INTERVISTA

Intervista | Mattia Caroli e i Fiori del male ci spiegano la nostra generazione nel loro ultimo singolo [Video]

Abbiamo intervistato Mattia Caroli per scoprire il nuovo singolo La mia generazione e cosa ci dobbiamo aspettare dai loro progetti artistici.

La mia gene­ra­zio­ne è il nuo­vo sin­go­lo del­la band rea­ti­na Mat­tia Caro­li & i Fio­ri del male. Il bra­no, pro­dot­to da Leo Pari e il pri­mo in ita­lia­no, anti­ci­pa l’EP Come non fos­si qui, di pros­si­ma uscita.

La mia gene­ra­zio­ne rac­con­ta di come tele­vi­sio­ne e social abbia­mo appiat­ti­to e distor­to sen­ti­men­ti ed emo­zio­ni. “Fat­te di tele­vi­sio­ne”, le nuo­ve gene­ra­zio­ni dimen­ti­ca­no amo­re e poe­sia e da que­sta “ter­ra deso­la­ta” emer­ge una Roma vis­su­ta e usu­ra­ta tra ricor­di d’amore e sof­fe­ren­ze: gli sguar­di spen­ti vol­go­no al pas­sa­to, ci si per­de in sto­rie di ses­so ed amo­re e nel­la metro­po­li­ta­na regna l’indifferenza. Chi non si arren­de, chi non vuo­le bru­cia­re sono due aman­ti che si bacia­no nel traf­fi­co e non ci sono per nessuno.

La band dedi­ca il sin­go­lo e il video­clip alla memo­ria di Gia­co­mo Ver­de, regi­sta del video e pio­nie­re del­la videoar­te ita­lia­na che è venu­to a man­ca­re lo scor­so mag­gio dopo una lun­ga malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: