NEWS

Norelai : La cantautrice e rapper pugliese presenta “Un uragano” | New Hit

È disponibile Un uragano, il nuovo singolo della cantautrice e rapper pugliese Norelai prodotto da Totò Di Santo e masterizzato da Michele Canova e Patrizio Simonini.

Un ura­ga­no (Cano­va Rec/Polydor/Universal Music Ita­lia) è un pez­zo pie­no di ener­gia che par­la di un amo­re inten­so ma con­fu­so, che lascia die­tro di sé l’amarezza del sospet­to e del­la gelo­sia. In fon­do, però, non c’è nul­la di cui pre­oc­cu­par­si: “Ho sop­por­ta­to un ura­ga­no, che cosa vuoi che sia una piog­gia?”.

Una cosa che mi pia­ce del­la musi­ca è che pos­so scri­ve­re can­zo­ni tri­sti e far­le suo­na­re alle­gre — com­men­ta l’artista - un ura­ga­no è esat­ta­men­te que­sto. La pro­du­zio­ne è sta­ta cura­ta insie­me al pro­du­cer e musi­ci­sta Totò Di San­to, rifi­ni­ta e maste­riz­za­ta da Miche­le Cano­va e Patri­zio Simonini.”

Cano­va Rec nasce dall’idea di Miche­le Cano­va di met­te­re a dispo­si­zio­ne di arti­sti emer­gen­ti la sua espe­rien­za ven­ten­na­le di pro­dut­to­re arti­sti­co dei più gran­di arti­sti ita­lia­ni. Cano­va Rec, con il suo team di lavo­ro, segue ogni fase dei pro­get­ti, dal­lo scou­ting al master dei brani.

NORELAI (vero nome Vale­ria Nora­di­no), puglie­se clas­se 1989, si approc­cia all’arte del­la scrit­tu­ra già a soli 13 anni, but­tan­do giù incon­scia­men­te testi sen­za mai eti­chet­tar­li come can­zo­ni. L’amore per l’arte la por­ta a Roma a 19 anni, dove fre­quen­ta il Dams e segue un cor­so di reci­ta­zio­ne. Un anno dopo, la curio­si­tà e la voglia di arri­va­re in posti non anco­ra esplo­ra­ti, la por­ta a Mila­no, cit­tà che diven­ta da subi­to casa e che non lasce­rà più per altra meta. E pro­prio qui la sua vena crea­ti­va tro­va sfo­go, tra il tea­tro, una gara di free­sty­le negli scan­ti­na­ti e la visio­ne di quel muret­to che in que­gli anni sta­va già dan­do vita a una nuo­va sce­na musi­ca­le. Si accor­ge così che è pro­prio la scrit­tu­ra in rima il tas­sel­lo che sen­ti­va man­can­te e che può dare alla sua scrit­tu­ra un toc­co spe­cia­le… qual­co­sa che può sup­por­tar­la nell’interpretazione qua­si tea­tra­le dei suoi pez­zi. Nasco­no allo­ra nume­ro­se regi­stra­zio­ni e due EP, di cui uno pro­dot­to dall’etichetta disco­gra­fi­ca indi­pen­den­te Like me stu­dios. Con il tem­po la scrit­tu­ra di Nore­lai diven­ta sem­pre più schiet­ta e sin­ce­ra, matu­ra e si evol­ve. Il rap da solo non basta, comin­cia a mesco­lar­si all’rnb, al pop, all’indie, uscen­do da cano­ni defi­ni­ti, per abbrac­cia­re un mon­do più cros­so­ver tut­to da sco­pri­re. Un’anima che ha biso­gno di vaga­re, per­ché pro­prio in quell’essere in con­ti­nuo movi­men­to e sen­za un’etichetta che la defi­ni­sca, tro­va la sua voce arti­sti­ca. È pro­prio in que­sta fase di cam­bia­men­to che cono­sce il musi­ci­sta e pro­du­cer Totò Di San­to, con cui pro­du­ce il bra­no “Pas­sa la not­te”. Vie­ne nota­ta così da Vin­cen­zo Colel­la, song­w­ri­ter e A&R per Cano­va­Rec, e fir­ma il suo pri­mo con­trat­to con il pro­dut­to­re Miche­le Cano­va.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: