SPETTACOLO

Enea Vlad : L’artista salentino aprirà il concerto di Chiara Galiazzo e di Pierdavide Carone | Eventi

Dopo esse­re sta­to ospi­te del Fan­ta­sti­co Festi­val di Pegli (GE), il can­tau­to­re salen­ti­no Enea Vlad annun­cia altri due impor­tan­ti appun­ta­men­ti dal vivo.

Dome­ni­ca 27 set­tem­bre, apri­rà il pri­mo con­cer­to del nuo­vo tour Bon­sai Live di Chia­ra Galiaz­zo, la vin­ci­tri­ce di X‑Factor 6, al Ride di Mila­no (Via Valen­za, 2 – ore 21.00).

Inol­tre, mer­co­le­dì 7 otto­bre, Enea Vlad sarà ope­ning act del con­cer­to di Pier­da­vi­de Caro­ne, al Memo Restau­rant Club di Mila­no (Via Mon­te Orti­gia­ra, 30 – ore 20.30).

«Apri­re i live di due arti­sti di fama nazio­na­le come Chia­ra Galiaz­zo e Pier­da­vi­de Caro­ne per me è un vero ono­re. Seguo Chia­ra fin da quan­to ero un bam­bi­no, mi ha sem­pre affa­sci­na­to la sua deter­mi­na­zio­ne e la voglia di met­ter­si in gio­co spe­ri­men­tan­do. Pen­sa­re di con­di­vi­de­re con lei il pal­co è per me un’emozione gran­dis­si­ma. Mi esi­bi­rò con tre miei bra­ni in acu­sti­co, tra cui un ine­di­to, accom­pa­gna­to da Ales­san­dro Can­ta­lu­po alla chi­tar­ra – rac­con­ta Enea VladPer quan­to riguar­da Pier­da­vi­de Caro­ne, tro­vo che sia un can­tau­to­re uni­co nel suo gene­re con una pen­na iro­ni­ca e intel­li­gen­te, da lui c’è solo da imparare».

Tra i bra­ni che l’artista pre­sen­te­rà ci sarà il sin­go­lo Astro­nau­ti (distri­bu­zio­ne Arti­st Fir­st), che sta riscon­tran­do buo­ni risul­ta­ti in ter­mi­ni di ascol­ti e visua­liz­za­zio­ni sul web. È pos­si­bi­le ascol­ta­re o sca­ri­ca­re il bra­no, dispo­ni­bi­le su tut­te le piat­ta­for­me digi­ta­li e in rota­zio­ne radiofonica.

Scrit­to e com­po­sto dal­lo stes­so Enea Vlad, Astro­nau­ti è carat­te­riz­za­to da un rit­mo pop e da un sound fre­sco e innovativo.

Astro­nau­ti è anche un video­clip, diret­to da Gior­gio Gabe, in cui l’artista rac­con­ta attra­ver­so le imma­gi­ni la sto­ria del­la can­zo­ne, quel­la di un amo­re, in cui i pro­ta­go­ni­sti sono costret­ti a una lon­ta­nan­za for­za­ta, che non scal­fi­sce il loro amo­re, ma anzi lo for­ti­fi­ca. Un testo che Enea Vlad ha scrit­to diver­so tem­po fa, ma che mai come oggi sem­bra attuale.

Enea Vlad, 21 anni, è can­tau­to­re di ori­gi­ne salen­ti­na. La sua for­ma­zio­ne musi­ca­le ha ini­zio con lo stu­dio del­la bat­te­ria, che lo alle­na al sen­so del rit­mo e lo avvi­ci­na ai gene­ri più dispa­ra­ti. Sin dai suoi pri­mi approc­ci con la musi­ca, scri­ve e com­po­ne i suoi pez­zi, ritro­van­do in Fran­co Bat­tia­to il prin­ci­pa­le pun­to di rife­ri­men­to. Enea Vlad ha un’avversione per le cate­go­rie, per cui, sep­pur ispi­ran­do­si alla tra­di­zio­ne can­tau­to­ra­le ita­lia­na, defi­ni­sce la sua musi­ca un insie­me di gene­ri più o meno amal­ga­ma­ti. A gen­na­io 2020 pub­bli­ca il suo pri­mo sin­go­lo Anne­ghia­mo, che riscuo­te un discre­to suc­ces­so di pub­bli­co e di cri­ti­ca. Defi­ni­sce la sua vita un melo­dram­ma anche se que­sto va in con­trap­po­si­zio­ne al suo esse­re una per­so­na ten­den­zial­men­te posi­ti­va e sola­re. A fasi alter­ne. Quel­lo che ne sca­tu­ri­sce è un mix musi­ca­le ric­co di sfac­cet­ta­tu­re e chiaroscuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: