TELEVISIONE

L’altra Domenica di Renzo Arbore, domenica su Rai Storia sarà trasmessa un’antologia di dieci ore!

Libri, sag­gi, per­si­no tesi di lau­rea, anche a 45 anni di distan­za, come acca­du­to all’Università di Bolo­gna, la scor­sa esta­te. Tut­to per rac­con­ta­re quel­la “rivo­lu­zio­ne” del 28 mar­zo 1976, quan­do sul­la Rete 2 Rai irrom­pe “L’altra dome­ni­ca” di Ren­zo Arbo­re e Ugo Por­cel­li. E oggi — in quel­lo stes­so gior­no, dome­ni­ca 28 mar­zo dal­le 14.00 alle 24.00Ren­zo Arbo­re la ripor­ta in tv, dedi­can­do­le e com­men­tan­do per i tele­spet­ta­to­ri il palin­se­sto del­la “Dome­ni­ca Con”, lo spa­zio cura­to da Enri­co Sal­va­to­ri e Gio­van­ni Pao­lo Fon­ta­na. Die­ci ore per rive­de­re quel­la tv dell’impegno e del disim­pe­gno, di cul­tu­ra e di comi­ci­tà sur­rea­le, insie­me ai com­pa­gni di viag­gio di tre sta­gio­ni che cam­bia­ro­no la tv: dal­le “ragaz­ze par­lan­ti” ai quiz tele­fo­ni­ci per i tele­spet­ta­to­ri, dai bal­let­ti del­le Sorel­le Ban­die­ra alle cor­ri­spon­den­ze sur­rea­li da ogni par­te del mon­do, o quasi.

Un palin­se­sto in cui, nel pome­rig­gio, Ren­zo Arbo­re ripor­ta in sce­na Rober­to Beni­gni, impro­ba­bi­le cri­ti­co cine­ma­to­gra­fi­co, il cugi­no ame­ri­ca­no Andy Luot­to, Mister Ramen­go — Mario Maren­co, gli invia­ti Fabri­zio Zam­pa, Michel Per­go­la­ni, Isa­bel­la Ros­sel­li­ni, Fran­coi­se Rivie­re e Sil­via Anni­chia­ri­co, e una Mil­ly Car­luc­ci al debut­to. Vol­ti e voci che si incro­cia­no con quel­li di altri per­so­nag­gi coin­vol­ti dal­la “ban­da Arbo­re”: da David Bowie a Gian­ni Bre­ra, da Pao­lo Vil­lag­gio a Ugo Tognaz­zi, da Adria­no Celen­ta­no a Rena­to Poz­zet­to. Ma ci sono anche due ine­di­ti: un ser­vi­zio del 1978 con Alber­to Sor­di, Ugo Tognaz­zi, Clau­dia Car­di­na­le, Mario Moni­cel­li, Lui­gi Comen­ci­ni die­tro le quin­te di “Vive­ment Diman­che”, la popo­la­re tra­smis­sio­ne del­la Tv fran­ce­se; e un’intervista di Per­go­la­ni al re del soul, Ray Char­les, in tour­née a Roma. Non man­ca la musi­ca ita­lia­na: da Pao­lo Con­te a Pino Danie­le, ai qua­li si aggiun­ge la “chic­ca” di un debut­tan­te Vasco Ros­si con “Fac­cio il mili­ta­re” del 1979.

In sera­ta, alle 20, Ren­zo Arbo­re intro­du­ce il docu­men­ta­rio “Quel Pap’occhio di trent’anni fa” di Fabri­zio Coral­lo, che rac­con­ta il film sca­tu­ri­to da “L’altra dome­ni­ca”, in cui la squa­dra del­la tra­smis­sio­ne inter­pre­ta il cast arti­sti­co di una impro­ba­bi­le Tv Vati­ca­na. In pri­ma sera­ta, inve­ce, Arbo­re sce­glie di festeg­gia­re il com­plean­no con “L’Altra dome­ni­ca una tan­tum”, rea­liz­za­ta per il cen­te­si­mo nume­ro del­la tra­smis­sio­ne e l’unica tra­smes­sa in pri­ma sera­ta, segui­ta dall’ultima pun­ta­ta del 27 mag­gio 1979. Ulti­ma, ma non pro­prio, per­ché c’è anche un sup­ple­men­to “spe­cia­le e ine­di­to”: i momen­ti salien­ti del­la diret­ta elet­to­ra­le del Tg2 del 4 giu­gno 1979, con la cop­pia Ren­zo Arbo­re-Andy Luot­to al fian­co di Mario Pasto­re, gior­na­li­sta e con­dut­to­re del­la lun­ga diret­ta elet­to­ra­le. Un’occasione per rive­de­re nume­ro­si pro­ta­go­ni­sti del­la Rete 2, tra i qua­li Dario Fo, Enzo Tor­to­ra (con la figlia Gaia) e Gigi Pro­iet­ti. Per chiu­de­re, infi­ne, una mezz’ora di “mara­chel­le” de “L’altra dome­ni­ca”, la sati­ra e i pri­mi nudi che si vide­ro 45 anni fa nel cor­so dei tre anni del­la tra­smis­sio­ne, susci­tan­do non poco scalpore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: