TV | STREAM

IL RE, iniziate le riprese del prison drama Sky Original con Luca Zingaretti

Bat­tu­to il pri­mo ciak del­la nuo­va serie Sky Ori­gi­nal IL RE, di cui ven­go­no comu­ni­ca­ti oggi i nuo­vi ingres­si nel cast che van­no ad affian­ca­re Luca Zin­ga­ret­ti già annun­cia­to nei pan­ni di Bru­no Testo­ri, pro­ta­go­ni­sta asso­lu­to del pri­mo pri­son dra­ma ita­lia­no le cui ripre­se andran­no avan­ti fra Roma, Civi­ta­vec­chia, Tori­no e Trieste.

Pro­dot­to da Loren­zo Mie­li e The Apart­ment con Wild­si­de, entram­be socie­tà del grup­po Fre­man­tle, Il Re, in otto epi­so­di diret­ti da Giu­sep­pe Gagliar­di (1992,19931994Non Ucci­de­re), vede Zin­ga­ret­ti in un ruo­lo lon­ta­nis­si­mo da quel­li che ne han­no fat­to uno dei vol­ti più cono­sciu­ti e ama­ti del­la TV e del cine­ma ita­lia­ni: quel­lo del  con­tro­ver­so diret­to­re di un car­ce­re di fron­tie­ra, sovra­no asso­lu­to di una strut­tu­ra, il San Miche­le, in cui nes­su­na del­le leg­gi del­lo Sta­to ha valo­re, per­ché il bene e il male dipen­do­no uni­ca­men­te dal suo giudizio.

Si uni­sco­no al cast, accan­to a Luca Zin­ga­ret­ti nel ruo­lo di Testo­ri, Isa­bel­la Rago­ne­se (Lei mi par­la anco­raRoc­co Schia­vo­neIl padre d’Italia), nei pan­ni di un’agente del­la poli­zia car­ce­ra­ria del San Miche­le, Anna Bona­iu­to (LoroNapo­li vela­taMio fra­tel­lo è figlio uni­co), che inter­pre­te­rà il pub­bli­co mini­ste­ro che inda­ghe­rà sul­la rete di ille­ci­ti e con­ni­ven­ze che fan­no capo a Testo­ri, e Bar­bo­ra Bobu­lo­va (Scial­la!Cuo­ri puriCuo­re sacro), che nel­la serie sarà l’ex moglie del per­so­nag­gio inter­pre­ta­to da Zin­ga­ret­ti. Il sog­get­to di serie de Il Re è di Ste­fa­no Bises, Pep­pe Fio­re, Ber­nar­do Pel­le­gri­ni, Mas­si­mo Rea­le, Davi­de Seri­no. La sce­neg­gia­tu­ra è di Ste­fa­no Bises, Pep­pe Fio­re, Ber­nar­do Pel­le­gri­ni, Davi­de Seri­no. Il distri­bu­to­re inter­na­zio­na­le è Fremantle. 


Il San Miche­le è un car­ce­re di fron­tie­ra dove Bru­no Testo­ri, il Diret­to­re, eser­ci­ta la sua per­so­na­le idea di giu­sti­zia, il suo quar­to gra­do di giu­di­zio, al di sopra del­la leg­ge dei tri­bu­na­li e dei codi­ci di pro­ce­du­ra pena­le. Per­ché die­tro ogni dete­nu­to c’è una sto­ria, una vita dera­glia­ta: e anche se fuo­ri dal car­ce­re la pri­ma a esse­re anda­ta fuo­ri dai bina­ri è pro­prio la sua, den­tro il San Miche­le Bru­no è un sovra­no asso­lu­to. Spie­ta­to con chi lo meri­ta, e ina­spet­ta­ta­men­te mise­ri­cor­dio­so con altri, sem­pre seguen­do i prin­ci­pi del­la pro­pria distor­ta e oscu­ra mora­le. Ma quan­do il regno rischia di crol­la­re, minac­cia­to da un peri­co­lo immi­nen­te, Bru­no si tro­ve­rà a com­bat­te­re la guer­ra più difficile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: