NOVITA'

Wrongonyou : E’ online il brano finalista di Ama Sanremo “Lezioni di volo” | New Hit

Wrongonyou torna con Lezioni di volo, il nuovo singolo fuori oggi in streaming e nei digital stores. Il brano concorre alla finale di Ama Sanremo, il contest che permette l’accesso alla categoria nuove proposte di Sanremo 2021.

Lezio­ni di volo (Caro­sel­lo Records) scrit­ta e pro­dot­ta insie­me ad Adel Al Kas­sem e Ric­car­do Sci­rè, nasce in segui­to ad un perio­do di pro­fon­da cre­sci­ta per­so­na­le e arti­sti­ca che Wron­go­ny­ou ha matu­ra­to  duran­te i mesi del pri­mo loc­k­do­wn, mesi che Mar­co (vero nome dell’artista) ha dedi­ca­to al dia­lo­go con sé stes­so.
La natu­ra­le con­se­guen­za è sta­ta espri­me­re attra­ver­so musi­ca e testi que­sta sua nuo­va fase di matu­ri­tà e liber­tà, con­vo­glia­ti in un bra­no coin­vol­gen­te e con­tem­po­ra­neo, che raf­for­za ulte­rior­men­te l’identità di Wron­go­ny­ou, uni­ca nel pano­ra­ma ita­lia­no capa­ce di far coe­si­ste­re la melo­dia ita­lia­na con le atmo­sfe­re folk, ormai un vero e pro­prio mar­chio di fab­bri­ca dell’artista. Nono­stan­te il momen­to che stia­mo affron­tan­do, vis­su­to dal­la mag­gior par­te dei gio­va­ni con ansia e una pro­fon­da incer­tez­za ver­so il futu­ro, il bra­no è un inno che spro­na al corag­gio, un invi­to a lasciar­si anda­re, a lan­ciar­si sen­za timo­re e con sicu­rez­za per affron­ta­re le espe­rien­ze che la vita ci met­te di fron­te. Un sal­to da fare da soli o con al fian­co la per­so­na che si ama. Il con­cet­to è espres­so alla per­fe­zio­ne nell’immagine di coper­ti­na del sin­go­lo, rea­liz­za­ta da Vale­rio Bul­la: due tra­pe­zi­sti che per “vola­re” e sen­tir­si libe­ri devo­no fidar­si l’uno dell’altro, incu­ran­ti del­la pau­ra di cadere.

Lezio­ni di volocom­men­ta Wron­go­ny­ou — è una di quel­le can­zo­ni arri­va­te al momen­to giu­sto e che fun­zio­na­no da tera­pia, innan­zi­tut­to per me stes­so, ma spe­ro anche anche per chi ascol­ta e ci vede un po’ di sé: ser­ve a ricor­da­re quan­to sia impor­tan­te non ave­re pau­ra di sen­tir­si libe­ri e di lan­ciar­si, maga­ri appog­gian­do­si ad un’altra per­so­na. Ho viag­gia­to in tut­ta Euro­pa e negli Sta­ti Uni­ti per pre­sen­ta­re la mia musi­ca. Ho maci­na­to chi­lo­me­tri e pre­so tan­ti aerei, ma solo nell’ultimo anno, qui, fer­mo, ho capi­to come impa­ra­re a vola­re. Ci pren­dia­mo solo il meglio che c’è”.

ASCOLTA IL SINGOLO

Wron­go­ny­ou arri­va alla fina­le di Ama San­re­mo con un baga­glio di espe­rien­ze di vita matu­ra­te negli ulti­mi anni, in cui la sua musi­ca gli ha per­mes­so di cal­ca­re impor­tan­ti pal­chi dei Festi­val euro­pei e inter­na­zio­na­li. Anni in cui la sua iden­ti­tà musi­ca­le ha pre­so for­ma e si è evo­lu­ta dap­pri­ma con l’utilizzo del­la lin­gua ingle­se, poi con il corag­gio di espri­mer­si sen­za fil­tri nel­la sua lin­gua madre, l’italiano. Un’evoluzione pre­mia­ta da pub­bli­co e cri­ti­ca, che in “Mila­no par­la pia­no” (il pri­mo album in ita­lia­no) han­no rico­no­sciu­to al pro­get­to coe­ren­za e una cifra sti­li­sti­ca riconoscibilissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: