NEWS

Cristiano Pomante presenta “Libero pensatore”, il nuovo album dalle grandi sonorità | New Hit

Dopo il pri­mo disco da lea­der (“La Sto­ria” — Alfa­Mu­sic 2015), il quar­tet­to del Vibrafonista/Compositore Cri­stia­no Poman­te apre i suoi oriz­zon­ti sono­ri, amplian­do l’or­ga­ni­co: insie­me a Mar­co Gion­gran­di (chi­tar­ra), Miche­le Tac­chi (bas­so elet­tri­co), Ales­san­dro Ros­si (bat­te­ria), un quar­tet­to d’archi con Ales­sio Cava­laz­zi (Vio­li­no), Luca Rapaz­zi­ni (Vio­li­no), Milos Rakic (Vio­la), Bru­na Di Vir­gi­lio (Vio­lon­cel­lo) e il pia­ni­sta di fama inter­na­zio­na­le Clau­dio Filip­pi­ni, com­ple­ta­no il Cri­stia­no Poman­te Group.

Il pro­get­to nasce dal­la pro­fon­da ricer­ca di un pro­prio lin­guag­gio musi­ca­le, che por­ta a spe­ri­men­ta­re, ana­liz­za­re, con­cet­tua­liz­za­re tut­ti i gene­ri e gli sti­li che ritro­via­mo con­flui­re in com­po­si­zio­ni ori­gi­na­li, scrit­te e arran­gia­te appo­si­ta­men­te per que­sto par­ti­co­la­re ensem­ble e rac­chiu­se in que­sto secon­do album: Libe­ro Pen­sa­to­re. I musi­ci­sti espri­mo­no con ener­gia visce­ra­le la pro­pria iden­ti­tà attra­ver­so sono­ri­tà ori­gi­na­li, sen­za pre­sta­re atten­zio­ne alle mode e ai for­ma­li­smi, ma lascian­do spa­zio ad un flus­so di idee chia­re e mai bana­li. Ogni bra­no è costrui­to su for­me non con­ven­zio­na­li che lascia­no espri­me­re la pro­fon­da indi­vi­dua­li­tà del­l’or­ga­ni­co, in un nuo­vo con­te­ni­to­re ric­co di idee che sug­ge­ri­sce la ricer­ca di sen­tie­ri nuo­vi e inesplorati.

Vibra­fo­ni­sta dal suo­no inci­si­vo, stu­dia Stru­men­ti a Per­cus­sio­ne con il M° Cla­ra Per­ra con­se­guen­do con il mas­si­mo dei voti e la lode il diplo­ma pres­so il con­ser­va­to­rio “L. D’Annunzio” di Pesca­ra. In ambi­to clas­si­co col­la­bo­ra con diver­se orche­stre gio­va­ni­li ed enti liri­ci con i qua­li ha l’opportunità di suo­na­re in Ita­lia e all’estero (Rus­sia, Spa­gna e Unghe­ria), in par­ti­co­la­re con la Com­pa­gnia Ita­lia­na di Ope­ret­te è in tour­née ita­lia­na 2010/2011 suo­nan­do in tea­tri come: Pon­chiel­li di Cremona,Verdi di Firen­ze, Man­zo­ni di Mila­no, Alfie­ri di Tori­no, Poli­tea­ma di Lecce,Valli di Reg­gio Emilia,Verdi di Pisa,Pirandello di Agri­gen­to e tan­ti altri. Stu­dia l’improvvisazione e la com­po­si­zio­ne jazz con il M° Ram­ber­to Ciam­ma­ru­ghi, fre­quen­ta Master­class con Mike Mai­nie­ri, David Fried­man spe­cia­liz­zan­do­si in vibra­fo­no e marim­ba jazz/contemporanei con il M. Andrea Dul­bec­co, con il qua­le con­se­gue la lau­rea pres­so il con­ser­va­to­rio “G, Ver­di” di Mila­no. Stu­dia com­po­si­zio­ne classico/contemporanea con il M° Luca Cori ed é attual­men­te iscrit­to al cor­so di com­po­si­zio­ne ed elet­tro­ni­ca, pres­so la Scuo­la Civi­ca di Mila­no con il M° Gio­van­ni Ver­ran­do. Oltre alle for­ma­zio­ni a suo nome, ha all’at­ti­vo con­cer­ti come soli­sta e side­man, par­te­ci­pan­do a Festi­val come: Brian­za Jazz, Gal­la­ra­te, Ah Um Mila­no, Blue Note Sun­day Music Vil­la­ge, Ber­ga­mo Jazz, Mila­no Musi­ca, Muta­men­ti, Rose­tum Jazz Festi­val e altri, oltre che nei diver­si jazz club del Nord e Cen­tro Ita­lia. Nel 2015 rien­tra nel­la clas­si­fi­ca dei JAZZIT AWARDS tra i die­ci miglio­ri vibra­fo­ni­sti Italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: