NOVITA'

Tuasorellaminore : È disponibile “Zanzibar”, il nuovo singolo dell’artista pugliese | New Hit

Romo­lo Dischi pre­sen­ta Zan­zi­bar, nuo­vo sin­go­lo dell’enigmatica arti­sta puglie­se Tua­so­rel­la­mi­no­re che segue Mor­fi­na. Il bra­no, come i pre­ce­den­ti, è distri­bui­to da Pira­mes Inter­na­tio­nal.

Per Tua­so­rel­la­mi­no­re que­sto pez­zo ha un signi­fi­ca­to pro­fon­do e rap­pre­sen­ta il cul­mi­ne di un vero e pro­prio pro­ces­so terapeutico.

“Ho scrit­to Zan­zi­bar per affer­ma­re l’aspetto ribel­le di Tua­so­rel­la­mi­no­re. La ribel­lio­ne è alla base di ogni gran­de cosa, è sino­ni­mo di espan­sio­ne, di pre­sa di coscien­za, di pre­sa di posi­zio­ne. È sino­ni­mo di carat­te­re, di con­sa­pe­vo­lez­za del pro­prio pote­re e del pro­prio valo­re. È un bra­no lega­tis­si­mo a mor­fi­na, per­ché è la sua con­se­guen­za, ovve­ro un vaf­fan­cu­lo un po’ tra le righe, quel vaf­fan­cu­lo che vor­re­sti tan­to dire a vol­te e che spes­so devi repri­me­re. Tua­so­rel­la­mi­no­re è chi smet­te di repri­mer­si, Zan­zi­bar è chi smet­te di repri­mer­si. Vole­vo dare for­za e spe­ran­za alle per­so­ne che si sen­to­no costret­te da qual­cu­no ad esse­re in un cer­to modo, alle per­so­ne suc­cu­bi e vit­ti­me del “più for­te” anche se spes­so con­fon­dia­mo il voler pre­va­ri­ca­re sugli altri con la for­za. Vole­vo far capi­re che dob­bia­mo ribel­lar­ci se ci sen­tia­mo occlu­si in una con­di­zio­ne che ci fa sof­fri­re, si chia­ma spi­ri­to di soprav­vi­ven­za, si chia­ma voglia di rival­sa, si chia­ma affer­ma­zio­ne di se. Mi sono tro­va­ta spes­so a fian­co per­so­ne che vole­va­no cam­biar­mi, ren­der­mi qual­cu­no a loro imma­gi­ne e somi­glian­za ed io sono sta­ta sem­pre mol­to mal­lea­bi­le, mol­to fles­si­bi­le, qual­co­sa che ho sem­pre rite­nu­to fos­se un pre­gio ma che mi si è ritor­to con­tro. Per cui ho smes­so di accon­ten­ta­re gli altri e ho ini­zia­to la mia rivol­ta per­so­na­le, l’ho fat­to con iro­nia, pren­den­do­mi in giro, enfa­tiz­zan­do ed iper­bo­liz­zan­do tut­to, come sem­pre. Zan­zi­bar è un po’ la mia rivo­lu­zio­ne fran­ce­se: scri­ve­re can­zo­ni per me è qua­si tera­peu­ti­co e scri­ve­re e pro­dur­re Zan­zi­bar, insie­me al mio diret­to­re arti­sti­co Dario Sta­ra­ce è sta­to come libe­rar­mi da una mor­sa, è sta­to come scap­pa­re da una gab­bia”.

Ma chi è Tuasorellaminore?

Tua­so­rel­la­mi­no­re è l’O­rien­te che si uni­sce all’Occidente.
È il pro­fa­no che si mischia al sacro, il visi­bi­le all’occulto.
È la bam­bi­na stra­na che dice­va­no sem­bras­se una zin­ga­ra.
È la fem­mi­ni­li­tà nasco­sta nel lato più maschi­le.
È il diver­so, l’e­mar­gi­na­to che ha voglia di sen­tir­si pro­ta­go­ni­sta.
È l’e­si­gen­za di eman­ci­par­si dal­le abi­tu­di­ni.
È la rispo­sta che non ti aspetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: