71° FESTIVAL DI SANREMO

Dellai, da domani sarà disponibile il brano sanremese “Io sono Luca”

Supe­ra­ta la pri­ma fase del con­cor­so di Area San­re­mo, i fra­tel­li Mat­teo e Luca Del­lai si tro­va­no ad affron­ta­re un’accesa, ma illu­mi­nan­te discus­sio­ne che fa per­no sul tito­lo del bra­no in gara, inti­to­la­to ini­zial­men­te Castel­li di Car­te. Il duo e i suoi addet­ti ai lavo­ri giun­go­no, infi­ne, alla con­clu­sio­ne che quel­la can­zo­ne par­la pro­prio di Luca, coau­to­re e pro­ta­go­ni­sta di un bra­no che, in fon­do, rispec­chia un po’ tut­ti noi con le nostre pau­re e le sfi­de di tut­ti i gior­ni. La can­zo­ne è sta­ta così asso­cia­ta ad un nuo­vo, impor­tan­te signi­fi­ca­to, ma anche ad un nuo­vo tito­lo: Io sono Luca. Spie­ga Mat­teo Del­lai can­tan­te del duo a pro­po­si­to del brano: 

«Tut­ti sia­mo Luca. Tut­ti sia­mo cadu­ti e abbia­mo impa­ra­to a pla­na­re per non cade­re ogni vol­ta, ci sia­mo sen­ti­ti sba­glia­ti e non adat­ti: insom­ma, abbia­mo dovu­to tut­ti fare i con­ti con una vita che spes­so ci ha inse­gna­to che la real­tà può esse­re più dura di quel­la che pote­va­mo imma­gi­na­re, e ci ha tro­va­to impre­pa­ra­ti, mostran­do è pro­prio die­tro a que­ste espe­rien­ze — gli attac­chi di pani­co ado­le­scen­zia­li, la sen­sa­zio­ne di disa­gio quan­do si sta in mez­zo a per­so­ne che non si cono­sco­no e un padre che da qual­che Nata­le non è più tor­na­to a casa — che Mat­teo ha avu­to la pos­si­bi­li­tà di rac­con­ta­re la sto­ria di Luca. Un modo for­se per salu­ta­re un perio­do buio di que­sti due fra­tel­li ma tro­van­do il modo di tener­lo con se, come una impor­tan­te espe­rien­za attra­ver­so que­sta can­zo­ne, che oggi si può ascol­ta­re e che se la sua stra­da sarà que­sta potrà diven­ta­re di tut­ti sul pal­co del Festi­val del­la musi­ca ita­lia­na di Sanremo».

Del­lai è un pro­get­to che par­te dal­la pas­sio­ne di due fra­tel­li per la musi­ca. Già in ado­le­scen­za i due si diver­ti­va­no nel­lo scri­ve­re can­zo­ni ma con il pas­sa­re del tem­po le due stra­de si divi­se­ro, man­te­nen­do la com­po­si­zio­ne e la scrit­tu­ra musi­ca­le come uni­co col­lan­te. Luca, dopo aver fre­quen­ta­to il liceo musi­ca­le ha pro­se­gui­to gli stu­di pres­so il Con­ser­va­to­rio Ros­si­ni di Pesa­ro, paral­le­la­men­te ad un per­cor­so di lau­rea in eco­no­mia, Mat­teo, inve­ce, inte­res­sa­to al mon­do dell’architettura, ha con­ti­nua­to gli stu­di pres­so l’Università di Fer­ra­ra. Nono­stan­te la distan­za i due han­no sem­pre col­ti­va­to l’interesse per la musi­ca, la scrit­tu­ra e la com­po­si­zio­ne. Negli ulti­mi anni si sono ritro­va­ti in un nuo­vo pro­get­to “Del­lai”, dal qua­le è già nato un sin­go­lo dispo­ni­bi­le su tut­te le piat­ta­for­me digi­ta­li, dal tito­lo: “Non pas­sa­no gli aerei”. Il nuo­vo bra­no dei Del­lai, già dispo­ni­bi­le su tut­te le piat­ta­for­me di strea­ming dal 4 dicem­bre scor­so e che sarà in gara al pros­si­mo Festi­val di San­re­mo nel­la cate­go­ria Nuo­ve Pro­po­ste, si inti­to­la Io sono Luca (Vir­gin Records) e sarà in rota­zio­ne radio­fo­ni­ca dal 5 febbraio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: