NOVITA'

Neno, è online il video del nuovo singolo ‘Bla Bla Bla’

È onli­ne il video uffi­cia­le di Bla Bla Bla, il nuo­vo sin­go­lo di Neno, nome d’arte di Ste­fa­no Fari­net­ti, con­cor­ren­te di Ami­ci 19, ter­zo clas­si­fi­ca­to al Festi­val di Castro­ca­ro 2020 e arti­sta del mese di otto­bre di MTV New Generation.

Dal rit­mo incal­zan­te e ipno­ti­co, cifra sti­li­sti­ca del can­tau­to­re tori­ne­se, Bla Bla Bla sve­la nuo­ve e inte­res­san­ti sfac­cet­ta­tu­re del­la scrit­tu­ra di Neno, capa­ce di rac­con­ta­re emo­zio­ni pro­fon­de attra­ver­so sono­ri­tà moder­ne e accat­ti­van­ti. Bla Bla Bla, scrit­to da Neno e pro­dot­to da Andrea “Andy” Man­ci­ni, è un nuo­vo tas­sel­lo ed è il frut­to di una rifles­sio­ne su que­sto momen­to sto­ri­co con gli occhi di un ven­ten­ne. Oggi più che mai, sia­mo bom­bar­da­ti di infor­ma­zio­ni e opi­nio­ni dai media e sui social e Bla Bla Bla rac­con­ta pro­prio di come spes­so ci ritro­via­mo ad esse­re cir­con­da­ti da chiac­chie­re inu­ti­li, che ci con­fon­do­no e ci fan­no per­de­re di vista le cose importanti.

Il video è sta­to gira­to e mon­ta­to da Fede­ri­co Melis per RKH, con la pro­du­zio­ne ese­cu­ti­va di Rober­to Chet­ti per RKH. Il make-up è a cura di Gaia Zer­bi­na­ti. Il con­cept si basa sul­la rein­ter­pre­ta­zio­ne di uno sta­tus con­di­vi­so da mol­ti nel­l’ul­ti­mo anno. La sta­ti­ci­tà e la noia, che a vol­te soprag­giun­go­no quan­do si è costret­ti a casa, ven­go­no sosti­tui­ti da atti­vi­tà dome­sti­che che van­no oltre al “guar­da­re una serie su un por­ta­le di strea­ming”, annul­lan­do il pote­re del­l’in­trat­te­ni­men­to fine a sé stes­so. È un viag­gio inte­rio­re che Neno per­cor­re, pas­san­do però per lo scher­mo del suo televisore.

«Il video di “Bla Bla Bla”, pro­prio come la can­zo­ne, anzi, for­se anche di più, vuo­le esse­re un’im­ma­gi­ne del momen­to che stia­mo viven­do, in cui uno degli sta­ti d’a­ni­mo ricor­ren­ti è la noia, una noia a sua vol­ta distur­ba­ta da un sac­co di “bla bla bla” di per­so­ne che sem­bra­no cono­sce­re la solu­zio­ne a tut­to, quan­do in real­tà stia­mo tut­ti cer­can­do di capi­re e adat­tar­ci – rac­con­ta NenoVole­va­mo un luo­go tran­quil­lo come quel­lo in cui la mag­gior par­te di noi tra­scor­re oggi il suo tem­po, una casa, per ricrea­re il mood del pez­zo che, in fon­do, è un gran­de loop men­ta­le di qual­cu­no che imma­gi­na di esse­re usci­to sen­za mai in real­tà lascia­re il posto in cui è».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: