SPETTACOLO

Enrico Brignano : Sono state riprogrammate le date del nuovo spettacolo “Un’ora sola vi vorrei” | Spettacolo

Lo spet­ta­co­lo di Enri­co Bri­gna­no all’Are­na di Vero­na, ori­gi­na­ria­men­te pre­vi­sto per il 9 mag­gio 2020 e posti­ci­pa­to a cau­sa dell’emergenza COVID-19, ver­rà recu­pe­ra­to il 7 giu­gno 2021.
Dopo i sold out di Inna­mo­ra­to Per­so, che ha fat­to ride­re ed emo­zio­na­re il pub­bli­co di tut­ta Ita­lia, l’artista tor­na in sce­na con Un’ora sola vi vor­rei, pro­dot­to e distri­bui­to da Vivo Con­cer­ti, e cal­che­rà anche uno dei pal­co­sce­ni­ci più pre­sti­gio­si d’Italia: quel­lo dell’Arena di Verona.

I bigliet­ti già acqui­sta­ti reste­ran­no vali­di per la nuo­va data. Mag­gio­ri info su www.vivoconcerti.com

L’organizzatore decli­na ogni respon­sa­bi­li­tà in caso di acqui­sto di bigliet­ti fuo­ri dai cir­cui­ti­di bigliet­te­ria auto­riz­za­ti non pre­sen­ti nei nostri comu­ni­ca­ti ufficiali

“Ruit hora”, dice­va­no i lati­ni. “Il tem­po fug­ge”, fac­cia­mo eco noi oggi. Che poi, che c’a­vrà da fare il tem­po, con tut­ta que­sta fret­ta? E come mai, se il tem­po va così velo­ce, quan­do stia­mo al sema­fo­ro non pas­sa mai? “L’attesa del pia­ce­re è essa stes­sa pia­ce­re”, soste­ne­va Oscar Wil­de. In effet­ti, Oscar ha ragio­ne. Per­ché quan­do sei sot­to al sole alla fer­ma­ta del­l’au­to­bus, ti fan­no male i pie­di, non ci sono pan­chi­ne, è ora di pran­zo e non hai nean­che un pac­chet­to di crac­kers… e tor­na­re a casa sareb­be essa stes­sa un pia­ce­re… lì l’at­te­sa del pia­ce­re… per pia­ce­re… si capi­sce che è un pia­ce­re, no? Mi sa che le teo­rie di Oscar Wil­de van­no un po’ riviste…A spas­so nel suo pas­sa­to, tra ricor­di e nuo­ve pro­po­ste che rap­pre­sen­ta­no un pon­te get­ta­to sul futu­ro, Enri­co pas­seg­gia sul­la linea trat­teg­gia­ta del nostro pre­sen­te, sal­tel­la tra i minu­ti, pro­va a rac­chiu­de­re il fiu­me di paro­le che ha in ser­bo per il suo pub­bli­co e a con­cen­trar­le il più pos­si­bi­le, in un’ora e mez­za di spet­ta­co­lo. Sì, un’ora e mez­za. Ma il tito­lo dice “un’ora sola”. E la mezz’ora acca­de­mi­ca non ce la met­tia­mo? E poi c’è il con­di­zio­na­le “vi vor­rei”, che indi­ca un desi­de­rio non una real­tà. O maga­ri Bri­gna­no riu­sci­rà magi­ca­men­te, insie­me al suo pub­bli­co, a fer­ma­re anche il tempo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: