NOVITA'

Keep Talking : Il primo format web di “Live & Talk Music” sulla musica classica, jazz e contemporanea in Italia | News

A par­ti­re dal 30 set­tem­bre andrà in onda sul cana­le You­Tu­be di Pro­mu – All For Music il for­mat Keep Tal­king, che gli idea­to­ri defi­ni­sco­no come:

“Il pri­mo pro­gram­ma in Ita­lia che si pone come obiet­ti­vo quel­lo di rac­con­ta­re in manie­ra appro­fon­di­ta, ma allo stes­so tem­po non set­to­ria­le, la musi­ca clas­si­ca, jazz e con­tem­po­ra­nea sul web, ter­re­no per­lo­più ine­splo­ra­to da que­sti generi”.

La pri­ma sta­gio­ne di Keep Tal­king con­ter­rà 5 pun­ta­te, nel­le qua­li gli ospi­ti ver­ran­no invi­ta­ti a fare un con­cer­to di cir­ca 20 minu­ti, intro­dot­to da un talk nel qua­le affron­te­ran­no diver­se tema­ti­che rela­ti­ve alla sce­na e al mer­ca­to musi­ca­le di rife­ri­men­to, ai mez­zi di comu­ni­ca­zio­ne e distri­bu­zio­ne del­la musi­ca e al rap­por­to tra arti­sta e pubblico.

Non inten­dia­mo diven­ta­re degli you­tu­ber” com­men­ta­no Ales­san­dro Mul­ler, Enri­co Lopre­vi­te e Luca Pacet­ti, che insie­me alla loro squa­dra han­no idea­to e rea­liz­za­to il programma.

Abbia­mo cer­ca­to di inter­pre­ta­re un’esigenza che è comu­ne a qua­si tut­ti i musi­ci­sti di que­sti gene­ri, soprat­tut­to i più gio­va­ni: quel­la di un con­te­ni­to­re nuo­vo e alter­na­ti­vo rispet­to al soli­to cir­cui­to, dove poter pro­por­re la loro musi­ca. La nostra mis­sion è quel­la di pro­va­re ad amplia­re il pub­bli­co dei gene­ri musi­ca­li defi­ni­ti “col­ti”, quin­di lon­ta­ni e per pochi, idean­do stra­te­gie e stru­men­ti di frui­zio­ne acces­si­bi­li anche ad una pla­tea di “non col­le­ghi” e non solo di appas­sio­na­ti. L’alternativa che offria­mo non è solo rivol­ta ai musi­ci­sti, ma anche e soprat­tut­to al pub­bli­co, che potrà sco­pri­re che die­tro ad un quar­tet­to d’archi non c’è la vec­chia e stan­tia tra­di­zio­ne, ma una volon­tà di cam­bia­men­to e rivo­lu­zio­ne di deter­mi­na­ti sche­mi. La nostra sfi­da è quel­la di abbat­te­re i pre­giu­di­zi e lan­cia­re il mes­sag­gio che tut­ta la musi­ca può dare sti­mo­li, tut­ta la musi­ca è cultura…e ve lo dice un grup­po di lavo­ro com­po­sto da per­so­ne che pro­ven­go­no dal­la musi­ca clas­si­ca, dall’urban e dal­la tech­no”.

L’intero pro­gram­ma è sta­to gira­to allo stu­dio Ter­zo Suo­no di Roma, dove l’organizzazione Pro­mu – All For Music pro­du­ce i suoi pro­get­ti disco­gra­fi­ci; infat­ti, per ogni con­cer­to è sta­ta stu­dia­ta una tec­ni­ca di regi­stra­zio­ne che offri­rà un’esperienza di ascol­to che si avvi­ci­ne­rà mol­to a quel­la del con­cer­to dal vivo, in quan­to è sta­to fat­to un lavo­ro fina­liz­za­to a met­ter in risal­to la dina­mi­ca, il colo­re e la spa­zia­liz­za­zio­ne del suono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: