NOVITA'

Marco Guazzone presenta il nuovo singolo “Con il senno di poi” prodotto da Elisa | New Hit

Disponibile in tutti gli store digitali dal 28 e in radio da venerdì 30 ottobre, Con il senno di poi il singolo di debutto di Marco Guazzone prodotto da Elisa.

Dopo una nomi­na­tion ai David Di Dona­tel­lo nel 2018 e una ai Gram­my nel 2020, Mar­co Guaz­zo­ne tor­na, in ver­sio­ne soli­sta, con un bra­no pro­dot­to da Eli­sa.

Que­sto bra­no per me è una let­te­ra in movi­men­to dove gra­zie al suo video­clip i gesti rac­con­ta­no a chi guar­da pro­prio quel­lo che né le paro­le né la musi­ca sono in gra­do di dire rac­con­ta Mar­co. Con Il Sen­no Di Poi è una can­zo­ne sul­la pos­si­bi­li­tà di rin­con­trar­si dopo la fine di una sto­ria impor­tan­te e sco­pri­re che ci si può ama­re anco­ra, ma in un modo nuo­vo. Il testo del bra­no è ispi­ra­to a una poe­sia di Euge­nio Mon­ta­le del 1967 dal tito­lo “Ho sce­so, dan­do­ti il brac­cio, alme­no un milio­ne di sca­le” (poe­sia n. 5 di Xenia II, Satu­ra). La pri­ma vol­ta che ho let­to que­sta poe­sia ne sono rima­sto fol­go­ra­to e nel­la can­zo­ne ho volu­to pro­va­re a rac­con­ta­re con la stes­sa sem­pli­ci­tà ed emo­zio­ne che usa Mon­ta­le un amo­re che è fini­to ma che non fini­sce mai vera­men­te per­ché in real­tà resta den­tro di noi per sem­pre”.

Il bra­no è sta­to pro­dot­to da Eli­sa che lo ha arran­gia­to, suo­na­to e regi­stra­to curan­do­ne tut­te le fasi del pro­ces­so crea­ti­vo fino al mis­sag­gio fina­le. La can­zo­ne è inol­tre impre­zio­si­ta dal rega­lo del­la voce del­l’ar­ti­sta che arri­va come una carez­za leg­ge­ra e si intrec­cia deli­ca­ta­men­te alla voce di Marco.

Non rie­sco a descri­ve­re l’e­mo­zio­ne incre­di­bi­le di aver potu­to lavo­ra­re con Eli­sa, mi sen­to dav­ve­ro for­tu­na­to - dichia­ra Guaz­zo­ne. Ha avu­to la visio­ne chia­ra e luci­da di pro­dut­tri­ce esper­ta coglien­do e poi valo­riz­zan­do al meglio l’a­ni­ma arti­sti­ca del bra­no. Il tut­to con una sapien­za da musi­ci­sta a 360 gra­di, pas­sio­ne e cura nel lavo­ra­re alla can­zo­ne come se fos­se sua. Il suo sup­por­to e il suo affet­to sono un rega­lo ine­sti­ma­bi­le di cui sarò sem­pre gra­to e rico­no­scen­te.”

Il video­clip è gira­to in pel­li­co­la 16mm con la regia di Benia­mi­no Bar­re­se — il cui debut­to cine­ma­to­gra­fi­co del 2019 è sta­to pre­sen­ta­to al Sun­dan­ce e can­di­da­to agli Euro­pean Film Awards – e con la coreo­gra­fia di Pao­lo Vec­chio­ne, vin­ci­to­re di due Ber­lin Tanz Film Festi­val Awards.

Mar­co Guaz­zo­ne è nato a Roma nel 1988. Stu­dia com­po­si­zio­ne per pia­no­for­te al Con­ser­va­to­rio di Musi­ca San­ta Ceci­lia e com­po­si­zio­ne per musi­ca dal film al Cen­tro Spe­ri­men­ta­le di Cine­ma­to­gra­fia di Roma. Nel 2010 auto-pro­du­ce e pub­bli­ca il suo pri­mo sin­go­lo “Love Will Save Us”, che vie­ne scel­to come colon­na sono­ra uffi­cia­le del­lo spot Fox Life. Con il bra­no “Gua­sto” par­te­ci­pa alla 62a edi­zio­ne del Festi­val di San­re­mo nel­la sezio­ne Gio­va­ni, vin­cen­do i pre­mi Asso­mu­si­ca e Rai Gulp. Nel 2012 esce il suo pri­mo disco con gli STAG dal tito­lo “L’A­tlan­te Dei Pen­sie­ri” pro­dot­to da Ste­ve Lyon, pro­dut­to­re e inge­gne­re del suo­no già al lavo­ro con Paul McCart­ney, Depe­che Mode, The Cure, Sub­so­ni­ca, Linea 77. Per il bra­no “Cosa C’è”, scrit­to e inter­pre­ta­to insie­me a Pao­lo Buon­vi­no e Mali­ka Aya­ne, rice­ve una nomi­na­tion ai Ciak D’O­ro 2015 come miglior bra­no ori­gi­na­le per la colon­na sono­ra del film “Fra­tel­li Uni­ci”. Nel 2013 com­po­ne varie colon­ne sono­re per cine­ma, tea­tro e tele­vi­sio­ne (‘La Mam­ma Imper­fet­ta’, di Ivan Cotro­neo, ‘Il Don Gio­van­ni’ di Filip­po Timi). Nel 2014 vie­ne invi­ta­to da Eli­sa come ospi­te sul pal­co del Luc­ca Sum­mer Festi­val per duet­ta­re insie­me a lei su alcu­ni bra­ni. Nel 2015 scri­ve il bra­no “Sen­za Men­ti­re” che diven­ta la colon­na sono­ra uffi­cia­le del­la cam­pa­gna di sen­si­bi­liz­za­zio­ne e rac­col­ta fon­di per AISM. Nel 2017 esce il suo secon­do album con la band dal tito­lo “Ver­so Le Mera­vi­glie” nel qua­le duet­ta insie­me all’at­tri­ce Matil­da De Ange­lis sul bra­no “Vie­ni­mi A Cer­ca­re”. A set­tem­bre del­lo stes­so anno suo­na all’A­re­na Di Vero­na insie­me alla sua band in aper­tu­ra del con­cer­to di Eli­sa per l’e­ven­to che cele­bra i ven­t’an­ni di car­rie­ra del­l’ar­ti­sta. Ha com­po­sto e suo­na­to insie­me a Marian­ne Mira­ge il bra­no che fa da tito­li di coda del­la colon­na sono­ra di “The Pla­ce”, l’ul­ti­mo film del regi­sta di “Per­fet­ti Sco­no­sciu­tiPao­lo Geno­ve­se. La can­zo­ne è sta­ta nomi­na­ta ai David Di Dona­tel­lo 2018 e ai Nastri D’Ar­gen­to come miglior bra­no ori­gi­na­le. Ha col­la­bo­ra­to alla colon­na sono­ra del­le tre sta­gio­ni di “Tut­to Può Suc­ce­de­re”, la serie tv tar­ga­ta Rai 1 nel­la qua­le com­pa­re inter­pre­tan­do se stes­so. Guaz­zo­ne è inol­tre co-auto­re del­la ver­sio­ne del sin­go­lo “Per­fect” di Ed Shee­ran in cui que­st’ul­ti­mo duet­ta con Andrea Bocel­li, diven­tan­do il pri­mo auto­re ita­lia­no a col­la­bo­ra­re con il can­tau­to­re bri­tan­ni­co. Duran­te la 69° edi­zio­ne del Festi­val Di San­re­mo Guaz­zo­ne ha scrit­to e cura­to il duet­to tra Ari­sa e Tony Had­ley degli Span­dau Bal­let per la loro esi­bi­zio­ne nel­la quar­ta sera­ta. A mar­zo 2019 esce nei cine­ma il film “La Not­te E’ Pic­co­la Per Noi” per il qua­le insie­me alla sua band ha com­po­sto e inter­pre­ta­to la colon­na sono­ra e com­pa­re nel­la pel­li­co­la anche nel­la veste di atto­re. Ha scrit­to per arti­sti come Ari­sa, Andrea Bocel­li, Loren­zo Lici­tra, Chia­ra Galiaz­zo. E’ sta­to nomi­na­to ai Gram­my 2020 tra gli auto­ri del disco “” di Andrea Bocel­li can­di­da­to nel­la cate­go­ria “Best Tra­di­tio­nal Pop Album” all’in­ter­no del­la 62° edi­zio­ne del­la ceri­mo­nia dedi­ca­ta alla musi­ca inter­na­zio­na­le. Da apri­le 2016 con­du­ce un pro­gram­ma di musi­ca dal vivo in onda su Inblu Radio e ad Apri­le 2020 pub­bli­ca la cover di “Azzur­ro” di Adria­no Celen­ta­no che diven­ta la sigla uffi­cia­le del pro­gram­ma radio “C’è Sem­pre Una Can­zo­ne – Live Da Casa” sem­pre in onda su Inblu Radio. Insie­me agli STAG, la sua band, nel cor­so di qua­si die­ci anni ha aper­to le date di arti­sti come Moby, Suzan­ne Vega, Mali­ka Aya­ne, Eli­sa, Nic­co­lò Fabi, Ari­sa, Mor­gan, Dol­ce­ne­ra, Levan­te, L’Au­ra, Jay Bran­nan, The Irre­pres­si­bles, Ex-Ota­go, Azu­re Ray, Mega­noi­di tra Ita­lia, Inghil­ter­ra, Gre­cia e Libano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: