NEWS

Renza Castelli : E’ online il videoclip “A piedi scalzi sulla neve”, il nuovo singolo della cantautrice toscana | New Hit

È onli­ne il video­clip di A pie­di scal­zi sul­la neve, nuo­vo sin­go­lo, attual­men­te in rota­zio­ne radio­fo­ni­ca, di Ren­za Castel­li, scrit­to dal­la stes­sa can­tau­tri­ce tosca­na insie­me al pro­dut­to­re arti­sti­co Fabri­zio Cam­pa­nel­li. Al bra­no, (eti­chet­ta disco­gra­fi­ca Cand­le Stu­dio Srl, distri­bu­zio­ne Arti­st Fir­st), estrat­to dal nuo­vo album che usci­rà in inver­no, ha par­te­ci­pa­to la Czech Natio­nal Sym­pho­ny Orche­stra (con cui Ennio Mor­ri­co­ne ha vin­to l’Oscar nel 2016 per la colon­na sono­ra del film di Taran­ti­no “The Hate­ful Eight”) con orche­stra­zio­ne di Fabri­zio Campanelli.

Il bra­no e il video­clip rac­con­ta­no del tem­po e degli impre­vi­sti e di come que­sti a vol­te ti por­ta­no a per­ce­pi­re il tem­po e le cose del­la vita, anche quel­le più pic­co­le, in modo diver­so, asso­lu­to, e ti spin­go­no a non dare nien­te per scon­ta­to: 

“In un atti­mo è pas­sa­to tut­to davan­ti velo­ce­men­te come un gran­de flash. Una foto­gra­fia mol­to niti­da, che però era sen­za con­te­sto, era tut­to sen­za esse­re qual­co­sa di pre­ci­so — rac­con­ta Ren­za Castel­li Era il tem­po, asso­lu­to come il mare, a cui gri­da­re “anco­ra un momen­to”, una foto­gra­fia in cui ritro­va­re se stes­si, come osser­van­do­si da fuo­ri, per nota­re tut­ti i det­ta­gli del qua­dro, anche quel­li più pic­co­li, ma più impor­tan­ti. Quel viag­gio com­ples­so che è la vita non ha una linea ret­ta, defi­ni­ta, ma è come il con­fi­ne acci­den­ta­to di una pare­te di roc­cia che pre­ci­pi­ta nel­le onde, un bor­do che sepa­ra la coscien­za di chi sia­mo e cosa fac­cia­mo, dall’infinito. Non pro­prio tut­to quel­lo ci acca­de fa par­te dei nostri desi­de­ri e infat­ti mi sono pro­prio doman­da­ta cosa si può pen­sa­re in una situa­zio­ne dove pro­prio il tem­po diven­ta l’u­ni­ca cosa pre­zio­sa, che scan­di­sce e che con­ce­de. Sono pro­prio gli impre­vi­sti che a vol­te ti por­ta­no a per­ce­pi­re il tem­po e le cose del­la vita e ciò che non ti aspet­ti ti por­ta a vol­te ad attra­ver­sa­re mil­le avver­si­tà e a ren­der­ti con­to che sarem­mo dispo­sti a sop­por­ta­re qual­sia­si cosa pur di tener­ci stret­to quel­lo che temia­mo di per­de­re. Anche a cam­mi­na­re a pie­di scal­zi, sul­la neve”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: