MUSICA

Wrongonyou : “Sono riuscito a riprendere la musica come la vivevo agli inizi”

Sono Io è il nuo­vo album di ine­di­ti di Wron­go­ny­ou in usci­ta per Caro­sel­lo Records il 12 mar­zo in strea­ming e nei digi­tal sto­res. Ritrat­to sin­ce­ro e sen­za fil­tri dell’artista, il nuo­vo disco del can­tau­to­re roma­no arri­va a un anno e mez­zo di distan­za da Mila­no Par­la Pia­no il pri­mo album in ita­lia­no. In avvi­ci­na­men­to all’esperienza san­re­me­se, Wron­go­ny­ou ha pen­sa­to a una ver­sio­ne acu­sti­ca di Lezio­ni di Volo impre­zio­si­ta dall’arrangiamento degli archi di Vale­ria­no Chia­ra­val­le, che diri­ge­rà l’orchestra all’Ariston, e la cover di un clas­si­co san­re­me­se come “Luce ( Tra­mon­ti a Nord Est)” di Eli­sa, can­ta­ta nel­la tona­li­tà ori­gi­na­le (sfi­da non indif­fe­ren­te per una voce maschi­le), che usci­rà nel­la set­ti­ma­na ante­ce­den­te al Festival.

Inol­tre, è già dispo­ni­bi­le in pre-order un esclu­si­vo vini­le in edi­zio­ne limi­ta­ta e auto­gra­fa­ta con­te­nen­te “Lezio­ni di volo”, nel­la sua ver­sio­ne ori­gi­na­le e in ver­sio­ne acu­sti­ca, più il bra­no ine­di­to Bon Iver. All’interno sarà con­te­nu­to un kit per costrui­re un aero­pla­ni­no di car­ta, che sarà il sim­bo­lo dell’avventura san­re­me­se di Wron­go­ny­ou. Il 45 giri sarà dispo­ni­bi­le su Ama­zon dal 2 marzo.

Dopo aver tro­va­to il corag­gio di comu­ni­ca­re con il pub­bli­co sen­za il fil­tro del­la lin­gua ingle­se, e cal­ca­to i pal­chi dei più impor­tan­ti festi­val inter­na­zio­na­li, Wron­go­ny­ou fa ades­so un ulte­rio­re pas­so avan­ti sca­van­do den­tro se stes­so e riu­scen­do final­men­te a rac­con­tar­si a 360°, sen­za più il timo­re di espor­si e con il corag­gio di accet­ta­re se stes­so, con i pro­pri pre­gi e le pro­prie insi­cu­rez­ze. Il risul­ta­to è un mani­fe­sto di accet­ta­zio­ne di ogni par­te di sé, un gri­do libe­ro davan­ti allo spec­chio dopo anni in cui è sta­to dif­fi­ci­le con­fron­tar­si con il pro­prio io. A dar for­za al con­cet­to è pro­prio il tito­lo del disco: una fra­se sem­pli­ce e diret­ta, un bigliet­to da visi­ta con il qua­le pre­sen­tar­si di fron­te ad un nuo­vo pub­bli­co, il qua­le avrà modo di cono­sce­re la musi­ca di Wron­go­ny­ou duran­te la 71ª edi­zio­ne del Festi­val di San­re­mo, che vede pro­ta­go­ni­sta l’artista nel­la cate­go­ria “nuo­ve pro­po­ste” con il bra­no Lezio­ni di Volo. Ritrat­to sen­za fil­tri è anche la coper­ti­na, scat­ta­ta da Ila­ria Ieie (pro­get­to gra­fi­co di Vale­rio Bul­la), che mostra Mar­co con due del­le cose che lo fan­no sta­re meglio al mon­do: la sua chi­tar­ra e il suo bas­sot­to Gino.

Il disco è ovvia­men­te carat­te­riz­za­to dal­lo sti­le incon­fon­di­bi­le di Wron­go­ny­ou. In que­sto album a far da pro­ta­go­ni­sta, infat­ti, sono gli ele­men­ti che nel cor­so del tem­po lo han­no reso uno degli arti­sti del­la nuo­va gene­ra­zio­ne più ori­gi­na­li e rico­no­sci­bi­li del pano­ra­ma musi­ca­le ita­lia­no: il sapien­te uti­liz­zo del­lo stru­men­to voca­le, lo straor­di­na­rio uso del­la chi­tar­ra e del voco­der e la com­mi­stio­ne di melo­dia ita­lia­na con ele­men­ti pop, elet­tro­ni­ci e folk. Un talen­to ita­lia­no dal gusto inter­na­zio­na­le, che ha per­mes­so a Wron­go­ny­ou di vali­ca­re spes­so i con­fi­ni del nostro pae­se per viag­gia­re e por­ta­re la sua musi­ca nei più impor­tan­ti festi­val internazionali.

C’è un disco pron­to ad usci­re che ho scrit­to tut­to in qua­ran­te­na. Sono riu­sci­to a ripren­de­re la musi­ca come la vive­vo agli ini­zi, come Wron­go­ny­ou. Sono riu­sci­to a pren­der­la come arma di sfo­go per sta­re meglio. C’è mol­ta Roma in que­sto disco. È un disco mol­to sin­ce­ro, quin­di oltre al me can­tan­te, al me arti­sta, c’è mol­to Mar­co. Il disco rac­con­ta le mie con­di­zio­ni in qua­ran­te­na, l’evoluzione, gli scat­ti men­ta­li e altre cose che ho avu­to. Per quan­to riguar­da San­re­mo, c’è tan­ta emo­zio­ne, c’è un pò di ansie­tà e c’è la mia peren­ne fobia di cade­re di fac­cia sul pal­co. Cer­che­rò di entra­re drit­to, com­po­sto. Sono mol­to emo­zio­na­to. È l’unica occa­sio­ne al momen­to per suo­na­re dal vivo con un’orchestra. Sono mol­to grato”.

Wron­go­ny­ou sta lavo­ran­do al suo ritor­no dal vivo in col­la­bo­ra­zio­ne con Vivo Con­cer­ti. Le pri­me date saran­no annun­cia­te prossimamente.

TRACKLIST:

01 — SONO IO

02 — LEZIONI DI VOLO

03 — VERTIGINI

04 — NADA

05 - BON IVER

06 — PRIMA CHE MI PERDA ANCORA

07 - TORNIAMO DA NOI

08 — NONNO BRUNO

09 - AMORPROPRIO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: