NOVITA'

Freddie Mercury e il ricordo di una stella della musica mondiale | News

Il 24 novem­bre 1991 il can­tan­te Fred­die Mer­cu­ry si spe­gne­va a soli 45 anni nel­la sua resi­den­za di Lon­dra. La cau­sa uffi­cia­le del deces­so fu una bron­co­pol­mo­ni­te, aggra­va­ta da com­pli­ca­zio­ni dovu­te all’AIDS.

Nato a Zan­zi­bar il 5 set­tem­bre del 1946, Far­ro­kh Bul­sa­ra, entra­to nel­la sto­ria con il nome di Fred­die Mer­cu­ry, ha scrit­to la sto­ria del­la musi­ca, con i Queen e non solo. 

L’im­men­so arti­sta vie­ne ricor­da­to per la sua incre­di­bi­le dedi­zio­ne alla musi­ca. Infat­ti la band ha da sem­pre rac­con­ta­to che Fred­die ha lavo­ra­to alla ste­su­ra dei bra­ni sino al gior­no pri­ma del­la sua mor­te. Gli ulti­mi video­clip pur­trop­po mostra­va­no un Fred­die dima­gri­to, ma con la voglia infi­ni­ta di vive­re la musi­ca sino alla fine.

Voglio ricor­da­re uno dei momen­ti più bel­li del­la vita del­la super band Queen: i live magni­fi­ci a Wembley.

Un can­tan­te ama­to a tal pun­to da riem­pie­re gli sta­di. Riu­sci­va a crea­re un’al­chi­mia col pub­bli­co uni­ca, preziosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: