMIA

Anche quest’anno, gli stu­den­ti che arri­ve­ran­no tra i ban­chi dell’Accademia saran­no 10, tut­ti con già all’attivo espe­rien­ze pro­fes­sio­na­li impor­tan­ti. Sono Anto­nel­la Roc­co, 21 anni di Paler­mo; Dar­lyn Mal­bran, 23 anni di Geno­va; Erion Fish­ti, 23 anni di Mon­te­sca­glio­so (Mate­ra); Fabia­na Qua­drel­li, 23 anni di Bari; Gabrie­le Gam­ba­rel­li, 22 anni di Mon­tec­chio Emi­lia (Reg­gio Emi­lia); Luca Gui­det­ti, 23 anni di Savo­na; Nico­lo’ Cac­cia­to­ri, 20 anni di Desen­za­no del Gar­da (Bre­scia); Patri­zio Cafi­so, 21 anni di Ragu­sa; Seba­stia­no Zor­gno, 21 anni di Casa­le Mon­fer­ra­to (Ales­san­dria); Vivien Aglio­ni, 23 anni di Cal­cio (Ber­ga­mo).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: