CONCERTI

Sanremo Rock 2020 : I Magenta#9 vincono la 33esima edizione della gara canora

Sono i bolo­gne­si Magenta#9, alias “I Cef­fi del­la Bolo­gni­na” i vin­ci­to­ri del­la 33esima edi­zio­ne di San­re­mo rock. La band capi­ta­na­ta da Ales­sio “Amos” Amo­ra­ti si è aggiu­di­ca­ta il pri­mo posto sul podio nel­la fina­le del­la pre­sti­gio­sa mani­fe­sta­zio­ne dedi­ca­ta alla sce­na rock emer­gen­te, che si è svol­ta saba­to 12 set­tem­bre al Tea­tro Ari­ston di San­re­mo.

A decre­ta­re la vit­to­ria è sta­ta la giu­ria com­po­sta dal can­tan­te e con­dut­to­re tele­vi­si­vo Pino Scot­to, dal con­dut­to­re radio­fo­ni­co Gigio D’Am­bro­sio, dal pro­dut­to­re e musi­ci­sta Fabri­zio Simon­cio­ni , dal chi­tar­ri­sta e pro­dut­to­re Mas­si­mo Vari­ni e dal­la can­tan­te e spea­ker radio­fo­ni­ca Vit­to­ria Hyde. La giu­ria inter­na­zio­na­le era inve­ce com­po­sta da Jean-Michel Byron & Ivan Mar­ga­ri, Matt Bac­ker e Ste­ve Lyon.

Con il loro sin­go­lo di esor­dio Non si può, pro­dot­to da Mar­co Barus­so, i Magenta#9 han­no con­qui­sta­to il disco tri­co­lo­re del­la sto­ri­ca ker­mes­se che ha por­ta­to al suc­ces­so mol­ti big di oggi e che ha visto con­cor­re­re, nel cor­so degli anni, arti­sti come Lit­fi­ba, Liga­bue, Tazen­da, Blu­ver­ti­go e Avion Tra­vel.

«Sia­mo mol­to con­ten­ti di aver par­te­ci­pa­to a que­sta ras­se­gna e sia­mo gra­ti agli orga­niz­za­to­ri, per­ché in tem­pi così dif­fi­ci­li per la musi­ca sono riu­sci­ti a dare con­ti­nui­tà a una mani­fe­sta­zio­ne che dura da 33 anni», rac­con­ta Amos. «Quan­do ci sia­mo iscrit­ti ave­va­mo da poco pub­bli­ca­to il nostro pri­mo sin­go­lo “Non si può” e abbia­mo pen­sa­to che San­re­mo rock fos­se l’oc­ca­sio­ne miglio­re per far cono­sce­re il nostro pro­get­to. Così, sen­za nes­su­na pre­te­sa di vin­ce­re, abbia­mo par­te­ci­pa­to. Per noi è sta­to dav­ve­ro emo­zio­nan­te suo­na­re sul pal­co del­l’A­ri­ston e ora tor­nia­mo nel nostro quar­tie­re, la Bolo­gni­na, con la stes­sa umil­tà con cui sia­mo par­ti­ti, ma deci­sa­men­te più “cari­chi” e con tan­ta voglia di suo­na­re dal vivo, se l’e­mer­gen­za sani­ta­ria lo permetterà».

I Magenta#9 sono: 

Ales­sio “Amos” Amo­ra­ti (voce); Ame­deo Mon­gior­gi (chi­tar­ra e secon­da voce); Raf­fae­le Raf­fa” Mar­che­si­ni (bat­te­ria); Miche­le Caval­ca (bas­so); Fau­sto De Bel­lis (chi­tar­ra solista).

I Magenta#9 nasco­no all’i­ni­zio del 2017 nel quar­tie­re “Bolo­gni­na” pro­prio in via Magen­ta 9, dove i pri­mi due mem­bri del­la for­ma­zio­ne, Ales­sio “Amos” Amo­ra­ti e Ame­deo Mon­gior­gi, sono soli­ti ritro­var­si. Il pro­get­to pren­de for­ma attra­ver­so la scrit­tu­ra di bra­ni ine­di­ti e la rivi­si­ta­zio­ne di can­zo­ni cele­bri del reper­to­rio del­la musi­ca ita­lia­na, con­so­li­dan­do­si in un rock ener­gi­co e ruvi­do, ma al tem­po stes­so melo­di­co. I rico­no­sci­men­ti non tar­da­no ad arri­va­re e a giu­gno 2017 i Magenta#9 par­te­ci­pa­no alla fina­le di Stan­ding Ova­tion, con­cor­so indet­to dal Comu­ne di Mode­na in occa­sio­ne di Mode­na Park, il cele­bre even­to live di Vasco Ros­si. Nel 2018 ven­go­no sele­zio­na­ti per la fina­le del­l’Art Music Festi­val al MEMO MUSIC Club di Mila­no e nel 2019 apro­no per Rezo­pho­nic la sera­ta prin­ci­pa­le del­la nota Festa Bikers di Colo­gno al Serio (BG). Il 29 apri­le 2020 i Magenta#9 pub­bli­ca­no il loro pri­mo sin­go­lo Non si può”. Il bra­no, pro­dot­to e arran­gia­to da Mar­co Barus­so, segna l’e­sor­dio disco­gra­fi­co del­la band.

[Foto di Nino Saetti]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: