CONFERENZA STAMPA

Boomdabash : “Abbiamo sempre voluto far vedere ai ragazzi che nonostante le situazioni difficili, una via d’uscita c’è sempre”

Venerdì 11 Dicembre esce Don’t Worry (Best Of 2005–2020), una specialissima raccolta tra inediti e grandi successi per celebrare i primi 15 anni di carriera della band.

La band è ades­so pron­ta a riper­cor­re­re i pri­mi 15 anni del loro ecce­zio­na­le per­cor­so musi­ca­le attra­ver­so un’imperdibile col­lec­tion di loro gran­di suc­ces­si e bra­ni ine­di­ti che sarà dispo­ni­bi­le in digi­ta­le e in fisi­co nei for­ma­ti CD, CD limi­ted edi­tion auto­gra­fa­to, LP e LP con T‑SHIRT un’edizione da veri fan. Rifu­gio Musi­ca­le ha assi­sti­to alla con­fe­ren­za stam­pa di que­sto fan­ta­sti­co progetto! 

Big­gie Bash, por­ta­vo­ce dei Boo­m­da­bash, ha pre­sen­ta­to il disco spe­ci­fi­can­do non solo come è nato il pro­get­to, ma come è nato que­sto fan­ta­sti­co gruppo:

La voglia che ci ha spin­to a pro­dur­re que­sto Best of è sta­ta innan­zit­tu­to quel­la di voler fare un rega­lo a tut­ti quel­li che ci han­no segui­to in que­sti 15 anni. 15 anni dal momen­to del­la pri­ma pro­du­zio­ne uffi­cia­le. I Boo­m­da­bash nasco­no ven­t’an­ni fa nel lon­ta­no 2000 e quin­di il nostro istin­to è sta­to quel­lo di crea­re una trac­kli­st dove rega­la­re un viag­gio per tut­te le per­so­ne che ci han­no segui­to in que­sti 15 anni e la voglia di far fare un viag­gio musi­ca­le a chi ci ha sco­per­to da poco per­chè ci sono tan­te per­so­ne che han­no impa­ra­to a cono­sce­re i Boo­m­da­bash gra­zie a quel­li che sono sta­ti gli ulti­mi sin­go­li, quel­li che tut­ti chia­ma­no i tor­men­to­ni dell’estate e che non san­no quin­di cosa sono sta­ti i Boo­m­da­bash pri­ma. L’apri pista di que­sto disco è Don’t Wor­ry, pez­zo diver­so da quel­li che sono i clas­si­ci dei Boo­m­da­bash. Il bra­no è un inno di spe­ran­za scrit­to un anno fa. Abbia­mo deci­so di tirar­lo fuo­ri come sin­go­lo per apri­re la stra­da a que­sto Best of. Il lavo­ro fat­to con Don’t Wor­ry è sta­to di uni­re tut­te le orec­chie anche quel­le piu dif­fi­den­ti che seguo­no i Boo­m­da­bash. Il disco, oltre Don’t Wor­ry con­ter­rà due ine­di­ti. Uno in par­ti­co­la­re è un ine­di­to a cui sia­mo par­ti­co­lar­men­te lega­ti per­ché è un pez­zo che è sta­to scrit­to insie­me a Fran­co Ric­ciar­di che è un arti­sta par­te­no­peo del qua­le noi sia­mo gran­di fan. È il pri­mo pez­zo auto­bio­gra­fi­co dei Boo­m­da­bash. Le per­so­ne in que­sti anni han­no sapu­to chi sono i Boo­m­da­bash sul pal­co, nel­la loro vita musi­ca­le, ma nes­su­no ha mai sapu­to com’è sta­ta la vita dei Boo­m­da­bash pri­ma, in che real­tà socia­le o cul­tu­ra­le sono cre­sciu­ti e con qua­li dif­fi­col­tà. Que­sto pez­zo che si chia­ma Non tenim paur met­te a nudo l’ultimo lato dei Boo­m­da­bash che anco­ra non era sta­to sve­la­to, cioè come sono cre­sciu­ti, che vita han­no fat­to, come era­no pri­ma di tut­to que­sto. È un pez­zo a cui sono par­ti­co­lar­men­te lega­to”.

Big­gie Bash tra pas­sa­to e futuro:

Abbia­mo vera­men­te tan­tis­si­mi bra­ni che sono lì a lie­vi­ta­re. Ovvia­men­te l’e­sta­te pros­si­ma ci sarà quel­lo che tut­ti chia­ma­no il tor­men­to­ne, anzi spe­ria­mo che lo diven­ti, facen­do i dovu­ti scon­giu­ri. Dob­bia­mo rico­min­cia­re a pro­gram­ma­re il tour. Abbia­mo sem­pre cer­ca­to di diven­ta­re un esem­pio per i ragaz­zi che ci seguo­no. Abbia­mo sem­pre volu­to far vede­re a loro che nono­stan­te le situa­zio­ni dif­fi­ci­li che si pos­so­no ave­re nel­la nostra vita, una via d’uscita c’è sem­pre come è sta­ta la musi­ca per noi. La sto­ria dei Boo­m­da­bash è la sto­ria di 4 ragaz­zi che ven­go­no vera­men­te dal nien­te e che da que­sto nien­te sono riu­sci­ti a tira­re fuo­ri un gran­dis­si­mo risul­ta­to, diven­tan­do dopo tan­ti anni una real­tà nel pano­ra­ma musi­ca­le italiano”.

Il disco già dispo­ni­bi­le in pre order https://lnk.to/DW_BESTOF esce su eti­chet­ta Soul­ma­ti­cal Music / Poly­dor (Uni­ver­sal music Italy).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: