PRIMO PIANO

Mahmood, guarda il videoclip del nuovo singolo “Inuyasha”

Esce oggi in radio Inuya­sha, il pri­mo sin­go­lo che segna il ritor­no di Mah­mood con un nuo­vo pro­get­to disco­gra­fi­co, accom­pa­gna­to dal video­clip dispo­ni­bi­le su You­Tu­be. Il bra­no rap­pre­sen­ta un nuo­vo imma­gi­na­rio per l’artista che, in bre­ve tem­po, si è con­qui­sta­to un posto fra i più impor­tan­ti espo­nen­ti del can­tau­to­ra­to urban pop, con un trat­to uni­co che lo distin­gue nel pano­ra­ma con­tem­po­ra­neo. Scrit­ta da Mah­mood e Dar­du­st (che ne è anche pro­dut­to­re), la can­zo­ne è una bal­lad ispi­ra­ta a un man­ga giap­po­ne­se: Inuya­sha. L’omonimo pro­ta­go­ni­sta del fumet­to è un mez­zo­de­mo­ne che rie­sce ad argi­na­re il suo lato oscu­ro per tute­la­re i com­pa­gni di viag­gio, rinun­cian­do volon­ta­ria­men­te a diven­ta­re un demo­ne completo. 

Il video nasce da una visio­ne crea­ti­va di Mah­mood che ha imma­gi­na­to la sto­ria, curan­do­ne lo svi­lup­po dal­la rea­liz­za­zio­ne del mood­board, alla sce­neg­gia­tu­ra e alla foto­gra­fia, seguen­do ogni aspet­to insie­me al regi­sta che ha volu­to al suo fian­co, Simo­ne Rovel­li­ni per Hive Divi­sion e K+. Ric­car­do Tisci, Chief Crea­ti­ve Offi­cer di Bur­ber­ry, ha dise­gna­to due abi­ti in esclu­si­va per Mah­mood nel video musi­ca­le di Inuya­sha. Da quan­do è arri­va­to alla gui­da di Bur­ber­ry nel 2018, Ric­car­do ha rea­liz­za­to abi­ti su misu­ra per diver­si arti­sti, tra i qua­li Beyon­cé, Bil­lie Eilish, Kim Kar­da­shian, Mari­na Abra­mo­vic e Rosa­lía. Mah­mood incar­na così un moder­no Inuya­sha, immer­so in un’atmosfera magi­ca e sospe­sa, che vaga fra ghiac­ciai ino­spi­ta­li e fore­ste inne­va­te, sen­za una meta defi­ni­ta. Incon­tre­rà la Sfe­ra dei Quat­tro Spi­ri­ti, poten­te sim­bo­lo, e stru­men­to per ele­var­si o distrug­ger­si a secon­da dell’uso e del­le mani che la inter­cet­ta­no. Il video, con un’attenzione ai det­ta­gli dal gran­de respi­ro, met­te in sce­na lo spi­ri­to del bra­no che descri­ve la com­ples­si­tà del­le rela­zio­ni, fra desi­de­rio di espres­sio­ne e neces­si­tà di non river­sa­re sugli altri la pro­pria par­te peg­gio­re, rin­chiu­den­do­la “den­tro una crisalide”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: