TV | STREAM

Le Iene, Valentina Vezzali promette di interessarsi al caso Schwazer

Sta­se­ra, vener­dì 26 mar­zo, in pri­ma sera­ta su Ita­lia 1, nuo­vo appun­ta­men­to con “Le Iene”. Con­du­ce lo show il trio tut­to al fem­mi­ni­le com­po­sto da Nina Pal­mie­riVero­ni­ca Rug­ge­ri e Rober­ta Rei.

Tra le inchie­ste quel­la di Anto­ni­no Mon­te­leo­ne e Ric­car­do Festi­ne­se sul­la vicen­da di Alex Sch­wa­zer, il mar­cia­to­re ita­lia­no, meda­glia d’oro alle Olim­pia­di di Pechi­no nel 2008, appe­na assol­to dal­le accu­se di doping del 2016. Tro­va­to posi­ti­vo nel 2012, ave­va con­fes­sa­to. Oggi, inve­ce, in meri­to alle accu­se del 2016, si dichia­ra vit­ti­ma di un com­plot­to. Par­ten­do dal­le dichia­ra­zio­ni del cam­pio­ne e da quel­le del suo alle­na­to­re San­dro Dona­ti, l’inviato del­la tra­smis­sio­ne ana­liz­ze­rà i fat­ti invi­tan­do il mon­do del­lo sport ad ammet­te­re Sch­wa­zer alle pros­si­me Olim­pia­di di Tokyo. Nel ser­vi­zio la pro­mes­sa di Valen­ti­na Vez­za­li, cam­pio­nes­sa olim­pio­ni­ca di scher­ma, oggi sot­to­se­gre­ta­rio allo sport,di inte­res­sar­si alla vicenda.

Con­ti­nua il repor­ta­ge di Gior­gio Romi­ti (alias Gaston Zama) dal tito­lo “Mis­sio­ne Med­ju­go­r­je”: un lun­go e incre­di­bi­le cam­mi­no per “esa­mi­na­re” laga­las­sia di chi non ha fede e quel­la di chi inve­ce cre­de nell’esistenza di Dio, di Gesù e del­la Madon­na. A dare il via a que­sto “viag­gio” sono sta­ti il gior­na­li­sta Pao­lo Bro­sio e la sua fidan­za­ta Maria Lau­ra De Vitis, che, a dif­fe­ren­za del suo com­pa­gno, si dichia­ra fer­ma­men­te atea. Bro­sio ave­va volu­to por­tar­la pro­prio a Med­ju­go­r­je, in Bosnia-Erze­go­vi­na, per pro­va­re ad accen­de­re in lei alme­no una scin­til­la di fede. In que­sto secon­do capi­to­lo si ten­te­rà di far luce sul miste­ro che avvol­ge la “col­li­na del­le appa­ri­zio­ni”, dove, stan­do ad alcu­ni rac­con­ti, sem­bre­reb­be­ro però scom­pa­ri­re del­le per­so­ne. Lì sul mon­te Pod­br­do, a par­ti­re dal 1981, sareb­be­ro comin­cia­te le appa­ri­zio­ni del­la Ver­gi­ne Maria, che, secon­do quan­to han­no sem­pre affer­ma­to alcu­ni ragaz­zi del posto, noti come veg­gen­ti, sareb­be­ro diven­ta­te cicli­che e quo­ti­dia­ne (ogni gior­no alle ore 17.40, ndr.). A par­la­re con l’autore, cer­can­do di ana­liz­za­re da più pun­ti di vista gli even­ti sopran­na­tu­ra­li acca­du­ti nel cor­so degli anni, Mar­co Cor­va­glia, scrit­to­re e stu­dio­so, e Padre Ange­lo Livio Epis, mis­sio­na­rio. Argo­men­to car­di­ne sarà l’ambiguo rap­por­to dei veg­gen­ti con il dena­ro. Que­sti ulti­mi sono infat­ti pro­prie­ta­ri di strut­tu­re ricet­ti­ve che accol­go­no ogni anno i pel­le­gri­ni e sono in mol­ti a chie­der­si cosa esat­ta­men­te facciano.

In onda anche l’intervista al rap­per Mas­si­mo Peri­co­lo, pseu­do­ni­mo di Ales­san­dro Vanet­ti, arri­va­to alla noto­rie­tà gra­zie al suo bra­no “7 miliar­di”. A “Le Iene” par­la del suo ulti­mo pro­get­to disco­gra­fi­co “Solo Tut­to”, del­la depres­sio­ne di cui ha sof­fer­to e del suo arre­sto per spac­cio di droga.

Idea­to­re de “Le Iene” e capo-pro­get­to è Davi­de Paren­ti. In regia Anto­nio Mon­ti. Il pro­gram­ma può esse­re segui­to in strea­ming, anche all’estero, su www.iene.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: