MUSICA

Lucio Battisti : È finalmente disponibile “Lucio Battisti — Rarities”, una preziosa raccolta dello straordinario artista | News

È final­men­te dispo­ni­bi­le Lucio Bat­ti­sti – Rari­ties, una rac­col­ta di pic­co­le gran­di per­le del­lo straor­di­na­rio arti­sta, distri­bui­te nel cor­so degli anni in vari sup­por­ti: sin­go­li, ver­sio­ni alter­na­ti­ve, rari­tà e B sides, che tro­va­no in que­sto spe­cia­le cofa­net­to il giu­sto prestigio.

Rari­ties sarà dispo­ni­bi­le in due ver­sio­ni, ver­sio­ne CD e ver­sio­ne LP (in esclu­si­va per il Record Sto­re Day di saba­to 26 set­tem­bre), entram­be accom­pa­gna­te da un com­men­to trac­cia per traccia.

È pos­si­bi­le acqui­sta­re Rari­ties in for­ma­to CD in edi­co­la, in alle­ga­to a TV Sor­ri­si e Can­zo­ni e a Don­na Moder­na.

TRACKLIST

Pen­sie­ri e paro­le [Exten­ded Version]

Per una lira

Ven­do casa

Le for­mi­che

La spa­da nel cuore

La fol­le corsa

Per­chè dovrei

La far­fal­la impazzita

Il mio bambino

Les jar­di­nes de Septembre

Tou­jours plus belle

Ma Chan­son de libertè

La Coli­na de las Cerezas

Una Mucha­cha por Amigo

To Feel in Love

Only

Lucio Bat­ti­sti, musi­ci­sta dal genio asso­lu­to, dimo­stra incon­sa­pe­vol­men­te di esse­re anco­ra una vol­ta pre­cur­so­re dei tem­pi, per­ché in un momen­to sto­ri­co dove il con­cet­to di sin­gle track è tor­na­to pre­po­ten­te­men­te di moda, gra­zie alla frui­zio­ne in strea­ming del­la musi­ca e sta nuo­va­men­te carat­te­riz­zan­do il mer­ca­to disco­gra­fi­co ita­lia­no ed inter­na­zio­na­le, lui lo avreb­be di cer­to intui­to in anti­ci­po, accor­cian­do i tem­pi e bru­cian­do la concorrenza.

Dopo oltre 50 anni dal­l’e­sor­dio di que­sto straor­di­na­rio arti­sta, pos­sia­mo anco­ra oggi apprez­za­re tut­ta la gam­ma del­le sue pro­du­zio­ni, che van­no oltre i pez­zi più cono­sciu­ti. In que­sta rac­col­ta sono con­te­nu­ti bra­ni come la rara Exten­ded Ver­sion di “Pen­sie­ri e Paro­le”, “Le for­mi­che” che fu scrit­to per Wil­ma Goich, “La far­fal­la impaz­zi­ta” por­ta­to al Festi­val di San­re­mo del 1968 dall’insolita cop­pia for­ma­ta da John­ny Dorel­li e Paul Anka e bra­ni in lin­gua straniera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: