NUOVE PROPOSTE

Cartapesta, guarda il videoclip di “Quello che si perde” con quattro protagonisti d’eccezione

Esce oggi, lune­dì 7 giu­gno, su You­Tu­be il video­clip di Quel­lo che si per­de, il nuo­vo bra­no di Car­ta­pe­sta, un pro­get­to pop nato qual­che mese fa dal­la col­la­bo­ra­zio­ne tra il can­tan­te Rober­to Col­za­ni, coma­sco clas­se ’96, e due ragaz­zi mon­ze­si del ’98, Ric­car­do Die­ci­due, musi­ci­sta, e Car­lo Ban­chel­li, autore.

Il cam­pio­ne ita­lia­no di sal­to in alto Gian­mar­co Tam­be­ri, la kara­te­ka cam­pio­nes­sa mon­dia­le Sara Car­din, il cam­pio­ne del mon­do di Ska­ting Loren­zo Guslan­di e la meda­glia d’o­ro euro­pea di gin­na­sti­ca arti­sti­ca Enus Maria­ni sono i pro­ta­go­ni­sti del video­clip. Lo sport come meta­fo­ra del­la per­se­ve­ran­za e del­la capa­ci­tà di supe­ra­re gli osta­co­li del­la vita.

Quel­lo che si per­de rac­con­ta di que­sto: del­la pau­ra di fal­li­re, del timo­re di per­de­re quei sogni che si inse­gui­va­no da bam­bi­ni, del­la for­za di non mol­la­re per ”anda­re insie­me a toc­ca­re le stel­le”.

«Nel­la vitaspie­ga­no i tre ragaz­zi lom­bar­di capi­ta di sen­tir­si smar­ri­ti, per­si tra la neces­si­tà di tro­va­re una stra­da sicu­ra e il desi­de­rio di inse­gui­re i nostri sogni. Da bam­bi­ni ci cre­dia­mo più legit­ti­ma­ti a fan­ta­sti­ca­re. Cre­scen­do, la pau­ra del giu­di­zio altrui e le insi­cu­rez­ze ci allon­ta­na­no dai nostri desi­de­ri. Ma for­se è pro­prio da gran­di che meri­tia­mo di dar­ci la pos­si­bi­li­tà di sogna­re, quan­do sia­mo pron­ti ad affron­ta­re il mon­do con la giu­sta matu­ri­tà e la con­sa­pe­vo­lez­za degli adulti».

Per­ché il nome “Car­ta­pe­sta”? La car­ta­pe­sta nasce dal­la fusio­ne di car­tac­ce e car­te di gior­na­le. Fogli appa­ren­te­men­te da but­ta­re via, ma che in real­tà con­ten­go­no paro­le, espe­rien­ze, vita del­la gen­te. Allo stes­so modo il pro­get­to Car­ta­pe­sta par­te dai fat­ti di vita quo­ti­dia­na, dal­le espe­rien­ze del vis­su­to e tro­va il modo di rime­sco­lar­le, per dare for­ma alla musica.

Rober­to Col­za­ni (Como, 13/11/1996) è la voce del pro­get­to, can­tau­to­re atti­vo sul ter­ri­to­rio lom­bar­do che da anni si dedi­ca alla sua più gran­de pas­sio­ne: la musi­ca. Car­lo Ban­chel­li (Mon­za, 23/01/1998), auto­re, scri­ve e si accom­pa­gna con la sua chi­tar­ra acu­sti­ca men­tre Ric­car­do Die­ci­due (Mon­za, 17/01/1998), musi­ci­sta, fre­quen­ta il con­ser­va­to­rio Giu­sep­pe Ver­di di Mila­no. Dopo la pub­bli­ca­zio­ne del pri­mo sin­go­lo “Rima­ni”, vener­dì usci­rà un secon­do ambi­zio­so bra­no inti­to­la­to “Quel­lo che si per­de”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: