MUSICA

Matteo Macchioni : “Il mio cuore è oltre l’ostacolo e lo dimostrerò al concerto di Natale 2020” | Intervista Video

Ho intervistato il tenore Matteo Macchioni per avere qualche anticipazione riguardo il Concerto di Natale e celebrale i suoi 10 anni di carriera.

Silent Night, Whi­te Christ­mas, i can­ti maria­ni, per fini­re con Ade­ste Fide­les. Que­ste e tan­te altre saran­no le can­zo­ni che il teno­re ita­lia­no di fama inter­na­zio­na­le Mat­teo Mac­chio­ni, accom­pa­gna­to dal­la pia­ni­sta Mir­ca Roscia­ni, por­te­rà in sce­na il 18 dicem­bre in diret­ta live strea­ming (even­to gra­tui­to a por­te chiu­se, a par­ti­re dal­le ore 21.00) dal Duo­mo di San Gior­gio a Sas­suo­lo (Mode­na). L’evento è in col­la­bo­ra­zio­ne con il Comu­ne di Sas­suo­lo, la regia è cura­ta da “Tonio Ser­vi­ce”.

Sarà pos­si­bi­le vede­re il con­cer­to in HD sul­la pagi­na Face­book uffi­cia­le del teno­re Mat­teo Mac­chio­ni (www.facebook.com/matteomacchionitenore) e sul­la pagi­na Face­book del Comu­ne di Sas­suo­lo (www.facebook.com/comunesassuolo).

Il “Con­cer­to di Nata­le” è nato da un’idea del­lo stes­so teno­re per rega­la­re al pub­bli­co un momen­to di gio­ia a ridos­so del­le festi­vi­tà nata­li­zie. Nel mese di dicem­bre si sareb­be dovu­to svol­ge­re il tour dei “Con­cer­ti di Nata­le”, ripro­po­sto dopo il gran­de suc­ces­so del 2019 e con l’aggiunta di altre sug­ge­sti­ve e sto­ri­che chie­se ita­lia­ne, ma a cau­sa dell’emergenza sani­ta­ria il tour è sta­to cancellato.

«Per que­sto dicem­bre era pre­vi­sto un tour che avreb­be attra­ver­sa­to le chie­se più gran­di di Tori­no, Pado­va, Mode­na, Bolo­gna Firen­ze e Roma. Pur­trop­po, vista la situa­zio­ne del­la pan­de­mia da Covid-19, sia­mo sta­ti costret­ti ad annul­lar­lo, ma non vole­vo lascia­re i miei fan e la gen­te sen­za un Nata­le in musi­ca, vole­vo che la mia voce ci fos­se comun­que – spie­ga il teno­re Mat­teo Mac­chio­niHo quin­di pro­get­ta­to un even­to total­men­te in strea­ming nel­la chie­sa di San Gior­gio a Sas­suo­lo, la mia cit­tà. Sarà tra­smes­so in tut­to il mon­do e tut­ti potran­no veder­lo e sen­tir­lo gra­tui­ta­men­te. È una bel­la rispo­sta e un modo per non abdi­ca­re al deser­to cul­tu­ra­le e musi­ca­le che ci sareb­be nel silen­zio, nel sem­pli­ce rin­chiu­der­si aspet­tan­do tem­pi miglio­ri. La tec­no­lo­gia ci soc­cor­re e io voglio coglier­la appie­no, per non far spe­gne­re le note e la musi­ca, nutri­men­to e sol­lie­vo all’a­ni­ma del­le per­so­ne, così pro­va­ta e stan­ca in que­sti momen­ti. Il mio cuo­re è oltre l’o­sta­co­lo e lo dimo­stre­re­mo al con­cer­to di Nata­le 2020, a por­te chiu­se e in tota­le sicu­rez­za, per tutti»

Di segui­to la sca­let­ta del “Con­cer­to di Natale”:

1 Ave Maria, Gounod

2 Ama­zing Gra­ce, John Newton

3 Inter­mez­zo dal­la Caval­le­ria Rusti­ca­na, Pie­tro Mascagni

4 Ave Maria, Schubert

5 Silent Night, Franz Gruber

6 Whi­te Christ­mas, Irving Berlin

7 Sogno (Träu­me­rei), Schu­mann, Kinderszenen

8 Ave Maria, Gomez

9 Tu scen­di dal­le stel­le, Alfon­so Maria de’ Liguori

10 Ade­ste Fideles

Il teno­re Mat­teo Mac­chio­ni nel­le scor­se set­ti­ma­ne ha fir­ma­to una dele­ga di rap­pre­sen­tan­za in world mana­ge­ment con Sta­ge Door, agen­zia arti­sti­ca dal respi­ro inter­na­zio­na­le con sede a Bolo­gna. Sta­ge Door cure­rà la car­rie­ra liri­ca di Mat­teo in Ita­lia e all’e­ste­ro per i pros­si­mi anni. Il teno­re Mat­teo Mac­chio­ni dichiara 

«Sono mol­to feli­ce di ini­zia­re a col­la­bo­ra­re con Sta­ge Door, real­tà ita­lia­na impor­tan­te e con­so­li­da­ta nel mana­ge­ment arti­sti­co».

Sta­ge Door pro­muo­ve la car­rie­ra di arti­sti affer­ma­ti e svi­lup­pa quel­la di gio­va­ni talen­ti col­la­bo­ran­do con tut­te le isti­tu­zio­ni musi­ca­li e i tea­tri di mag­gior pre­sti­gio, in Ita­lia come all’estero. Rap­pre­sen­ta arti­sti liri­ci, diret­to­ri d’orchestra e stru­men­ti­sti for­te di un suc­ces­so con­so­li­da­to da decen­ni di atti­vi­tà in ambi­to liri­co, con­cer­ti­sti­co e del­la musi­ca anti­ca e barocca.

Mat­teo Mac­chio­ni nasce a Sas­suo­lo e ini­zia fin da bam­bi­no a stu­dia­re musi­ca. Nel 2007 con­se­gue, con il mas­si­mo dei voti, il diplo­ma acca­de­mi­co di secon­do livel­lo in pia­no­for­te, col­ti­van­do paral­le­la­men­te lo stu­dio e la pas­sio­ne per il can­to liri­co. Dopo l’esperienza ad “Ami­ci di Maria De Filip­pi” nel 2009, comin­cia la sua car­rie­ra sui pal­chi di tut­to il mon­do: can­ta nel Bar­bie­re di Sivi­glia al Tea­tro del Bicen­te­na­rio di León (Mes­si­co), nel­la Cene­ren­to­la all’Ope­ra di Lip­sia, nel Bar­bie­re di Sivi­glia alla Royal Danish Ope­ra Hou­se di Cope­n­ha­gen, nel­la Cene­ren­to­la alla Welsh Natio­nal Ope­ra di Car­diff (Gran Bre­ta­gna), nel Guil­lau­me Tell al Tiro­ler Festspie­le di Erl e nel Mosè in Egit­to al Bre­gen­zer Festspie­le. A dicem­bre 2019 si esi­bi­sce in con­cer­to alla Grand Con­cert Hall del Con­ser­va­to­rio sta­ta­le di musi­ca “P. I. Čaj­ko­v­skij” di Mosca e a Cope­na­ghen per il The Royal Danish Orchestra’s New Yea­r’s Con­cert. Il 5 set­tem­bre 2020 si è esi­bi­to nel sug­ge­sti­vo Piaz­za­le del­la Rosa di Sas­suo­lo per festeg­gia­re i pri­mi 10 anni di car­rie­ra. Duran­te il con­cer­to Mat­teo Mac­chio­ni ha por­ta­to in sce­na cele­bri bra­ni di reper­to­rio liri­co d’e­le­zio­ne e alcu­ne inter­pre­ta­zio­ni lega­te al mon­do del­la can­zo­ne ita­lia­na ed internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: