MUSICA

Intervista | Mazzini : «Spero che “Coppia” possa essere un inno per chi ha voglia di stare bene» [Video]

Abbiamo intervistato con piacere Mazzini per scoprire il nuovo singolo “Coppia”.

È dispo­ni­bi­le in digi­tal down­load, sul­le piat­ta­for­me strea­ming e in rota­zio­ne radio­fo­ni­ca Cop­pia (Romo­lo Dischi / Pira­mes Inter­na­tio­nal), sin­go­lo che segna il suo debut­to disco­gra­fi­co. Un bra­no che si svi­lup­pa su una trac­cia stru­men­ta­le pop malin­co­ni­ca, in cui la bat­te­ria e i synth si fon­do­no a una voce inci­si­va e a trat­ti andro­gi­na sul­le note alte. Si par­la dei diver­si segna­li che pre­sa­gi­sco­no una cri­si di cop­pia ma anche del­la for­te volon­tà di rea­gi­re a essa per esse­re feli­ci “alme­no part-time”. A pro­po­si­to del sin­go­lo Maz­zi­ni ha dichia­ra­to:

«Ho scrit­to “Cop­pia” par­lan­do di situa­zio­ni ed epi­so­di acca­du­ti vera­men­te, ripen­san­do a me stes­so e alle per­so­ne che mi cir­con­da­no. Que­sta can­zo­ne è sta­ta scel­ta come pri­mo sin­go­lo per­ché cre­do che sia lo spec­chio del mio modo di esse­re quan­do fac­cio musi­ca: un can­tau­to­re malin­co­ni­co, ma non tri­ste e a vol­te iro­ni­co. Spe­ro che que­sta usci­ta pos­sa esse­re un inno per chi ha voglia di sta­re bene».

Nel video­clip che accom­pa­gna il bra­no le imma­gi­ni, in cui si inse­ri­sco­no fra­si come nei vec­chi spot pub­bli­ci­ta­ri dei cana­li secon­da­ri, si sus­se­guo­no distur­ba­te e con stra­ne inter­fe­ren­ze, come se si stes­se guar­dan­do un tele­vi­so­re mal fun­zio­nan­te. La can­zo­ne ini­zial­men­te si inti­to­la­va “Scop­pia”, da lì è nata l’i­dea del mais che sal­ta ovun­que, come le cop­pie che “scop­pia­no”. Il video, idea­to dal­lo stes­so Maz­zi­ni, si con­clu­de con l’im­ma­gi­ne del pia­no cot­tu­ra inva­so dal pop corn ormai dimen­ti­ca­to, per­ché “tu sei anda­ta e mi sa che non ritor­ni”.

Nel 2020 Maz­zi­ni fir­ma per Romo­lo Dischi, eti­chet­ta disco­gra­fi­ca roma­na, sot­to la qua­le usci­ran­no le sue pri­me can­zo­ni regi­stra­te pres­so lo Stu­dio­ne­ro di Roma con la pro­dut­tri­ce Mar­ta Ven­tu­ri­ni (Cal­cut­ta, Pao­la Tur­ci, Vii­to, Emma Mar­ro­ne, Galef­fi e tan­ti altri) e la col­la­bo­ra­zio­ne di Mas­si­mo Cola­gio­van­ni (chi­tar­ri­sta live di Mar­co Men­go­ni e produttore).

Maz­zi­ni è un can­tau­to­re indie ita­lia­no che par­la di tut­te quel­le cose che ci sono suc­ces­se l’altro gior­no. Ascol­tar­lo è come ave­re una con­ver­sa­zio­ne con lui su ciò che fa par­te del­la nostra quo­ti­dia­ni­tà: amo­ri anda­ti bene e altri meno bene, gli ami­ci, stu­dia­re, lavo­ra­re, la voglia di par­ti­re, la voglia di tornare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: