MUSICA

Tarsia : La giovane cantautrice presenta il nuovo singolo “Dove siamo stati bene” | New Hit

Dove sia­mo sta­ti bene (Maque­ta Records/Artist Fir­st) è il nuo­vo sin­go­lo di Tar­sia, in usci­ta in radio e nei digi­tal sto­re mar­te­dì 22 settembre.

Dove sia­mo sta­ti bene rac­con­ta la nostal­gia del­la par­ten­za, accom­pa­gna­ta dal­la con­sa­pe­vo­lez­za di poter tor­na­re, attra­ver­so il pote­re evo­ca­ti­vo dei ricor­di, nei luo­ghi in cui si è sta­ti bene. In un momen­to in cui la vita del­le per­so­ne sem­bra scor­re­re fret­to­lo­sa­men­te, scan­di­ta dall’individualismo e dal­la fre­ne­sia, il bra­no ci invi­ta a riflet­te­re sul­le espe­rien­ze bel­le e posi­ti­ve che abbia­mo vis­su­to: non biso­gna met­ter­le da par­te ma con­ser­var­le per rivi­ver­le tut­te le vol­te sia men­tal­men­te che fisicamente.

Ho ini­zia­to a scri­ve­re que­sto bra­no quan­do ero a Strom­bo­li e – rac­con­ta Tar­sia – sono sta­ta sopraf­fat­ta dal­la bel­lez­za del luo­go e da ciò che mi cir­con­da­va: sen­ti­vo di sta­re bene. Vole­vo custo­di­re que­sta sen­sa­zio­ne lan­cian­do un mes­sag­gio chia­ro ma, allo stes­so tem­po, allar­gan­do­ne il signi­fi­ca­to: tor­na­re ‘dove sia­mo sta­ti bene’ non è infat­ti rife­ri­to solo ai luo­ghi, ma anche alle per­so­ne o alle espe­rien­ze vis­su­te, di cui tenia­mo den­tro noi un ricor­do luci­do ed emo­zio­nan­te”.

Tatia­na Tar­sia, can­tau­tri­ce, in arte Tar­sia , nasce a Poli­co­ro (MT), in Basi­li­ca­ta. Sin da pic­co­la ini­zia a scri­ve­re can­zo­ni e stu­dia­re can­to e pia­no­for­te nel suo ama­to pae­se, cir­con­da­ta dal soste­gno e dal calo­re del­la sua fami­glia. La sua for­te pas­sio­ne per la musi­ca è ere­di­ta­ta dal padre. Le sue influen­ze musi­ca­li e sono­re pren­do­no ispi­ra­zio­ne da Pino Danie­le, Amy Wine­hou­se, fino ad arri­va­re alla musi­ca popo­la­re del­la sua ter­ra natìa.

Il debut­to disco­gra­fi­co di Tar­sia è nel 2017 con il bra­no Bol­le di sapo­ne, accom­pa­gna­to da un video­clip gira­to in Basi­li­ca­ta. Si sus­se­guo­no una serie di even­ti e festi­val che la vedo­no pro­ta­go­ni­sta, come la vit­to­ria del Con­te­st “Non è mica da que­sti par­ti­co­la­ri che si giu­di­ca un can­tau­to­re” edi­zio­ne 2020, il “Pre­mio Incan­to” nel 2018, ma anche un’importante atti­vi­tà con­cer­ti­sti­ca in diver­si club ita­lia­ni tra cui: il Bra­vo Cafè e la Can­ti­na Ben­ti­vo­glio di Bolo­gna, l’Asino che Vola e l’Alcazar live di Roma, Otta­vo Talen­to di Bari e tan­ti altri. Il suo pro­get­to musi­ca­le è un cros­so­ver musi­ca­le tra diver­si gene­ri, carat­te­riz­za­to da sono­ri­tà funk, soul, pop e jazz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: