MUSICA NOVITA'

NEWHIT | BIAGIO BOTTI : “LÌ” È IL NUOVO SINGOLO DEL CANTAUTORE ESTRATTO DALL’ALBUM “STORIE, SOGNI E CONVERSAZIONI”

È dispo­ni­bi­le sul­le piat­ta­for­me strea­ming e in digi­tal down­load , il nuo­vo sin­go­lo del can­tau­to­re BIAGIO BOTTI estrat­to dal suo ulti­mo album STORIE, SOGNI E CONVERSIONI.

è un bra­no con il qua­le Bia­gio Bot­ti pro­va a descri­ve­re le dif­fi­col­tà che spes­so si incon­tra­no quan­do ci si tro­va a vive­re una rela­zio­ne all’interno del­la qua­le con­vi­vo­no aspet­ta­ti­ve e pro­get­ti di vita dif­fe­ren­ti che ine­vi­ta­bil­men­te por­ta­no ad incom­pren­sio­ni ed egoismi.

«È il biso­gno di rice­ve­re amo­re lì dove può arri­va­re, a gene­ra­re un gran­de sen­so di vuo­to – dichia­ra Bia­gio Bot­ti – Ci si sen­te incom­pre­si e in manie­ra egoi­sti­ca e si ten­de a met­te­re le pro­prie esi­gen­ze davan­ti a quel­le dell’altro, il che, di fat­to, por­ta ad allon­ta­nar­si ogni gior­no di più. Nono­stan­te tut­to, si ha sem­pre la pau­ra di lasciar­si per­ché si cre­de che que­sta solu­zio­ne rap­pre­sen­ti il male peggiore».

Sto­rie, sogni e con­ver­sio­ni è un album com­po­sto da die­ci bra­ni, ovve­ro una col­le­zio­ne di foto­gra­fie inti­me e vera­ci attra­ver­so le qua­li il can­tau­to­re di Lec­co ha volu­to met­te­re a nudo se stes­so, le pro­prie emo­zio­ni e i pro­pri pen­sie­ri. Con testi e musi­che scrit­te dal­lo stes­so Bia­gio Bot­ti, il disco è sta­to pro­dot­to e arran­gia­to da Ales­san­dro Arban e mixa­to e maste­riz­za­to da Brian Bur­gan.

Il can­tau­to­re Bia­gio Bot­ti nasce a Lec­co nel 1977. Ini­zia il suo per­cor­so arti­sti­co stu­dian­do can­to con il Mae­stro Giu­sep­pe Maz­zo­le­ni, a cui affian­ca lo stu­dio di pia­no­for­te e chi­tar­ra. Nel 1999 par­te­ci­pa alle sele­zio­ni del Festi­val di Castro­ca­ro Ter­me. Nel 2000, a L’A­qui­la si clas­si­fi­ca al secon­do posto nel­l’am­bi­to del­la mani­fe­sta­zio­ne “Date­ci­spa­zio 2000”(sezio­ne pro­fes­sio­ni­sti), con la can­zo­ne “Quel­lo che c’è”, rice­ven­do mol­ti apprez­za­men­ti da par­te di Vin­cen­zo Incen­zo, uno degli auto­ri più rap­pre­sen­ta­ti­vi del pano­ra­ma musi­ca­le ita­lia­no. Nel 2001, con il bra­no “Que­sta sera”, pren­de par­te al Giro­fe­sti­val di Ter­ni (tra­smes­so su Rai 3 e Rai Inter­na­tio­nal in col­la­bo­ra­zio­ne con Radio 101). L’an­no seguen­te par­te­ci­pa alla secon­da edi­zio­ne di Saran­no Famo­si, arri­van­do alle sele­zio­ni fina­li in diret­ta su Cana­le 5. Nel 2008 rea­liz­za cin­que bra­ni in col­la­bo­ra­zio­ne con Max Mar­co­li­ni, arran­gia­to­re e musi­ci­sta di arti­sti come Zuc­che­ro, Ire­ne For­na­cia­ri, Ale­xia e tan­ti altri. Nel 2014 è impe­gna­to in un’opera di volon­ta­ria­to per soste­ne­re i ragaz­zi disa­bi­li de “La Nostra Fami­glia” di Man­del­lo del Lario (Lec­co). Nel 2015 pub­bli­ca “Io con Dio (Gra­zie)”, un album di ispi­ra­zio­ne evan­ge­li­ca inte­ra­men­te auto-pro­dot­to. Nel 2017 par­te­ci­pa al pro­get­to di “Pri­son Fel­lo­w­ship” (pro­get­to Sico­mo­ro) can­tan­do per i dete­nu­ti del Car­ce­re di Ivrea. Sul tema del per­do­no, Bia­gio ha scrit­to il bra­no “Tra le mura del­l’a­ni­ma”, ispi­ran­do­si all’o­mo­ni­mo libro di Mar­cel­la Reni e Car­lo Paris. A dicem­bre 2017 esce su tut­ti i digi­tal sto­re lacom­pi­la­tionSpa­zioi­ne­di­ti Vol.3″ (edi­to da VSG Edi­zio­ni Musi­ca­li), con­te­nen­te i bra­ni “Trop­pi osta­co­li” e “She­ryl”, di cui Bia­gio è inter­pre­te e auto­re di testi e musi­che. Nel 2018 pub­bli­ca due EP, “She­ryl” e “Bia­gio Bot­ti & i Ragaz­zi Bel­li”. Nel 2019 esce l’EP “Bia­gio Bot­ti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: