NEWS

Le OGR di Torino riportano la musica live con “Good Vibes”. Primo evento con M¥SS KETA!

In un momen­to in cui i pal­chi sono vuo­ti e le luci spen­te, OGR Offi­ci­ne Gran­di Ripa­ra­zio­ni di Tori­no, hub di 35.000 metri qua­dra­ti dedi­ca­to all’arte, alla cul­tu­ra con­tem­po­ra­nea e all’innovazione, ripor­ta attra­ver­so il pro­get­to OGR Good Vibes gli arti­sti sul pal­co per soste­ne­re un com­par­to, quel­lo del­la musi­ca dal vivo, che nell’ultimo anno ha per­so il 97% del fat­tu­ra­to. Annunciati: 

M¥SS KETA, Bebo Gui­det­ti e Lodo Guen­zi de Lo Sta­to Socia­le in “Liber­ti­ni Invi­si­bi­li — Ton­del­li Vs Cal­vi­no, Mot­ta. Spa­zio per le nuo­ve pro­po­ste con zYp, Fusa­ro con spe­cial gue­st Bian­co, Love Trap, Tut­ti Feno­me­ni e Mar­co Castel­lo. Il pri­mo appun­ta­men­to, con il set di M¥SS KETA, sarà tra­smes­so sul cana­le You­Tu­be del­le OGR alle ore 22.00 del 18 mar­zo

Gra­zie a una serie di ses­sio­ni musi­ca­li unplug­ged e rea­ding regi­stra­ti all’interno del Duo­mo, area ico­ni­ca del­le ex offi­ci­ne, ver­ran­no coin­vol­te mae­stran­ze e pro­fes­sio­na­li­tà lega­te all’organizzazione di even­ti, set­to­re attual­men­te tra quel­li più in dif­fi­col­tà. Un segna­le chia­ro in sin­to­nia con OGR, che da sem­pre mira ad esse­re un pro­pul­so­re di cre­sci­ta del capi­ta­le cul­tu­ra­le, socia­le ed eco­no­mi­co del ter­ri­to­rio. Una pro­du­zio­ne fir­ma­ta OGR, i cui con­te­nu­ti video saran­no tra­smes­si sui cana­li social del­l’­hub cul­tu­ra­le di Tori­no. OGR Good Vibes crea un salot­to musi­ca­le, una stan­za dedi­ca­ta alla musi­ca e alle sue sfu­ma­tu­re, un luo­go dove la musi­ca live acqui­si­sce una dimen­sio­ne site-spe­ci­fic onli­ne e in cui gli arti­sti coin­vol­ti si appro­pria­no di un lin­guag­gio arti­sti­co inti­mo e per­so­na­le. OGR Good Vibes si pone come cas­sa di riso­nan­za, meta­fo­ri­ca e rea­le, per dia­lo­ghi ine­di­ti, vibra­zio­ni musi­ca­li e col­la­bo­ra­zio­ni virtuose.

La ses­sio­ne musi­ca­le di M¥SS KETA, rap­per dall’attitudine punk, è anti­ci­pa­ta da un’intervista “a tu per tu”, onli­ne sul cana­le You­Tu­be dall’11 mar­zo alle 18.00, un viag­gio tra rifles­sio­ni e paro­le attra­ver­so gli spa­zi del­le OGR, dal Duo­mo alla mostra Cut a Rug a round squa­re a cura dell’artista Jes­si­ca Stoc­khol­der, on view nel Bina­rio 1 del­le OGR Cult.

Pro­se­gue inol­tre l’obiettivo di OGR di sup­por­ta­re la sce­na musi­ca­le tori­ne­se e non solo, dan­do spa­zio ad arti­sti emer­gen­ti: annun­cia­ta anche la data del 9 apri­le che vedrà pro­ta­go­ni­sti Fusa­ro, con ospi­te spe­cial gue­st Bian­co, e la band zYp. La line up di OGR Good Vibes, pro­du­zio­ne ori­gi­na­le OGR in col­la­bo­ra­zio­ne con TOdays Festi­val, popo­le­rà il cana­le You­Tu­be fino alla fine di mag­gio 2021 con con­cer­ti, rea­ding e inter­ven­ti musicali.

Gli arti­sti annunciati:

M¥SS KETA

Il vol­to, sem­pre nasco­sto da una masche­ri­na e un paio di occhia­li scu­ri, una scel­ta anzi­tem­po sbar­ca­ta sul New York Times. Dopo innu­me­re­vo­li sold out e par­te­ci­pa­zio­ni tele­vi­si­ve, il 13 novem­bre 2020 vie­ne pub­bli­ca­to Il cie­lo non è un limi­te. Per OGR Good Vibes, l’icona elec­tro-pop, ha crea­to una per­for­man­ce in ver­sio­ne spe­cia­le ed esclu­si­va, in una veste inti­ma e affascinante.

“Liber­ti­ni Invi­si­bi­li — Ton­del­li Vs Cal­vi­no”
Alber­to “Bebo” Gui­det­ti e Lodo­vi­co “Lodo” Guen­zi (Lo Sta­to Sociale)

Dall’incontro impos­si­bi­le tra il mon­do sfac­cia­to di Altri liber­ti­ni e le raf­fi­na­te fan­ta­sie com­bi­na­to­rie del­le Cit­tà invi­si­bi­li, nasce un rea­ding che suo­na come la musi­ca de Lo Sta­to Socia­le: impre­ve­di­bi­le, sfron­ta­to, genia­le. Lodo­vi­co “Lodo” Guen­zi e Alber­to “Bebo” Gui­det­ti alter­na­no alla let­tu­ra dei due auto­ri anche altri testi e poe­sie proprie.

Mot­ta

Fran­ce­sco Mot­ta: poli­stru­men­ti­sta, can­tan­te, auto­re. Nel 2016 pub­bli­ca l’acclamato “La Fine Dei Vent’Anni” il pri­mo disco da soli­sta di cui scri­ve i testi, com­po­ne la musi­ca e cura gli arran­gia­men­ti. Un album pro­dot­to da Ric­car­do Sini­gal­lia, accla­ma­to dal­le prin­ci­pa­li testa­te nazio­na­li. A fine 2016 vie­ne pre­mia­to dal MEI con il Pre­mio Spe­cia­le PIMI per il miglior album di esor­dio e riti­ra la pre­sti­gio­sa Tar­ga Ten­co per la miglio­re Ope­ra Pri­ma. Nel 2018 con l’album “Vive­re o Mori­re”, pub­bli­ca­to da Sugar, vin­ce nuo­va­men­te la Tar­ga Ten­co per la cate­go­ria Disco in asso­lu­to. Per la pri­ma vol­ta nel­la sto­ria del­la mani­fe­sta­zio­ne un arti­sta rice­ve due tar­ghe per i pri­mi due album.

zYp

Band dal sound che uni­sce mood urban e dol­cez­za, nasco­no nel 2012 in Bar­rie­ra di Mila­no a Tori­no dove affit­ta­no una salet­ta allo sPAZIO211. La pri­ma usci­ta nel 2016 con l’EP “Non Sape­va­mo Sce­glie­re”. Grup­po dal­la voca­zio­ne col­let­ti­va, fon­da­no “Lumi­mic” — rete inter­na­zio­na­le di musi­ci­sti e arti­sti visi­vi e la crew di DEWREC. Nel 2020 esco­no i sin­go­li Deser­ti­ca, Ret­ti­le e Sole Fer­mo che pre­ce­do­no la relea­se del loro pri­mo disco “zYp” nel Feb­bra­io 2021.

Fusa­ro

Fabri­zio Fusa­ro, nasce a Set­ti­mo Tori­ne­se nel 1997. Dal 2017 si esi­bi­sce su nume­ro­si pal­chi e apre i con­cer­ti di vari arti­sti: Mini­stri, Euge­nio in Via di Gio­ia, Bian­co, Danie­le Celo­na, Gnut e altri. Di quel che c’è non man­ca nien­te, suo pri­mo albuM appe­na pub­bli­ca­to per Libel­lu­la / Ver­ti­go con la pro­du­zio­ne arti­sti­ca di Ale Bavo, evi­den­zia l’influenza del can­tau­to­ra­to ita­lia­no degli anni Due­mi­la con synth pop e alter­na­ti­ve pop dal sapo­re inter­na­zio­na­le ed è anti­ci­pa­to da col­la­bo­ra­zio­ni con arti­sti come Bianco.

Tut­ti Fenomeni

Tut­ti Feno­me­ni è Gior­gio Quar­zo Gua­ra­scio, roma­no, clas­se 1996. Can­tau­to­re post-moder­no, cre­sciu­to nel­l’e­ra del­la trap. Le sue can­zo­ni sono un mix di influen­ze musi­ca­li che si incon­tra­no con il gio­co del­la decon­te­stua­liz­za­zio­ne. Il suo disco d’e­sor­dio, “Mer­ce Fune­bre”, pro­dot­to da Nic­co­lò Con­tes­sa de I Cani, è usci­to per 42 Records nel mar­zo del 2020.

Mar­co Castello

Clas­se 1993 è un poli­stru­men­ti­sta sici­lia­no. Ha gira­to il mon­do al fian­co di Erlend Øye dei Kings of Con­ve­nien­ce nel pro­get­to La Comi­ti­va e si è lau­rea­to ai civi­ci cor­si di jazz del­la scuo­la Clau­dio Abba­do di Mila­no. Bat­te­ri­sta funk e can­tan­te capa­ce di suo­na­re chi­tar­ra, trom­ba, pia­no e scri­ve­re can­zo­ni. Il suo sound è deli­ca­to e groo­ve, jazz e pop, tra­di­zio­ne e influen­ze inter­na­zio­na­li. “Con­ten­ta Tu” è il suo disco d’e­sor­dio, appe­na usci­to per 42 Records e Bub­ble Records. 

Love Trap

Love Trap è il pro­get­to nato nel 2018 di due vol­ti noti del­la sce­na garage/punk under­ground ita­lia­na ed euro­pea: Ste­fa­no Isa­ia (Movie Star Jun­kies, LAME) e Mar­co Spi­ga­riol (Kra­no, Ver­mil­lion Sands). Un ritro­va­to gusto musi­ca­le, clas­si­co e con­tem­po­ra­neo, li por­ta all’album di debut­to in cui ogni can­zo­ne cat­tu­ra le emo­zio­ni uma­ne più pri­mi­ti­ve, intri­se di un sen­so di pro­fon­da malin­co­nia, di costan­te ricer­ca di equi­li­brio tra amo­re, per­di­ta e rimpianto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: