INTERVISTA

Intervista | Cortese ci porta nel suo nuovo mondo attraverso la musica indie e il buon vecchio cantautorato [Video]

Cortese presenta il nuovo progetto artistico, un nuovo inizio. Street Food è il singolo che apre un nuovo percorso che indubbiamente ci regalerà la buon vecchia musica cantautorale in una nuova veste.

Cosa suc­ce­de davan­ti ad un pani­na­ro roma­no di pro­vin­cia? Cor­te­se rac­con­ta in Street Food la fine di un amo­re i cui ricor­di più bel­li, fat­ti di incon­tri fuga­ci e poi pel­le, lacri­me e sogni, sono lega­ti alla pas­sio­ne del pro­ta­go­ni­sta per il truck food. Ogni camion­ci­no di una Lec­ce not­tur­na ricor­da pez­zi di quel­la sto­ria e lascia l’amaro in boc­ca. Il testo vie­ne accom­pa­gna­to da un sound indie, ma a trat­ti can­tau­to­ra­le. Ascol­tan­do il bra­no pos­sia­mo per­ce­pi­re la musi­ca di Bru­no­ri Sas o di Nic­co­lò Fabi, tan­to sti­ma­to da Cortese. 

Spoi­ler? Nel 2021 ci sarà il tan­to atte­so disco. L’artista ci anti­ci­pa che affron­te­rà tema­ti­che comu­ni, attua­li come l’amore. Una scrit­tu­ra sem­pli­ce, di gusto, che cat­tu­ra e rac­con­ta le sto­rie di tutti.

C’è tan­to da vive­re in que­sto nuo­vo pro­get­to. Sco­pri­te cosa c’è die­tro, sopra­tut­to nel video­clip di Street Food.

Foto coper­ti­na di Fede­ri­ca Signorile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: