NEWS

Porta la firma di Valerio Negrini dei Pooh il nuovo singolo di Benedetta Grazzini “Io sogno” | New Hit

Benedetta Grazzini in radio con Io sogno, singolo che porta la firma di Valerio Negrini dei Pooh.

Io sogno (già dispo­ni­bi­le nei digi­tal sto­re per Riser­va Sono­ra — Radio Ros­sa) è il nuo­vo sin­go­lo del­la gio­va­ne can­tan­te, attri­ce e per­for­mer ligu­re Bene­det­ta Graz­zi­ni. Il bra­no nasce da un testo ine­di­to di Vale­rio Negri­ni, fon­da­to­re non­ché auto­re dei testi del­la mag­gior par­te del­le can­zo­ni dei Pooh, dona­to dal­la moglie Pao­la Rac­ca a Bene­det­ta, arran­gia­to e pro­dot­to da Pao­lo Schian­chi che ne ha crea­to anche la par­te musi­ca­le. La moglie di Negri­ni, Paola: 

Vale­rio ama­va mol­to i gio­va­ni dice­va sem­pre che una vol­ta smes­si i pan­ni del quin­to Pooh avreb­be volu­to scri­ve­re per loro. Sono cer­ta di aver fat­to la scel­ta giu­sta affi­dan­do que­sto bra­no a Bene­det­ta”.

Io sogno è un inno a vive­re essen­do se stes­si, guar­dan­do sem­pre oltre e cer­can­do sem­pre la luce anche quan­do la vita non sem­pre ti deli­nea un futu­ro lumi­no­so. Bene­det­ta ci spiega: 

“Io sogno è un inno al vede­re oltre le dif­fi­col­tà pren­den­do quel­lo che la vita ci por­ta ad affron­ta­re. Al gior­no d’og­gi, con tut­to quel­lo che sta acca­den­do nel mon­do, abbia­mo tut­ti biso­gno di distac­car­ci dal­la real­tà per qual­che minu­to e sogna­re un po’ per evi­ta­re di impaz­zi­re. Con que­sto bra­no vor­rei poter strap­pa­re un sor­ri­so a chi lo ascol­ta gra­zie anche al Poe­ta Vale­rio Negri­ni, che da sem­pre ha sapu­to rac­con­ta­re l’a­ni­mo uma­no in ogni sua sfu­ma­tu­ra. Per me è un ono­re poter dar voce alle sue paro­le e pro­va­re, nel mio pic­co­lo, a rega­la­re un momen­to di sere­ni­tà a chi ascol­ta que­sta canzone”.

Pao­la moglie di Vale­rio Negri­ni rac­con­ta: “Vale­rio ama­va mol­to i gio­va­ni, mi dice­va sem­pre che una vol­ta smes­si i pan­ni del quin­to Pooh avreb­be volu­to scri­ve­re per loro, diver­tir­si, crea­re qual­co­sa dal nul­la maga­ri spe­ri­men­tan­do. Apren­do i cas­set­ti, o per meglio dire, le car­tel­le del­la sua memo­ria, ho tro­va­to un file nomi­na­to ‘Futu­ro’, dove Vale­rio custo­di­va un gran­de nume­ro di testi ine­di­ti che avreb­be tira­to fuo­ri quan­do si fos­se tro­va­to di fron­te colui o colei in gra­do di dare ani­ma alle sue paro­le. Pur­trop­po il desti­no ha volu­to che quel­la car­tel­la la apris­si io e fos­si così for­tu­na­ta da tro­va­re la can­tan­te capa­ce di dare vita a quel­le paro­le. Pri­ma di deci­der­mi, ho ascol­ta­to e ria­scol­ta­to la voce di Bene­det­ta, l’ho guar­da­ta negli occhi e sen­za ombra di dub­bio ho capi­to che quel­la per­so­na sareb­be sta­ta Lei. Sono cer­ta di aver fat­to la scel­ta giu­sta e che, ovun­que sia, Vale­rio sarà con­ten­to che quei testi non sia­no rima­sti dimen­ti­ca­ti in un cas­set­to ma che abbia­no pre­so vita attra­ver­so la mera­vi­glio­sa voce di Benedetta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: