CONCERTI

MEI 2020 : La 25esima edizione della manifestazione dedicata alla musica indipendente si è conclusa con enorme successo! | Eventi

Si è con­clu­sa con gran­de suc­ces­so la 25esima edi­zio­ne del MEI – Mee­ting Eti­chet­te Indi­pen­den­ti, la più impor­tan­te mani­fe­sta­zio­ne dedi­ca­ta alla sce­na musi­ca­le indi­pen­den­te ita­lia­na, che ha ani­ma­to le gior­na­te di vener­dì 2, saba­to 3 e dome­ni­ca 4 otto­bre, tra­sfor­man­do Faen­za (RA) in una vera e pro­pria cit­tà del­la musi­ca con con­cer­ti, con­ve­gni, mostre e pre­sen­ta­zio­ni letterarie.

Gli even­ti, che si sono svol­ti nel rispet­to del­le nor­me di sicu­rez­za Anti–Covid, han­no regi­stra­to il tut­to esau­ri­to nel­le piaz­ze e oltre 450mila visua­liz­za­zio­ni strea­ming sui cana­li social uffi­cia­li del­la ras­se­gna, di OaPlus, OaSport e Sport2u.

«È sta­to un gran­de suc­ces­so sopra ogni più rosea pre­vi­sio­ne affer­ma Gior­da­no San­gior­gi, patron del MEIAbbia­mo così dato un for­te segna­le di spe­ran­za di ripre­sa e ripar­ten­za a tut­to il set­to­re del­la musi­ca ita­lia­na indi­pen­den­te ed emer­gen­te, rice­ven­do tan­ti atte­sta­ti di sti­ma, ami­ci­zia e soli­da­rie­tà. Il MEI si con­fer­ma moto­re cen­tra­le e pro­pul­si­vo del­la nuo­va musi­ca ita­lia­na. È sta­to bel­lo anche rice­ve­re i com­pli­men­ti dal­le For­ze del­l’Or­di­ne per ave­re orga­niz­za­to tut­to nel­la più pie­na sicu­rez­za. Attor­nia­ti da Poli­zia, Cara­bi­nie­ri, Cro­ce Ros­sa e tan­te altre orga­niz­za­zio­ni sani­ta­rie e per la sicu­rez­za, sia­mo riu­sci­ti a rea­liz­za­re un incon­tro cul­tu­ra­le e musi­ca­le nel­la più tota­le sere­ni­tà, seguen­do tut­te le nor­me per la pre­ven­zio­ne del­la salu­te. Alber­ghi pie­ni, cen­tro sto­ri­co tor­na­to in gran­de vita­li­tà e una cit­tà che diven­ta il Cen­tro del rilan­cio del­la musi­ca in Ita­lia. Ora il MEI, visto il suo ruo­lo cen­tra­le, deve avvia­re da subi­to il per­cor­so di Faen­za Capi­ta­le del­la Musi­ca con gli Enti del Ter­ri­to­rio per una poli­ti­ca uni­ta­ria del­la musi­ca e avvia­re sin dal mese di otto­bre una pro­gram­ma­zio­ne per i gio­va­ni emer­gen­ti. Atti­va­re con la Regio­ne Emi­lia-Roma­gna e con l’ATER un per­cor­so di valo­riz­za­zio­ne dei festi­val musi­ca­li gio­va­ni­li del­la Regio­ne Emi­lia-Roma­gna attra­ver­so un gran­de cir­cui­to, lavo­ran­do anche con gli altri coor­di­na­men­ti. Infi­ne, ser­ve un dove­ro­so e dovu­to rico­no­sci­men­to dal Mibact, dal rin­no­va­men­to del FUS e dal­la Rai, che dovreb­be final­men­te apri­re i suoi spa­zi a que­sta musi­ca e fare una con­ven­zio­ne con il MEI. Sia­mo in atte­sa di una chia­ma­ta per il pros­si­mo Festi­val di San­re­mo e il pros­si­mo Pri­mo Mag­gio per poter dare il nostro contributo».

Tan­ti gli arti­sti che son sta­ti pre­mia­ti e si sono esi­bi­ti al MEI: PIERO PELÙ (PREMIO PER I 40 ANNI DI CARRIERA per aver por­ta­to il rock alter­na­ti­ve ita­lia­no ai ver­ti­ci del­le clas­si­fi­che), TOSCA (PREMIO NILLA PIZZI DEI GIORNALISTI ROMAGNOLI come miglior arti­sta in gara al 70^ Festi­val di San­re­mo), COLAPESCEDIMARTINO (PREMIO PIMI – Miglio­ri Arti­sti Indi­pen­den­ti dell’anno e PREMIO PIVI – Miglior Video­clip Indi­pen­den­te), GALEFFI (PREMIO GIOVANI MEI – EXITWELL per il miglior disco dell’anno 2020), ERNIA (PREMIO GIOVANI MEI – EXITWELL per il miglior pro­get­to dell’anno 2020) che ha lan­cia­to con il MEI il gio­va­ne LEON FAUN, OMAR PEDRINI (TARGA PER I 25 ANNI DI “2020 SPEEDBALL”), GIANNI MAROCCOLO (PREMIO PER I 40 ANNI DI CARRIERA per la ricer­ca, lo spi­ri­to inno­va­ti­vo e la voglia di spe­ri­men­ta­re con il rock) che si è esi­bi­to con EDDA, GHIGO RENZULLI (PREMIO PER I 40 ANNI DI CARRIERA), SANTAMARYA (vin­ci­to­ri del MEI SUPERSTAGE), PORFIRIO RUBIROSA (vin­ci­to­re del con­te­st LA MUSICA È LAVORO).

Duran­te i tre gior­ni si sono svol­te anche le fina­li del Pre­mio Dei Pre­mi, vin­to da LUCA GUIDI e del con­te­st Arran­gia­mi! 100 anni per il futu­ro, vin­to da ANTONINO VITALI con “Can­zo­ne Arrab­bia­ta” di Nino Rota e Lina Wert­mul­ler. Pre­mia­ti inol­tre LA COMPAGNIA DEGLI SCAPESTRATI e RED WINE, vin­ci­to­ri di Mate­ria­le Resi­sten­te 2.0, con­te­st rea­liz­za­to con il soste­gno del­la Leg­ge sul­la Memo­ria del­la Regio­ne Emi­lia Romagna.

Con­se­gna­te anche le Tar­ghe Mei Musi­clet­ter, pre­mio nazio­na­le desti­na­to al gior­na­li­smo musi­ca­le sul web, idea­to e orga­niz­za­to da Luca D’Ambrosio. Han­no riti­ra­to Jaco­po Toma­tis per Il gior­na­le del­la musi­ca (“Miglior sito web”), Moni­ca Maz­zo­li per Going Under­ground (“Miglior Blog per­so­na­le”) e Davi­de Iur­la­no e Simo­ne Frin­guel­li per Goo­d­fel­las (“Miglior Distri­bu­to­re Disco­gra­fi­co”).

Il MEI, attra­ver­so il coor­di­na­men­to Sta­Ge!,
che radu­na tren­ta asso­cia­zio­ni rap­pre­sen­ta­ti­ve del­la filie­ra del­le pic­co­le impre­se del­la musi­ca e del­lo spet­ta­co­lo, ade­ri­sce a Bau­li in Piaz­za, l’evento del 10 otto­bre a Mila­no orga­niz­za­to dai lavo­ra­to­ri del­lo spet­ta­co­lo per denun­cia­re la cri­si che sta attra­ver­san­do l’industria del­la cul­tu­ra in Ita­lia, a segui­to del­lo stop for­za­to­do­vu­to all’epidemia da Coro­na­vi­rus. Ade­ri­sce inol­tre alle let­te­re del­la Fed.It. Art. e dell’Agis invia­ta al Gover­no, dove si segna­la che “da alcu­ne indi­scre­zio­ni gior­na­li­sti­che si è appre­so che il pros­si­mo DPCM potreb­be con­te­ne­re una nuo­va limi­ta­zio­ne nel­le capien­ze per tea­tri e cine­ma, a segui­to del­la qua­le potran­no acce­de­re al mas­si­mo 200 spet­ta­to­ri. La limi­ta­zio­ne degli spet­ta­to­ri con un prin­ci­pio così rigi­do, sen­za tener con­to del­la rea­le capien­za del­le sale e del­la pos­si­bi­li­tà di una mag­gio­re pre­sen­za nel pie­no rispet­to del distan­zia­men­to pre­vi­sto – pro­se­gue la nota – rischia di met­te­re ulte­rior­men­te in ginoc­chio un set­to­re già gra­ve­men­te col­pi­to”. Un set­to­re che sen­za soste­gni imme­dia­ti e sen­za rea­li oppor­tu­ni­tà di aper­tu­ra degli spa­zi, rischia di chiudere.

Il coor­di­na­men­to Sta­Ge! ha rice­vu­to il soste­gno di Ren­zo Arbo­re, Alber­to Saler­no, Ros­sa­na Lut­taz­zi, Car­lo Mar­ra­le e tan­tis­si­mi altri arti­sti e si è uffi­cial­men­te costi­tui­to in occa­sio­ne del Mee­ting del­le Eti­chet­te Indi­pen­den­ti di saba­to 3 otto­bre, con il salu­to dell’Onorevole Rober­to Ram­pi del­la Com­mis­sio­ne Cul­tu­ra del Sena­to e dell’Assessore alla Cul­tu­ra del Comu­ne di Bolo­gna Mat­teo Lepo­re, coor­di­na­to­re del­le Gran­di Cit­tà sui temi del­la Musi­ca.

Duran­te i suoi 25 anni di atti­vi­tà il MEI, con le sue edi­zio­ni uffi­cia­li insie­me alle tan­te edi­zio­ni spe­cia­li (a Bari, Roma e in altre cit­tà), ha regi­stra­to un tota­le di 1 milio­ne di pre­sen­ze, la par­te­ci­pa­zio­ne di 10mila arti­sti e band dal vivo, 5mila real­tà musi­ca­li coin­vol­te in expo e con­ve­gni e 1000 gior­na­li­sti (più di 100 dal resto d’Europa) che han­no par­la­to del MEI con­tri­buen­do a ren­der­la la più impor­tan­te vetri­na del­la nuo­va e nuo­vis­si­ma musi­ca ita­lia­na. Anche quest’anno il MEI tra­sfor­me­rà Faen­za per tre gior­ni in una vera e pro­pria cit­tà del­la musi­ca con con­cer­ti, pre­sen­ta­zio­ni musi­ca­li e let­te­ra­rie, con­ve­gni e mostre, affian­ca­ti da una par­te espo­si­ti­va rivol­ta agli ope­ra­to­ri del­la filie­ra musi­ca­le con l’obiettivo di soste­ne­re la cre­sci­ta e la dif­fu­sio­ne di una cul­tu­ra musi­ca­le indie ed emer­gen­te. Ver­ran­no pre­mia­te le miglio­ri real­tà indie ita­lia­ne gra­zie al cir­cui­to di Audio­Coop, che rap­pre­sen­ta cir­ca 200 pic­co­le eti­chet­te disco­gra­fi­che indi­pen­den­ti ita­lia­ne, e saran­no pre­sen­ti, uni­co caso in Ita­lia, i vin­ci­to­ri di oltre 100 festi­val e con­te­st per emer­gen­ti pro­ve­nien­ti da tut­ta la peni­so­la e sele­zio­na­ti dal­la Rete dei Festi­val, insie­me ai loro arti­sti lega­ti al cir­cui­to di AIA – Arti­sti Ita­lia­ni Asso­cia­ti, pre­sie­du­to da Rena­to Maren­go, sto­ri­co part­ner del MEI con Clas­sic Rock on Air. Fin dal­la pri­ma sto­ri­ca edi­zio­ne il MEI è sta­to la piat­ta­for­ma di lan­cio del­la nuo­va sce­na indi­pen­den­te ita­lia­na con arti­sti che sono diven­ta­ti pila­stri del­la musi­ca in Ita­lia (tra gli altri, Dio­da­to, Afte­rhours, Blu­ver­ti­go, Mar­le­ne Kun­tz, CSI, Bau­stel­le, Capa­rez­za, Negra­ma­ro, Bru­no­ri Sas, Per­tur­ba­zio­ne, Mar­ta sui Tubi, Offla­ga Disco Pax, e tan­tis­si­mi altri ) e ha pre­mia­to emer­gen­ti oggi pro­ta­go­ni­sti del­la nuo­va sce­na musi­ca­le nazio­na­le (Levan­te, Ermal Meta, Ful­mi­nac­ci, Lo Sta­to Socia­le, Gha­li, I Cani, Cano­va, Cal­cut­ta, Zib­ba, Mir­koeil­ca­ne, Le Luci del­la Cen­tra­le Elet­tri­ca, Mot­ta, Cola­pe­sce, Cosmo, Ketama126 e tan­ti altri). Tan­ti anche gli arti­sti che han­no mos­so i loro pri­mi pas­si pro­prio al MEI, come Danie­le Sil­ve­stri, i Mane­skin e gli Extra­li­scio, oggi appro­da­ti al Festi­val del Cine­ma di Vene­zia “con il film “Extra­li­scio – Punk da Bale­ra”, per la regia di Eli­sa­bet­ta Sgarbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: