TELEVISIONE

Le Iene, stasera nuovi scherzi e le testimoniane inedite sul caso di Giulia Schiff

Sta­se­ra, in pri­ma sera­ta su Ita­lia 1, nuo­vo appun­ta­men­to con “Le Iene”. Con­du­co­no lo show Ales­sia Mar­cuz­zi e Nico­la Savi­no con le imman­ca­bi­li voci de la Gialappa’s Band.

Rober­ta Rei rac­con­ta la sto­ria di Giu­lia Schiff, la gio­va­ne pilo­ta vene­zia­na, allie­va dell’Accademia di Poz­zuo­li, espul­sa dall’Aero­nau­ti­ca Mili­ta­re, dopo aver denun­cia­to di esse­re sta­ta vit­ti­ma di mob­bing e non­ni­smo, duran­te il suo “bat­te­si­mo del volo”. Nel gen­na­io 2019 la Schiff ha reso pub­bli­co un video in cui si vedo­no le vio­len­ze che avreb­be subi­to nel cor­so di una sor­ta di rito di ini­zia­zio­ne, avve­nu­to al ter­mi­ne del­le pro­ve e come con­clu­sio­ne del per­cor­so for­ma­ti­vo per gli allie­vi uffi­cia­li. Per dimo­stra­re la sua ver­sio­ne ha rac­con­ta­to di aver rice­vu­to per­cos­se e di esse­re sta­ta sbat­tu­ta for­te­men­te con­tro l’ala di un veli­vo­lo pian­ta­to nel cemen­to, pri­ma di esse­re get­ta­ta nel­la fon­ta­na del pin­gui­no, come da tra­di­zio­ne. La pilo­ta dice che da quel gior­no, alla scuo­la di volo di Lati­na (dove sta­va pro­se­guen­do l’attività di ser­gen­te, ndr.) le cose sareb­be­ro peg­gio­ra­te fino a che, a Poz­zuo­li, la gio­va­ne è sta­ta espul­sa. Per il suo avvo­ca­to Mas­si­mi­lia­no Stram­pel­li, “dopo i fat­ti di Lati­na c’è sta­ta una caren­za dell’Istituzione a capi­re la pro­gres­si­va emar­gi­na­zio­ne di Giu­lia. Lei ha cer­ca­to inva­no un cana­le di dia­lo­go, poi ha avu­to un crol­lo emo­ti­vo”. Giu­lia con­fi­da all’inviata di aver sof­fer­to tan­tis­si­mo, soprat­tut­to per la man­can­za di soli­da­rie­tà: “le don­ne che par­la­no non piac­cio­no a nes­su­no, soprat­tut­to nel mon­do mili­ta­re”, dice. Nel ser­vi­zio, alcu­ne testi­mo­nian­ze ine­di­te, con­fer­me­reb­be­ro quan­to rac­con­ta­to dal­la giovane.

Il pri­mo diver­ten­tis­si­mo scher­zo è quel­lo ai dan­ni di Gian­lui­gi Para­go­ne, gior­na­li­sta e par­la­men­ta­re, che cre­de­rà che uno dei suoi figli abbia per­so mol­ti sol­di per via del­le scom­mes­se clan­de­sti­ne e che, attra­ver­so tran­sa­zio­ni ille­ga­li, com­pia una serie di rea­ti per pro­va­re ad uscir­ne e per recu­pe­ra­re il dena­ro.  Com­pli­ce del­la Iena Seba­stian Gaz­zar­ri­ni, tut­ta la fami­glia del senatore.

Vit­ti­ma di Nico­lò De Devi­tiis è Pao­la Tur­ci. La can­tan­te cre­de­rà che sua nipo­te, per avvi­ci­nar­si al mon­do del­lo spet­ta­co­lo, abbia asse­con­da­to i con­si­gli di un pro­dut­to­re disco­gra­fi­co e abbia uti­liz­za­to il suo cogno­me, in quan­to già noto, per una serie di ini­zia­ti­ve pro­mo­zio­na­li, al limi­te del­la legalità. 

Ste­fa­no Cor­ti sot­to­po­ne scher­zo­sa­men­te alcu­ni poli­ti­ci ad un test sul­la cono­scen­za del­la lin­gua ingle­se, per pro­va­re a capi­re quan­ti rie­sco­no a fare la giu­sta tra­du­zio­ne dei ter­mi­ni stra­nie­ri, diven­ta­ti ormai d’uso comune.

Ulti­mo scher­zo è quel­lo di Ales­san­dro Di Sar­no fat­to a Filip­po Inza­ghi, ex cal­cia­to­re, attua­le tec­ni­co del Bene­ven­to Cal­cio. Il gior­no dopo una cena in un risto­ran­te con la sua com­pa­gna Ange­la (com­pli­ce del­lo scher­zo, ndr.), il pro­ta­go­ni­sta cre­de­rà di dover­si sot­to­por­re ad alcu­ne ana­li­si, per aver man­gia­to del pesce contaminato.

Il repor­ta­ge di Gae­ta­no Peco­ra­ro riguar­da l’inquinamento cau­sa­to dal­la gran­de quan­ti­tà di pla­sti­ca che ver­sa sui lito­ra­li sici­lia­ni, in par­ti­co­la­re nel­la spiag­gia di Mac­co­ni, in pro­vin­cia di Ragu­sa. Lì le dune di sab­bia nascon­do­no una vera e pro­pria bom­ba eco­lo­gi­ca che da anni è cono­sciu­ta con il nome di “Dune di pla­sti­ca”.

Vero­ni­ca Rug­ge­ri rac­co­glie lo sfo­go di una don­na che vive una dif­fi­ci­le sto­ria di vio­len­za e stal­king che quest’ultima denun­cia da mesi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: