SPETTACOLO

Madonna : La regina del pop annuncia l’uscita del suo film biografico. Sarà un viaggio incredibile tra esperienze profondamente personali | Film

Il Dai­ly Mir­ror ren­de noto che la regi­na del Pop, Madon­na, sta lavo­ran­do alla rea­liz­za­zio­ne di un film, di cui sarà regi­sta, che rac­con­te­rà la sto­ria del­la sua vita. Potrem­mo aver biso­gno di allac­cia­re le cin­tu­re di sicu­rez­za per­chè ver­ran­no rac­con­ta­ti 40 anni incre­di­bi­li in vet­ta alle clas­si­fi­che, tour stre­pi­to­si, pro­du­zio­ne di film oltre i con­fi­ni e tan­to altro. La super­star rac­con­te­rà, tra le altre, espe­rien­ze pro­fon­da­men­te per­so­na­li e dolo­ro­se tra cui la mor­te del­la madre quan­do l’artista ave­va solo cin­que anni e il ter­ri­fi­can­te stu­pro subi­to a ven­ti anni.

Madon­na, che ora ha 62 anni, dovreb­be anche met­te­re sot­to accu­sa l’industria musi­ca­le spie­ta­ta e domi­na­ta dagli uomi­ni. Un ami­co ha det­to che guar­dan­do indie­tro alla sua vita ha visto la can­tan­te affron­ta­re e scon­fig­ge­re alcu­ni demoni :

Madon­na ha avu­to una car­rie­ra infer­na­le. Ha avu­to mol­ti alti, ma anche mol­ti bas­si para­liz­zan­ti. Ha per­so sua madre a cau­sa del can­cro quan­do ave­va solo cin­que anni, qual­co­sa che un bam­bi­no non rie­sce mai a supe­ra­re. Ma ha tra­sfor­ma­to la sua per­di­ta e il suo dolo­re in una for­za crea­ti­va da non sot­to­va­lu­ta­re. Ci saran­no alcu­ni shock, dato che è solo una par­te del suo DNA. Que­sto è sta­to un pro­ces­so incre­di­bil­men­te catar­ti­co per Madon­na. Sta sco­pren­do ricor­di che sono rima­sti a lun­go dor­mien­ti. Ha fat­to e otte­nu­to così tan­to, quin­di ave­re que­sto tem­po per riflet­te­re è sta­to piut­to­sto magi­co.

Per un mese, Madon­na ha esplo­ra­to i momen­ti fon­da­men­ta­li del­la sua pri­ma infan­zia. Ha det­to ai suoi fan: 

Con­ti­nuo a dimen­ti­ca­re che sto scri­ven­do di me … Non pos­so inven­ta­re un caz­zo! Ma in real­tà non ne ho biso­gno. La veri­tà ti ren­de­rà libe­ro e sarà anche devastante!”.

I segna­li lan­cia­ti dal­la Regi­na del Pop sono sta­ti evi­den­ti nei gior­ni scor­si. Pri­ma foto di vec­chi qua­der­ni e dia­ri degli ini­zi del­la sua car­rie­ra, poi video e diret­te Insta­gram assie­me a Dia­blo Cody – Oscar per la sce­neg­gia­tu­ra di Juno – che mostra­va­no le due inten­te a scri­ve­re sul com­pu­ter, rileg­ge­re risme, ascol­ta­re vec­chie cas­set­te di Vero­ni­ca Cic­co­ne tra i 19 e 20 anni. Sot­to una sfil­za di hash­tag tutt’altro che depi­stan­ti. Si pen­sa­va però a una sce­neg­gia­tu­ra sul­la vita di Madon­na scrit­ta dal­la stes­sa e poi da affi­da­re a un regi­sta, uomo o don­na s’intende. Ma inve­ce no. La leg­gen­da viven­te che rac­con­ta la sto­ria del­la leg­gen­da stes­sa. Solo lei pote­va deci­de­re cosa e come met­te­re in sce­na la sua vita. Miste­ro sull’interprete, ma c’è chi sospet­ta potreb­be esse­re Julia Gar­ner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: