CONCERTI

YELLOW DAYS : La Vivo Concerti riporta il giovane artista in Italia con una imperdibile data a Milano | EVENTI

Geor­ge Van Den Broek alias YELLOW DAYS si pre­pa­ra a tor­na­re nel nostro Pae­se con una data esclu­si­va, orga­niz­za­ta da Vivo Con­cer­ti, mar­te­dì 23 mar­zo 2021 a Mila­no (San­te­ria Tosca­na 31), in cui sarà pos­si­bi­le ascol­ta­re i bra­ni del nuo­vo album A Day in a Yel­low Beat.

Nato a Man­che­ster, si tra­sfe­ri­sce a sud da bam­bi­no, dove i suoi geni­to­ri apro­no un nego­zio a Hasel­me­re, nel Sur­rey. All’età di undi­ci anni gli vie­ne rega­la­ta una chi­tar­ra per Nata­le e da allo­ra la musi­ca diven­ta la sua vita. Yel­low Days, sem­bra esse­re un’anima anti­ca rein­car­na­ta nel cor­po di un ragaz­zi­no, che all’età di soli 18 anni mostra una musi­ca­li­tà incredibile.

Nei suoi testi affron­ta temi com­ples­si come la poli­ti­ca, l’ansia e la depres­sio­ne, il tut­to accom­pa­gna­to da un tono voca­le che evo­ca per­fet­ta­men­te le sue diver­se influen­ze arti­sti­che, che com­pren­do­no Ray Char­les, Howlin’Wolf e Mac De Mar­co. Nel dicem­bre 2016 pub­bli­ca Harm­less Melo­dies, il suo Ep di debut­to. Per Yel­low Days le set­te trac­ce dell’album diven­ta­no un’importante occa­sio­ne per con­fer­ma­re le sue abi­li­tà di arti­sta e pro­dut­to­re, anche gra­zie al vibra­to simi­le a quel­lo di King Rule.
Is Eve­ry­thing Okay in Your World? è il suo album di debut­to con­te­nen­te 13 bra­ni e che esce nell’ottobre 2017. Nel disco, accan­to alla sua voce soul e alla chi­tar­ra jan­gle-jazz, emer­ge anche l’uso sapien­te di tastie­re vin­ta­ge, fia­ti e sin­te­tiz­za­to­ri. Nell’aprile 2018 Ago­sto pub­bli­ca The Way Things Chan­ge, che rac­con­ta di come sia neces­sa­rio impa­ra­re a vive­re in un mon­do in cui l’unica costan­te è il cambiamento.

La ricer­ca con­ti­nua di Geor­ge lo ha por­ta­to fino al 2020 con Treat You Right. Que­sto bra­no anti­ci­pa il nuo­vo album A Day in a Yel­low Beat (Sony Music/Columbia Records) in usci­ta il 18 set­tem­bre 2020 in ver­sio­ne digi­ta­le. Il pri­mo sin­go­lo estrat­to è Love Is Eve­ry­whe­re, pez­zo che com­bi­na per­fet­ta­men­te una sofi­sti­ca­ta ani­ma moder­na a chia­re influen­ze old-school jazz. Sul­la sua attua­le dire­zio­ne musi­ca­le, Geor­ge spiega: 

“Sto cer­can­do di defi­ni­re la mia ver­sio­ne di musi­ca dan­ce iro­ni­ca pie­na di veri­tà depri­men­ti sul sen­tir­si lon­ta­no dai tuoi ami­ci, o sul­la sen­sa­zio­ne che nien­te val­ga niente”

In par­ti­co­la­re si è immer­so nel Anni ’70: i lavo­ri del­l’e­ra fusion di Her­bie Han­cock e Quin­cy Jones, le fasi più fun­ky di Mar­vin Gaye e Cur­tis May­field e la magia del­la tastie­ra di Don Black­man e Wel­don Irvi­ne. È rima­sto sve­glio fino alle 5 del mat­ti­no guar­dan­do Soul Train su You­Tu­be e testan­do il suo falsetto. 

A Day in a Yel­low Beat è il cul­mi­ne di idee in tem­po rea­le, per quan­to fol­li pos­sa­no essere.

MARTEDÌ 23 MARZO 2021

MILANO | SANTERIA TOSCANA, 31

Aper­tu­ra Por­te: 19:00

Ora­rio Show: 21:00

Pre­ven­di­te auto­riz­za­te: www.ticketone.it

Bigliet­ti dispo­ni­bi­li su ticketone.it a par­ti­re dal­le ore 11.00 di vener­dì 11 set­tem­bre e dispo­ni­bi­li in tut­te le riven­di­te auto­riz­za­te Tic­ke­to­ne dal­le ore 11.00 di mer­co­le­dì 16 settembre. 

L’organizzatore decli­na ogni respon­sa­bi­li­tà in caso di acqui­sto di bigliet­ti fuo­ri dai cir­cui­ti di bigliet­te­ria auto­riz­za­ti non pre­sen­ti nei nostri comu­ni­ca­ti ufficiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: