NEWS

Nitro, 30.000 persone per la performance in streaming al #MartiniLiveBar

Il ter­zo appun­ta­men­to è anda­to onli­ne nel­la sera­ta del 17 dicem­bre. Dopo le pri­me due tap­pe con i Coma_Cose e Boss Doms, Mar­ti­ni ha chiu­so il 2020 con l’esibizione davan­ti al suo ban­co da bar iti­ne­ran­te con un big del rap ita­lia­no, che ha can­ta­to anche il suo ulti­mo sin­go­lo Ossi­ge­no guar­dan­do Mila­no dall’alto del­la Ter­raz­za Martini.

Voglio dedi­ca­re que­sta can­zo­ne a tut­te le per­so­ne che in que­sto momen­to vedo­no que­ste set­ti­ma­ne tut­te ugua­li e non vedo­no l’ora di rico­min­cia­re. Ce la fare­mo e rico­min­ce­re­mo. Sap­pia­te che, comun­que sia, que­sta cosa fa male anche a me…”.

Ha pre­sen­ta­to così ieri sera Nitro il suo ulti­mo pez­zo da Ter­raz­za Mar­ti­ni. Un pez­zo che ini­zia pro­prio con que­ste paro­le e che è sta­to scrit­to dal rap­per in ven­ti minu­ti, in un momen­to dif­fi­ci­le in cui pen­sa­va che la sua vita sareb­be cam­bia­ta com­ple­ta­men­te. Ieri sera, in diret­ta strea­ming sui cana­li social di MARTINI, Nitro si è rac­con­ta­to davan­ti al ban­co da bar del #Mar­ti­ni­Li­ve­Bar ed è tor­na­to ad esi­bir­si per cir­ca 30 minu­ti davan­ti a circa 

La musi­ca non potrà mai diven­ta­re solo vir­tua­le, per­ché è anco­ra mol­to ana­lo­gi­ca, è tan­to cer­vel­lo, è tan­to cuo­re ma soprat­tut­to pan­cia. Però que­sta è una bel­lis­si­ma zona gri­gia, in cui si pos­so­no fare mol­ti espe­ri­men­ti”, ha dichia­ra­to Nico­la Albe­ra, in arte Nitro, duran­te il momen­to di pre­sen­ta­zio­ne del ter­zo appun­ta­men­to del #Mar­ti­ni­Li­ve­Bar, un even­to-ape­ri­ti­vo che ha l’obiettivo di con­ti­nua­re a dare voce a rap­pre­sen­tan­ti del­la musi­ca ita­lia­na, dare loro un pal­co su cui esi­bir­si e agli ita­lia­ni la pos­si­bi­li­tà di vede­re in live strea­ming uno show musi­ca­le di qua­li­tà. Un Mar­ti­ni Fiero&Tonic in mano e nei pol­mo­ni tan­to “ossi­ge­no” per rap­pa­re alcu­ni dei suoi più bei pezzi. 

Il pri­mo loc­k­do­wn mi ha lascia­to spiaz­za­to, anche per­ché era appe­na usci­to il mio ulti­mo disco. È sta­to mol­to dif­fi­ci­le all’inizio, poi però una mat­ti­na mi sono alza­to e ho rico­min­cia­to a lavo­ra­re, mi sono mes­so a stu­dia­re nuo­ve lin­gue e a scri­ve­re musi­ca – con­ti­nua l’artista — Que­sta situa­zio­ne è dif­fi­ci­le: non è solo il fat­to di non sen­ti­re l’adrenalina di un con­cer­to, ma anche non ave­re ispi­ra­zio­ne e que­sta cosa per noi è fon­da­men­ta­le, anche se mol­ti non la capi­sco­no. Io quan­do scri­vo ho biso­gno di rice­ve­re input dall’esterno, mi mischio con le per­so­ne, vado in inco­gni­to nei bar, per ascol­ta­re sto­rie, che poi met­to den­tro le mie can­zo­ni. Non mi ricor­do l’ultima vol­ta che ho fat­to un live pur­trop­po, se aves­si sapu­to che era l’ultima mi sarei diver­ti­to anco­ra di più. Di sicu­ro, quan­do ritor­ne­rà la pos­si­bi­li­tà, non mi per­de­rò mai più l’occasione di anda­re ad un concerto”. 

I pri­mi tre appun­ta­men­ti di #Mar­ti­ni­Li­ve­Bar han­no avu­to un gran­de suc­ces­so e sia­mo sta­ti feli­ci di non esser­ci fer­ma­ti in que­sta situa­zio­ne così ecce­zio­na­le, dimo­stran­do che può cam­bia­re il con­te­sto cir­co­stan­te, svi­lup­par­si nuo­vi cana­li o dif­fe­ren­ti tec­no­lo­gie, ma che la voglia di sta­re insie­me, di bere un ape­ri­ti­vo e di accom­pa­gnar­lo con del­la buo­na musi­ca, non si spe­gne – spie­ga Fabio Pane, MARTINI Mar­ke­ting mana­ger Ita­lia – Da più di 150 anni MARTINI è l’aperitivo degli ita­lia­ni, atten­to ad inter­pre­ta­re i nuo­vi trend, ad anti­ci­par­li. Lo fac­cia­mo ovvia­men­te coi nostri pro­dot­ti, dove qua­li­tà e ricer­ca sono paro­le chia­ve. Quest’anno sareb­be sta­to più faci­le resta­re fer­mi, sen­za pren­de­re rischi, aspet­tan­do che la tem­pe­sta pas­sas­se, inve­ce abbia­mo pre­fe­ri­to tro­va­re nuo­vi modi di offri­re intrat­te­ni­men­to a tut­ti gli aman­ti dell’aperitivo MARTINI. Facen­do allo stes­so tem­po la nostra par­te per soste­ne­re quei set­to­ri pro­fes­sio­na­li che sono sta­ti al nostro fian­co in tut­ti que­sti anni, crean­do le occa­sio­ni in cui pren­de­re un ape­ri­ti­vo, e che oggi stan­no viven­do un momen­to dif­fi­ci­le. Abbia­mo con­clu­so l’anno in bel­lez­za con un nuo­vo appun­ta­men­to dal­la nostra Ter­raz­za MARTINI brin­dan­do con un MARTINI Fiero&Tonic, con la spe­ran­za che il 2021 por­ti nuo­ve occa­sio­ni di incon­tro in serenità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: