MUSICA

Milano 84 : È disponibile da oggi il nuovo singolo “Fanatic”, un modern classic tra passato e futuro | New Hit

Per capi­re il futu­ro biso­gna cono­sce­re bene il pas­sa­to, ce lo ricor­da Fana­tic, sin­go­lo in usci­ta di Mila­no 84, il pro­get­to musi­ca­le ita­lo­pop di Fabio Di Ran­no e Fabio Fra­schi­ni.

A carat­te­riz­za­re Fana­tic sono i synth anni 80 che avvol­go­no la melo­dia, soste­nu­ta da una tra­sci­nan­te drum machi­ne sem­pre in bili­co tra heri­ta­ge e con­tem­po­ra­nei­tà. Il risul­ta­to è una song a sor­pre­sa: può ricor­da­re una mac­chi­na del tem­po che ti por­ta indie­tro, ma anche a una sfe­ra di cri­stal­lo in cui scor­ge­re quel che acca­drà. Dipen­de da come la si ascol­ta. Il bra­no vede il fea­tu­ring di Vanes­sa Elly, voce, men­tre video­clip e art­work sono di Fabio Di Ran­no e Fer­di­nan­do D’Urbano.

Fabio Di Ran­no e Fabio Fra­schi­ni, auto­ri, musi­ci­sti e pro­du­cer, con il pro­get­to MILANO 84 svi­lup­pa­no un con­cept che nasce dal desi­de­rio di mani­po­la­re il pop degli anni 80 per por­tar­lo in quel­lo di oggi e vede­re l’ef­fet­to che fa. Il pop quan­do sa esse­re rive­la­to­re di qual­co­sa è rivo­lu­zio­na­rio, e l’immaginario visi­vo e nar­ra­ti­vo degli anni 80 è tal­men­te for­te che con­ti­nua ad influenzarci. 

MILANO 84 gio­ca soprat­tut­to con alcu­ne ico­ni­ci­tà tra­sver­sa­li degli 80 ita­lia­ni (e non solo) per far­le pro­prie, avvi­ci­nan­do­le al gusto con­tem­po­ra­neo. Musi­ca, desi­gn, fumet­to, arte, tv e cine­ma, tan­te sono le influen­ze che nutro­no il con­cept, e tan­ti anche i ringraziamenti:

La musi­ca ita­lo disco, l’euro-synth pop feli­ce e tri­ste, la new wave ita­lia­na e anche Bat­tia­to, Ale­xan­der Robot­nick, Kri­sma, Gaze­bo, Gar­bo, Matia Bazar, Enri­co Rug­ge­ri, Bau­stel­le, Pet shop boys, Alpha­vil­le, Duran Duran, New Order, Madonna,Goldfrapp, Chro­ma­tics. Ennio Mor­ri­co­ne, Elio Fio­ruc­ci, Mario Con­ver­ti­no, Ste­fa­no Tam­bu­ri­ni, Gra­zia­no Ori­ga (Punk Arti­st), Etto­re Sott­sass, Ales­san­dro Men­di­ni, Edo Ber­to­glio, Pier Vit­to­rio Ton­del­li, Fri­gi­dai­re, Alter Linus e Diabolik.

I synth di pro­du­zio­ne ita­lia­na, le moto Cabal­le­ro e i ciclo­mo­to­ri Piag­gio, i brand di moda pani­na­ra, le lam­pa­de Arte­mi­de e il desi­gn che tut­ti ci invi­dia­no anco­ra, il ten­nis gio­ca­to con le rac­chet­te di legno. La tv cato­di­ca e quel­lo che c’era den­tro, Hea­ther Pari­si, Mister Fan­ta­sy e tut­to quel­lo che è venu­to dopo, Dario Argen­to, David Lynch, Mar­co Fer­re­ri, Nico­las Win­ding Refn, Alain Rob­be-Gril­let, Stran­ger Things, Chia­ma­mi col tuo nome, Break­fa­st Club, Il tem­po del­le mele, Sot­to il vesti­to nien­te, Irma Vep.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: