INTERVISTA

Ascolta il consiglio dei Kill Dafne nel nuovo brano ‘Il mare in testa’ | Intervista Video

Il quar­tet­to bre­scia­no Kill Daf­ne ci invi­ta a pren­de­re un bel respi­ro e a tuf­far­ci in pen­sie­ri e aspi­ra­zio­ni che pos­so­no aiu­ta­re a supe­ra­re i pro­ble­mi, soprat­tut­to quel­li quo­ti­dia­ni che pone una relazione.

Ecco Il mare in testa, un rock con mol­ta melo­dia e con mol­ta cura dei det­ta­gli, che invi­ta a far festa (“che del doman non v’è cer­tez­za”, dice­va qual­cu­no) e che ci spie­ga come, con un po’ d’impegno, si pos­sa tra­sfor­ma­re in posi­ti­va una situa­zio­ne non pro­prio brillante.

“Il mare in testa vuo­le esse­re un invi­to a met­te­re da par­te i dis­sa­po­ri quo­ti­dia­ni per gode­re la bel­lez­za di alme­no una gior­na­ta spen­sie­ra­ta che si dipa­na sot­to un cie­lo tal­men­te lim­pi­do da sem­bra­re una diste­sa marina”.

“Ci chia­mia­mo Kill Daf­ne un po’ per­ché ci pia­ce­va il suo­no del­le due paro­le acco­sta­te e un po’ per­ché la nostra can­tan­te, che fa Daf­ne di secon­do nome, par­la, scri­ve e can­ta sem­pre trop­po. Sia­mo un quar­tet­to bre­scia­no (con infles­sio­ni man­to­va­ne e luca­ne) nato nel 2015 che fa prin­ci­pal­men­te musi­ca pro­pria: Fabia­na ci pas­sa i suoi deli­ri e noi — con pazien­za — li tra­sfor­mia­mo in can­zo­ni vesti­te rock, a vol­te grun­ge, tal­vol­ta più pop… una fati­cac­cia, però che sod­di­sfa­zio­ne! Dopo un discre­to nume­ro di con­cor­si vin­ti e cen­ti­na­ia di live tra Bre­scia, Ber­ga­mo, Mila­no, Bolo­gna, Tren­to, Man­to­va, Cre­mo­na abbia­mo regi­stra­to due EP in stu­dio e ora sia­mo al lavo­ro sul ter­zo com­ple­ta­men­te in ita­lia­no, ma il pal­co resta il luo­go in cui stia­mo meglio insie­me. Spe­ria­mo di tor­nar­ci con quel­la fame e quel­l’e­ner­gia che ci contraddistinguono!”

Fabia­na Par­za­ni­ni (voce e chi­tar­ra) ed Eli­sa Vin­cen­zi (bas­so) sono le pri­me cel­lu­le di que­sto pro­get­to di ine­di­ti rock, che com­pren­de anche qual­che cover inter­na­zio­na­le, avvia­to nel­l’e­sta­te 2015 in pro­vin­cia di Bre­scia. Lun­go il per­cor­so la band cam­bia line-up e si com­ple­ta con Miche­le Fre­go­ni (chi­tar­ra elet­tri­ca) e Fran­ce­sco Rauc­ci (bat­te­ria). I bra­ni par­la­no ingle­se e ita­lia­no, rac­con­ta­no scon­fit­te e rivin­ci­te vere, per­ché la vita è fat­ta così. Kill Daf­ne è la ricer­ca di un equi­li­brio tra distor­sio­ni elet­tri­che, tril­li acu­sti­ci, bas­si pro­fon­di e rit­mi incal­zan­ti, ron­zan­do attor­no a Pop, Rock, Grun­ge sen­za posar­si mai.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: