MUSICA

Fiorella Mannoia, disponibile in edicola la prima uscita “I miei passi — Vol.1”

Una car­rie­ra lun­ga qua­si 50 anni, un’artista uni­ca, sti­ma­ta dai più gran­di auto­ri del­la musi­ca ita­lia­na e ama­tis­si­ma dal pub­bli­co. “I miei pas­si” di Fio­rel­la Man­no­ia arri­va in edi­co­la da oggi, a caden­za set­ti­ma­na­le: 5 volu­mi che rac­col­go­no il meglio del reper­to­rio del­la gran­de inter­pre­te, un’imperdibile anto­lo­gia da col­le­zio­ne. Occa­sio­ne irri­pe­ti­bi­le per rivi­ve­re le emo­zio­ni dei suoi suc­ces­si e del­la sua voce riper­cor­ren­do il suo straor­di­na­rio per­cor­so artistico.

“I miei pas­si” è com­po­sta da 5 usci­te set­ti­ma­na­li. Le pri­me 4 sono dop­pi CD che rac­col­go­no ben 138 bra­ni. Nel­le anto­lo­gie si sus­se­guo­no in ordi­ne cro­no­lo­gi­co i bra­ni di mag­gior suc­ces­so del reper­to­rio dell’artista. A que­sti si affian­ca­no i duet­ti, le cover e le ver­sio­ni live. Ogni usci­ta è arric­chi­ta da una lun­ga inter­vi­sta ine­di­ta in cui Fio­rel­la rac­con­ta la nasci­ta del­le sue can­zo­ni, i momen­ti in cui sono sta­te com­po­ste e inci­se, e rive­la tan­ti aned­do­ti e curio­si­tà lega­ti alla sua car­rie­ra. Chiu­de la rac­col­ta Padro­ni di nien­te”, il suo album più recente.

«Ave­vo 14 anni quan­do par­te­ci­pai al Festi­val di Castro­ca­ro. E già lì feci una scel­ta corag­gio­sa: a quel tem­po le don­ne can­ta­va­no le don­ne, por­tan­do in gara bra­ni di Mina o Pat­ty Pra­vo. Scel­si di can­ta­re ‘Un bim­bo sul leo­ne’ di Adria­no Celen­ta­no. Con la mia voce ho sem­pre pre­fe­ri­to il reper­to­rio maschi­le. La mia deci­sio­ne fu con­si­de­ra­ta biz­zar­ra ma ci fu Rave­ra che cre­det­te in meIni­zia così il rac­con­to del­la car­rie­ra di Fio­rel­la Man­no­ia (estrat­to dal boo­klet del pri­mo volu­me) nel­la lun­ga inter­vi­sta ine­di­ta con­te­nu­ta nei 4 dop­pi CD — È con ‘Come si cam­bia’ che ho vera­men­te capi­to e pre­so con­sa­pe­vo­lez­za che que­sto sareb­be potu­to esse­re il mio mestie­re e che que­sta mia voce ‘dram­ma­ti­ca’ riu­sci­va a susci­ta­re del­le emo­zio­ni, se ave­va un testo impor­tan­te. Fino a quel momen­to era sta­to un sus­se­guir­si di ten­ta­ti­vi nel tro­va­re una stra­da, una dimen­sio­ne arti­sti­ca che mi rappresentasse».

Con il pri­mo volu­me de “I miei pas­si” ini­zia il viag­gio alla risco­per­ta di una Man­no­ia ai suoi esor­di e ai suoi pri­mi suc­ces­si. La par­te anto­lo­gi­ca è dedi­ca­ta a 20 can­zo­ni sto­ri­che inci­se tra il 1972 e il 1988, segui­ta da un CD con 16 cover. Si par­te con “Ma qua­le sen­ti­men­to”, sin­go­lo trat­to dall’album di debut­to di una gio­va­nis­si­ma Fio­rel­la, del 1972. Segue una car­rel­la­ta di suc­ces­si, tra cui quat­tro bra­ni pre­sen­ta­ti al Festi­val di San­re­mo: Caf­fè nero bol­len­te (pri­ma vol­ta in gara davan­ti al gran­de pub­bli­co, nel 1981), Come si cam­bia (del 1984), Quel­lo che le don­ne non dico­no” (scrit­to per lei da Enri­co Rug­ge­ri nel 1987 e con il qua­le vin­se il Pre­mio del­la Cri­ti­ca e che anco­ra oggi è tra quei bra­ni con cui il pub­bli­co più la iden­ti­fi­ca) eLe not­ti di mag­gio” (pri­ma can­zo­ne scrit­ta per lei da Iva­no Fos­sa­ti e con cui bis­sa il Pre­mio del­la Cri­ti­ca nel 1988); ma anche Tor­ne­ran­no gli ange­li”, “L’aiuola”, “Sor­vo­lan­do Eilat”, “Basta inna­mo­rar­si anco­ra di te”, “Il tem­po non tor­na più”, “I dub­bi dell’amore”.

Tra le cover spic­ca­no “Anna e Mar­co”, “Stel­la di mare”, “Caru­so”, “La casa in riva al mare” di Lucio Dal­la, l’artista ita­lia­no for­se più ama­to da Fio­rel­la, tan­to da omag­giar­lo con l’album tri­bu­to A te. Ma c’è anche Lucio Bat­ti­sti con “E pen­so a te” e “Una gior­na­ta uggio­sa”; “C’è tem­po” di Fos­sa­ti, “Il pesca­to­re” di De André, “Ritor­ne­rai” di Lau­zi, “Io che amo solo te” di Endri­go; e poi “Ali­ce” di De Gre­go­ri, “Amo­re bel­lo” di Baglio­ni, “Dio è mor­to” di Guc­ci­ni, “Mar­ghe­ri­ta” di Coc­cian­te, “Cer­ca­mi” di Rena­to Zero, e “Ho impa­ra­to a sogna­re” dei Negrita.

Nel secon­do dop­pio volu­me, in edi­co­la il 4 mag­gio, un CD con i mag­gio­ri suc­ces­si del decen­nio 1989/1999 (“Anto­lo­gia 1989–1999”), bra­ni estrat­ti dagli album Di ter­ra e di ven­to”, “I tre­ni a vapo­re”, “Gen­te comu­ne”, “Bel­le spe­ran­ze” e Cer­te pic­co­le voci. Un decen­nio che con­so­li­da le col­la­bo­ra­zio­ni con i più gran­di auto­ri del­la nostra can­zo­ne fino a por­ta­re Fio­rel­la a rag­giun­ge­re il record per un’artista fem­mi­ni­le di 6 Tar­ghe Ten­co. A com­ple­ta­re il secon­do volu­me un CD con­te­nen­te la pri­ma par­te di una sele­zio­ne di duet­ti rea­liz­za­ti da Fio­rel­la nel cor­so del­la sua carriera.

La secon­da par­te dei duet­ti è con­te­nu­ta nel ter­zo volu­me, in edi­co­la l’11 mag­gio in dop­pio CD, insie­me all’antologia degli anni che van­no dal 2001 al 2019, con can­zo­ni estrat­te dagli album Fra­gi­le”, “Il movi­men­to del dare”, “Il tem­po e l’armonia”, “Sud”, “Fio­rel­la”, “Com­bat­ten­te” e Per­so­na­le. È in que­sto perio­do che Fio­rel­la segna una svol­ta impor­tan­te per la sua car­rie­ra, ovve­ro diven­ta­re can­tau­tri­ce lei stes­sa, scri­ven­do alcu­ne del­le sue can­zo­ni più ama­te degli ulti­mi anni.

Lun­ghis­si­ma la lista di arti­sti che han­no can­ta­to con Fio­rel­la. Nei due CD di cover con­te­nu­ti nel secon­do e nel ter­zo volu­me ci sono bra­ni con gli ama­tis­si­mi bra­si­lia­ni Cae­ta­no Velo­so, Gil­ber­to Gil, Mil­ton Nasci­men­to, Dja­van, Car­li­n­hos Bro­wn, Adria­na Cal­ca­n­hot­to; e con Pino Danie­le, Lau­ra Pau­si­ni, Adria­no Celen­ta­no, Iva­no Fos­sa­ti, Liga­bue, Danie­le Sil­ve­stri, Nic­co­lò Fabi, Enri­co Rug­ge­ri, Clau­dio Baglio­ni, Fran­co Bat­tia­to, Tizia­no Fer­ro, Fran­ce­sco De Gre­go­ri, Ron, Noe­mi, Cesa­re Cre­mo­ni­ni, Giu­lia­no San­gior­gi, Ales­san­dra Amo­ro­so, Mario Lavez­zi, Frank­ie Hi-NRG MC, Mas­si­mo Bubo­la, Dori Ghez­zi, Pau.

Il quar­to volu­me, in edi­co­la il 18 mag­gio, con­tie­ne un dop­pio CD con 33 bra­ni del reper­to­rio livedell’artista. Una sele­zio­ne che ripor­ta a una dimen­sio­ne, quel­la dei con­cer­ti, impre­scin­di­bi­le in tut­ta la car­rie­ra di Fio­rel­la, nel­la qua­le le can­zo­ni, quel­le del suo reper­to­rio o di quel­li di altri arti­sti, indos­sa­no una nuo­va veste musi­ca­le. In que­sto quar­to volu­me sono con­te­nu­ti bra­ni estrat­ti dai dischi live del­la sua car­rie­ra, a par­ti­re da Cer­te pic­co­le voci, pri­mo album dal vivo, data­to 1998.

In ulti­mo, il quin­to volu­me, che con­clu­de la serie il 25 mag­gio, è il recen­te album di ine­di­ti “Padro­ni di nien­te”, usci­to nel­lo scor­so autun­no 2020.

Musa del­la can­zo­ne d’autore, Fio­rel­la Man­no­ia si è sapu­ta distin­gue­re e affer­ma­re nel pano­ra­ma musi­ca­le ita­lia­no gra­zie all’intensità del­le sue inter­pre­ta­zio­ni, a un tim­bro voca­le incon­fon­di­bi­le, alla sua clas­se, alla sua fie­rez­za e al valo­re del­le paro­le da lei cantate.

È la pre­di­let­ta dei gran­di auto­ri e di gran par­te dei nostri can­tau­to­ri, che han­no scrit­to appo­si­ta­men­te per lei dei veri gio­iel­li. Una car­rie­ra impor­tan­te come ce ne sono poche; innu­me­re­vo­li i pre­mi con­qui­sta­ti ma soprat­tut­to l’amore incon­di­zio­na­to da par­te del pub­bli­co. Un’artista auten­ti­ca, che ha attra­ver­sa­to cin­que decen­ni con ele­gan­za, corag­gio e schiet­tez­za, e che tut­to­ra ci accom­pa­gna e ci emo­zio­na con la sua voce unica.

I miei pas­si sarà in edi­co­la a par­ti­re dal oggi, con caden­za set­ti­ma­na­le. Que­sto il pia­no del­le uscite:

  • 27 apri­le| I miei pas­si — Volu­me 1: CD1 Anto­lo­gia (1972–1988) + CD2 Cover
  • 4 mag­gio| I miei pas­si — Volu­me 2: CD1 Anto­lo­gia (1989–1999) + CD2 Duet­ti par­te prima
  • 11 mag­gio| I miei pas­si — Volu­me 3: CD1 Anto­lo­gia (2001–2019) + CD2 Duet­ti par­te seconda
  • 18 mag­gio| I miei pas­si — Volu­me 4: CD1 Live + CD2 Live 
  • 25 mag­gio | Padro­ni di nien­te — Volu­me 5
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: