LETTURA

A Enrico Deregibus il Premio Enriquez per il libro “Francesco De Gregori. I testi. La storia delle canzoni”

Il libro “Fran­ce­sco De Gre­go­ri. I testi. La sto­ria del­le can­zo­ni” (Giun­ti), a cura di Enri­co Dere­gi­bus, ha vin­to la dicias­set­te­si­ma edi­zio­ne del “Pre­mio Nazio­na­le Fran­co Enri­quez. Cit­tà Di Siro­lo”.

Il gior­na­li­sta pie­mon­te­se nel­le oltre 700 pagi­ne del volu­me rac­con­ta le 219 can­zo­ni che De Gre­go­ri ha inse­ri­to nei suoi dischi dal 1972 a oggi, con ampie sche­de che riser­va­no mol­te sor­pre­se anche a chi cono­sce bene l’artista roma­no, uno dei più impor­tan­ti pro­ta­go­ni­sti del­la sto­ria del­la musi­ca in Ita­lia. Ad pre­ce­de­re le sche­de, i testi del­le can­zo­ni con­trol­la­ti e cer­ti­fi­ca­ti diret­ta­men­te da De Gre­go­ri. La moti­va­zio­ne del pre­mio recita: 

Il libro è il risul­ta­to di un inda­gi­ne accu­ra­ta e det­ta­glia­ta da par­te di Dere­gi­bus den­tro e al di fuo­ri del­le can­zo­ni, scan­da­glian­do con rispet­to tut­te le com­po­nen­ti: paro­le, musi­ca, arran­gia­men­ti, inter­pre­ta­zio­ne. Il libro rac­con­ta la nasci­ta, le fon­ti, l’ispirazione, la scrit­tu­ra, quel­lo che è suc­ces­so dopo l’uscita, le tan­te ver­sio­ni del loro auto­re e quel­le di altri. Un volu­me copio­so che gra­zie anche alla col­la­bo­ra­zio­ne di De Gre­go­ri ci resti­tui­sce il signi­fi­ca­to del­la crea­zio­ne, il frut­to del lavo­ro dell’anima e del­la ragio­ne”.

Il Pre­mio Enri­quez è orga­niz­za­to dal Cen­tro Stu­di Fran­co Enri­quez, diret­to da Pao­lo Lari­ci. È un rico­no­sci­men­to che vie­ne asse­gna­to a regi­sti, atto­ri, can­tan­ti, bal­le­ri­ni, musi­ci­sti, gior­na­li­sti, scrit­to­ri e per­so­nag­gi del­la comu­ni­ca­zio­ne che si sono par­ti­co­lar­men­te distin­ti nel­la sta­gio­ne 2020–2021 o nel­la loro car­rie­ra per un tea­tro, un cine­ma, una tv, una musi­ca , un’editoria e una comu­ni­ca­zio­ne di impe­gno socia­le e civi­le. Tra i pre­mia­ti di quest’anno, Iaia For­te, Giu­sep­pe Pam­bie­ri, Anna Bona­iu­to, Eli­sa­bet­ta Sgar­bi e, alla memo­ria, Car­la Frac­ci. La pre­mia­zio­ne avver­rà il 30 ago­sto a Siro­lo (Anco­na), al Tea­tro Comu­na­le Cortesi.

Enri­co Dere­gi­bus è gior­na­li­sta, sag­gi­sta, con­su­len­te o diret­to­re arti­sti­co di sva­ria­ti festi­val ed even­ti musi­ca­li, come “PeM Paro­le e musi­ca in Mon­fer­ra­to”, in cor­so in que­sti gior­ni in Pie­mon­te. È con­si­de­ra­to il mag­gior esper­to ita­lia­no di De Gre­go­ri, a cui ave­va dedi­ca­to fra l’altro “Fran­ce­sco De Gre­go­ri. Mi puoi leg­ge­re fino a tar­di”, bio­gra­fia del can­tau­to­re pub­bli­ca­ta nel 2015 sem­pre per Giun­ti. È inol­tre idea­to­re e cura­to­re del “Dizio­na­rio com­ple­to del­la can­zo­ne ita­lia­na” (Giun­ti, 2006) e, con Enri­co de Ange­lis e Ser­gio Secon­dia­no Sac­chi, di “Il mio posto nel mon­do. Lui­gi Ten­co, can­tau­to­re. Ricor­di, appun­ti, fram­men­ti” (BUR, 2007). Del 2013 è “Chi se ne fre­ga del­la musi­ca?”, una rac­col­ta anto­lo­gi­ca di suoi scrit­ti usci­ti su varie testa­te (NdA­Press).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: