MUSICA

Nothing But Thieves : La band rock del momento presenta “Moral Panic”, il nuovo atteso album di inediti | New Hit

A 3 anni di distan­za dal suc­ces­so disco­gra­fi­co di Bro­ken Machi­ne, vener­dì 23 otto­bre esce Moral Panic (RCA Records/Sony Music), il nuo­vo atte­so album di ine­di­ti dei Nothing But Thie­ves, una del­le rock band del momento!

Pre-order & Pre-save: https://SMI.lnk.to/moralpanic.

Il nuo­vo pro­get­to del­la band bri­tan­ni­ca arri­va dopo l’EP What Did You Think When You Made Me This Way (2018), l’acclamato Bro­ken Machi­ne (2017), che si è posi­zio­na­to alla #2 nel­la clas­si­fi­ca degli album più ven­du­ti nel Regno Uni­to, e il disco d’esordio Nothing But Thie­ves (2015).

È dispo­ni­bi­le il video­clip, per la regia di Elliott Gon­zo, di Impos­si­ble, il nuo­vo sin­go­lo estrat­to dall’album, già dispo­ni­bi­le in rota­zio­ne radiofonica.

Il bra­no, che van­ta già 2,5 milio­ni di stream, segue il suc­ces­so di Is Eve­ry­bo­dy Going Cra­zy?, che ha segna­to il ritor­no del­la band e che ad oggi ha tota­liz­za­to oltre 12 milio­ni di stream, e del più recen­te Real Love Song, che con­ta oltre 3 milio­ni e mez­zo di stream.

I Nothing But Thie­ves non sono nuo­vi alla crea­zio­ne di sono­ri­tà epi­che e poten­ti e Impos­si­bi­le ne è un’ulteriore con­fer­ma. Pro­dot­ta da Mike Cros­sey (The 1975, Arc­tic Mon­keys e Wolf Ali­ce), è una trac­cia che, par­ten­do da atmo­sfe­re deli­ca­te e som­mes­se, si evol­ve in un emo­zio­nan­te cre­scen­do fino ad aprir­si in un coro ric­co di spe­ran­za e pas­sio­ne, tan­to nel­le melo­die quan­to nel testo.

«In un cer­to sen­so ‘Impos­si­ble’ è l’an­ti­te­si com­ple­ta di tut­to il resto del­l’al­bum, carat­te­riz­za­to da mol­ta ansia e con­fu­sio­ne per ciò che sta acca­den­do su que­sto pia­ne­ta affer­ma la band Que­sto bra­no è l’op­po­sto, è come una len­te di ingran­di­men­to sui pen­sie­ri di una per­so­na che si sen­te sol­le­va­ta e tra­spor­ta­ta da un sen­ti­men­to di pos­si­bi­li­tà e spe­ran­za. È sta­to un momen­to di sol­lie­vo di cui ave­va­mo biso­gno sia noi che l’album».

Nell’autunno 2021, i Nothing But Thie­ves par­ti­ran­no per un tour che toc­che­rà anche l’Italia, con un uni­ca tap­pa in pro­gram­ma il 3 novem­bre al Fabri­que a MILANO. 

Gli ulti­mi anni per i Nothing But Thie­ves sono sta­ti ric­chi di suc­ces­si. Con oltre 700 mila copie di album ven­du­te e 750 milio­ni di stream ad oggi, han­no con­qui­sta­to un pub­bli­co fede­le e ampio gra­zie al loro sound alter­na­ti­ve rock di gran­de impat­to, con­so­li­dan­do­si come una del­le attua­li miglio­ri rock band al mon­do.  Han­no ven­du­to 150 mila bigliet­ti duran­te l’ultimo tour, il loro più gran­de nel Regno Uni­to fino ad oggi, che ha anche regi­stra­to il sold out per lo show all’Alexandra Pala­ce di Lon­dra. Inol­tre, tut­te le date del tour mon­dia­le Bro­ken Machi­ne sono anda­te sold out.

Il grup­po si è esi­bi­to in pro­gram­mi tv sta­tu­ni­ten­si come quel­li di James Cor­den e di Jim­my Kim­mel, dopo che nel 2015 il suo album di debut­to è diven­ta­to il più ven­du­to da una rock band bri­tan­ni­ca negli Sta­ti Uni­ti e dopo esser­si esi­bi­to in spet­ta­co­li inter­na­zio­na­li dal­la Polo­nia ad Amster­dam, dove ha suo­na­to in un’arena per 6 mila fan. Dopo aver pre­sen­ta­to alcu­ni ine­di­ti al Tuf­nell Park Dome in occa­sio­ne di uno dei con­cer­ti orga­niz­za­ti dai BRI­Ts / War Child, que­sta pri­ma­ve­ra la band sareb­be dovu­ta par­ti­re per un tour inter­na­zio­na­le, ma al momen­to tut­te le date sono sta­te posti­ci­pa­te fino a nuo­vo avvi­so. Duran­te il perio­do di loc­k­do­wn si sono cimen­ta­ti nel­le Soli­tu­de Ses­sions, per­for­man­ce live in cui han­no suo­na­to il loro reper­to­rio sul pro­prio cana­le You­Tu­be. Il 17 giu­gno han­no pub­bli­ca­to una ver­sio­ne del loro sin­go­lo Sor­ry in col­la­bo­ra­zio­ne con i loro fan, che han­no rea­liz­za­to 150 video in cui can­ta­no e suo­na­no diver­si stru­men­ti insie­me alla band. I Nothing But Thie­ves sono Conor Mason (voce, chi­tar­re), Joe Lan­grid­ge-Bro­wn (chi­tar­re), Domi­nic Craik (chi­tar­re, tastie­ra), Phi­lip Bla­ke (bas­so) e James Pri­ce (bat­te­ria).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: