MUSICA

Holden : È disponibile il nuovo singolo “Se un senso c’è” | New Hit

È online su tutte le piattaforme digitali Se un senso c’è, il nuovo singolo di Holden.

Dopo il suc­ces­so di bra­ni come “Cadia­mo Insie­me”, “Non Fa Per Me”, entram­bi con oltre 10 milio­ni di stream su Spo­ti­fy, e “Na Na Na”, già cer­ti­fi­ca­to disco d’oro, tor­na il gio­va­nis­si­mo arti­sta.

Hol­den, all’anagrafe Jose­ph Car­ta, è un can­tau­to­re del­la nuo­va sce­na musi­ca­le del­la gene­ra­zio­ne Z ita­lia­na, che sta muo­ven­do i pri­mi pas­si sul­le pro­prie note, lon­ta­no sem­pre di più dagli ste­reo­ti­pi di gene­re e vici­no a un pro­prio lin­guag­gio spon­ta­neo, imme­dia­to, puli­to. Jose­ph ha scel­to un nome d’arte ispi­ra­to dal roman­zo cult “Il gio­va­ne Hol­den”, di J.D. Salin­ger. Con­si­de­ra­to tra i più impor­tan­ti roman­zi di for­ma­zio­ne che han­no influen­za­to la let­te­ra­tu­ra moder­na, è il rac­con­to del dif­fi­ci­le pas­sag­gio a un’età adulta.

Se un sen­so c’è è sta­ta scrit­ta duran­te le pri­me set­ti­ma­ne di con­fi­na­men­to e rac­con­ta in musi­ca il sen­so di smar­ri­men­to pro­va­to al ter­mi­ne di una rela­zio­ne che tan­to ha dato, ma che altret­tan­to ha anche tol­to. Il vuo­to che si vie­ne a crea­re con l’assenza del­la per­so­na ama­ta è incol­ma­bi­le e sem­bra esse­re sem­pre più dif­fi­ci­le ritro­va­re il sen­so e lo sco­po dei pro­pri gior­ni e gesti quotidiani. 

Ho per­so me per ave­re te e non mi sta­va più bene, così nasce ‘Se un sen­so c’è’: è una doman­da che mi fac­cio, qua­le e dove sia il sen­so del­le bugie, del per­ché ci sen­ti­va­mo costret­ti a dover tene­re appe­so quel post-it. Non lo so se esi­ste un sen­so, ma se c’è, non impor­ta più” – ha com­men­ta­to Hol­den.

Can­tau­to­re e pro­dut­to­re in toto del pro­prio lavo­ro disco­gra­fi­co, Hol­den si pre­sen­ta come por­ta­vo­ce di un gene­re ibri­do che si rifà ai sound pop più inter­na­zio­na­li. Il suo mon­do musi­ca­le è infat­ti ispi­ra­to dai rife­ri­men­ti di Ed Shee­ran, Justin Bie­ber e Post Malo­ne, oltre che dai prin­ci­pa­li espo­nen­ti del­la sce­na attua­le ita­lia­na come Sal­mo, Coez e Gemel­lo, solo per citar­ne alcuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: